September morning......

September morn
We danced until the night
Became a brand new day
Two lovers playing scenes
From some romantic play
September morning   
Still can make me feel that way 

Eccolo arrivato anche Settembre......mese di bilanci, inizio di un nuovo anno. Credo di essere una delle tante persone che collega l'inizio di un nuovo anno con la fine dell'estate. E' lì che si hanno abbastanza energie per pensare ai propositi per il nuovo anno che si va ad affrontare.
Io seguendo l'onda di queste vacanze movimentate, all'insegna del cambio programma ma allo stesso tempo rilassanti e spensierate  avrei deciso di imparare a prendermela meno in futuro.
Vedo che in questi giorni lo sto facendo e francamente vivo meglio e soprattutto il mondo va avanti ugualmente e si fa tutto anche senza doversi agitare per forza.
Siccome mi sono resa conto (se già non ne avevo avuto modo prima) che basta un attimo perchè tutti i programmi vadano a farsi friggere non vedo perchè dannarsi tanto l'anima quando poi ci pensa la vita da sola a decidere cosa ne sarà di te.
Sono bastati due secondi due per cambiare totalmente quasi tre settimane e farmi vivere qualche giorno col magone. Questo mi ha fatto ragionare molto sul mio modo di vivere negli ultimi tempi. Sarà che ero arrivata alla ferie sfinita, ogni sera avevo l'angoscia di dover far questo e dover far quell'altro, con l'ansia che se mi veniva cambiato un programma ero finita, che se solo pensavo di uscire una sera mi ritrovavo con tutto sballato a non farcela a finire quello che mi ero prefissata.
Non voglio più vivere così, basta!!!!
Non voglio più arrivare completamente stremata basta!!!!
Non ce la faccio? Lascio lì!
Decidiamo di uscire? Farò un'altra volta.....
Devo pulire? Ok pulisco....ma se ho voglia mi fermo.....
Ero arrivata al punto da vivere persino il punto croce come un'ansia, stasera voglio crocettare, ecco non ce la faccio, e quando vado avanti col lavoro ecc ecc ecc
BASTA!!!!
Voglio cercare, nei limiti del possibile ovviamente, di vivere rilassata, di farmi cullare da questo nuovo modo di vivere che ho ritrovato in ferie. Ero sempre in giro, me ne fregavo di tutto, se avevo voglia dormivo, quando avevo l'estro pulivo, e vai soprattutto di lavatrici e lavastoviglie!!! 
Credo che se ho lavato i piatti due volte in tutto in tre settimane è tanto, anzi devo dire che forse li ho lavati solamente in campeggio dove non c'era la Gina a lavarmeli.
Ciò non  significa che voglio tenere la casa un porcile, nè tantomeno che anzichè venire al lavoro me ne starò a letto.....ma certo ho il desiderio e soprattutto il bisogno fisico di prendere le cose con meno ansia.
E voglio dedicare un po' di tempo a me stessa, basta rinunciare rinunciare rinunciare!!!
Ho voglia di venire al lavoro in bici? Ci vengo e basta, basta pensare e la spesa, e la camera da fare e questo e quello....si farà!
Non so ancora cosa sceglierò di fare quest'inverno, non so neanche se ho voglia di fare qualcosa di sport, l'anno scorso facevo acquabike, la ragazza che avevo conosciuto in piscina mi ha detto che si è già iscritta e comincia al 7 Settembre....io non ce la posso fare....per me è ancora troppo estate per pensare di rinchiudermi in piscina, non ne ho voglia e voglio poter dire che non ne ho voglia. O devo essere obbligata anche a fare sport? Ehhhh no!!!! Vedrò......Mi piacerebbe tanto cambiare completamente, mi piacerebbe tanto un bel corso di yoga, o pilates o una cosa del genere.....qualcosa che si intoni al mio nuovo sentire.

September morning......Ancora in grado di farmi sentire in quel modo

Lasciami ancora un po' di quella magia ritrovata.....

E voi? Come vivete questa nuova partenza? Cosa vi hanno lasciato le ferie oltre a tanti bei ricordi? E che farete per affrontare al meglio questo inverno che ci aspetta?? 

26 commenti:

  1. insomma relax, mere, take it easy..io ora riparto con la ricerca di lavoro, chiedo sinceri incrocini e auguri!

    RispondiElimina
  2. Tutto ciò che hai scritto è esattamente quello che mi ripropongo io ogni anno al rientro dalle ferie. Poi per un motivo o l'altro e spesso per cause di forza maggiore mi ritrovo nel vortice delle corse. Vorrei anch'io vivere più tranquillamente, prendere le cose così come vengono, fare quello ceh si può fare senza ammazzars e il resto si farà.
    Ci provo, anche se so che è così difficile! Baci

    RispondiElimina
  3. @Francy: in bocca al lupo, in c..o alla balena, merda merda merda......bastano? altrimenti trovo altri scongiuri eh!!! Scherzi a parte incrocissimi per la ricerca....tieni duro mi raccomando!!! Pace sorella ahahhaahah

    RispondiElimina
  4. @Luna: infatti la mia paura è che restino solo dei buoni propositi e che poi venga risucchiata dal vortice....eppure c'è gente che ci riesce cavoli, c'è chi riesce a far tutto e non se la prende troppo, anzi forse poi fanno meglio perchè non hanno l'ansia di fare....è un cane che si morde la coda insomma....

    RispondiElimina
  5. Mi piace la tua filosofia, è corretta, è salutare, è rilassante e per me... è impossibile. Io sono isterica nel DNA. Pensa che in ferie un amico mi ha detto "Cazzo ma tu non ti rilassi mai?", perchè ero arrabbiata e porcavo come un camionista! La mia vita non sarà mai così. Il proposito per l'inverno che verrà è uno e fondamentale, SOPRAVVIVERE! Il che di per se è già molto, credimi. Non sono partita benissimo a dire il vero, proprio ieri dicevo alla Aus che sono già in preda all'ansia perchè non riesco a riprendere i ritmi e ad organizzarmi, ma forse è solo perchè il mio cervello è ancora in ferie. Un baso piccoea!

    RispondiElimina
  6. Sai quante volte, quando ero in preda all'isterismo per non riuscire a fare tutto, mi chiedevo ma le altre come fanno??
    In ferie riesco a raggiungere una tranquillità invidiabile, ma lì non ho mille cose da fare.
    Mia figlia è arrivata a dirmi che in vacanza sembro un'altra persona.

    RispondiElimina
  7. Io ho adottato la tua filosofia da quando ho scoperto di soffrire di CFS (non avevo scelta), e devo dire che mi sento molto meno nervosa e stressata... Non guardo più sempre l'orologio come facevo prima, e riesco a fare anche più cose, ma senza stress... Però a volte ci ricarsco nel vortice. Non è facile (ma mi sento subito male).... Ma tu provaci, e vedrai che ne risulterà una forza tutta nuova..

    RispondiElimina
  8. che bello questo post! è quello che sto facendo anche io,che tanto avere l'ansia per ogni cosa non va bene,la mia Gina (lavastoviglie) ha deciso bene di abbandonarmi durante le ferie..stavo sclerando!! invece inizierò ad andare a correre tre vole la settimana verso metà settembre..

    RispondiElimina
  9. Anche io come te vivo in settembre il nuovo anno ed anche io vorrei imparare a vivere più tranquillamente e soprattutto vorrei imparare a pensare di più a me stessa.

    RispondiElimina
  10. anche per me settembre è sinonimo di bilanci e nuovo inizio ed anche io appoggio la tua filosofia...ma come si fa a metterla in pratica?

    RispondiElimina
  11. Brava, cerca di mantenere questo spirito, le vacanze servono anche a ritrovare i veri noi stessi (quando non ci si perde invece per strada come qualcuno)

    RispondiElimina
  12. Una enormità di progetti da realizzare. Chi si ferma è perduto no? ;)

    RispondiElimina
  13. @Libby: bè ma almeno un buon proposito ce l'hai pure tu e non è poi così scontato eh!!! Scherzi a parte.....io non sono mai stata un tipo nervoso di mio, ma da che ho parecchie cose da gestire devo dire che ho sbarellato un attimo, vorrei tornare sui binari possibilmente....anche se ho idea che potrebbe rimanere solo un proposito, magari se tengo bene a mente l'obiettivo riesco a non svalvolare proprio del tutto ecco...speremo ^__^

    RispondiElimina
  14. @Emily: la buona volontà c'è di prendere le cose con più calma....vedremo se riuscirò a farcela almeno in parte!! Ne va della mia salute mentale soprattutto....

    RispondiElimina
  15. @viola: nooooooo tutto ma non la ginaaaaa nooooo....spero stia meglio poverina....e di conseguenza tu ehehehehhe

    RispondiElimina
  16. @Liu: credo che dovremmo imparare un po' tutte a pensare un po' più a noi stesse....bisogna volersi bene e accettare anche il fatto che abbiamo dei limiti e non possiamo arrivare dappertutto!!!

    RispondiElimina
  17. @Sposa: cara mia non lo so nemmeno io....proverò strada facendo eppoi ti saprò dire se ci sono riuscita eheheeh

    RispondiElimina
  18. @Terry: vedrai che tutto si risolverà stellina.....

    RispondiElimina
  19. @bismama: ciao e benvenuta!!!! Si un sacco di cose da fare....guai fermarsi (anche se ogni tanto un riposino ci sta!!!!)

    RispondiElimina
  20. mmm insomma!! così così..nel senso che alla fine ci conviene prenderne una nuova visti che il tecnico prende 60 bombe solo per venire a guardare la Ginetta poi ogni 18 (???) minuti di lavoro son 43 euro...quindi facciamo prima ad acquistarla ma sicuramente non ora!

    RispondiElimina
  21. @viola: ma scusa fammi capire....ma la Gina è nuova o ho capito male io? ma com'è che ha già tirato le cuoia e non si può fare nulla??? ma cosa le è successo povera??? eppoi sto tecnico....ma come cavolo li fa i conti??? ogni 18 minuti??? ahhh bè...

    RispondiElimina
  22. ecco appunto io nella prossima vita farei proprio il tecnico per le Gineeee!!!
    la lavastoviglie ha tre anni è fuori garanzia,ce l'avevamo gia da mia mamma prima di portarla da noi,mai dato dei problemi durante la garanzia,ovviamente...

    RispondiElimina
  23. sai che sto facendo assolutamente le stesse riflessioni da qualche giorno??? anche le mie ferie sono completamente saltate e nn sono state quelle che dovevano essere..per carità ho avuto delle validissime alternative che sono andate bene lo stesso...ma quanto ci ho sofferto in silenzio tra me e me...perchè poi nn lo puoi dire manco troppo forte considerato che passi per quella immatura!!! quindi te lo devi tenere e stare buona buona!!! come te, sono stanca dei magoni, del vivere tutto così, come un castello che infange...sono stanca davvero e vorrei adottare il tuo metodo zen...prendere le cose come vengono e vivere alla giornata!!! ce la faremo Mere??? perchè è facile a dirsi...ma a farsi....???

    RispondiElimina
  24. @Cene: spero che ce la facciamo si.....che poi basta così poco, basta anche solo la sensazione di rallentare per sentirsi bene ed a volta non ci concediamo neanche quella. Sbagliato!!! Siamo noi che sbagliamo ce ne dobbiamo rendere conto altrimenti scoppieremo. Mi dispiace tanto per le tue vacanze, io dopo il primo momento di sconforto l'ho presa con filosofia e devo dire che non ho molti rimpianti per fortuna!!!!

    RispondiElimina
  25. Ciao Mere! Sì direi che "take it easy" è lo spirito giusto per affrontare la vita, cerchiamo di mantenerlo anche quando l'estate sarà un ricordo lontano ;)

    RispondiElimina
  26. Vete: speriamo proprio di si!!!!

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?