Fantasia è.......

Vedere un oggetto per quello che potrebbe diventare e non per quello che è in realtà.......

Questa frase mi è uscita dalla tastiera stamattina mentre chattavo con Libby e mi sono sentita molto filosofa in quel momento. Gliel'ho detto anche "quasi quasi ci scrivo un post".
Tutto ciò perchè sull'onda della mia nuova passione sfrenata per la fettuccia mi sono scatenata tra sabato e domenica procurandomi (anche col fai da te) il materiale che mi serve.
Molto delusa della fettuccia che ho comprato allo stand dove abbiamo fatto il corso e dopo aver curiosato su internet in cerca di ispirazione su come procurarmi della buona fettuccia ho trovato il modo per farmela da me.
Almeno un pochina si intende.....Ebbene dopo il cambio dell'armadio ho fatto un po' di pulizia specie di magliette, ormai superate, diventate strette ecc, ed anzichè lasciarle in ecocentro ho pensato bene di recuperarle per farne dell'ottima fettuccia!!! Ho guardato oltre la maglietta che avevo in mano, pensandola come un pezzo di tessuto e l'ho fatta fettuccia e nella mia testa già è borsa, pochette o altro!!!
Poi ieri sono andata al mercato e nei cestoni di un banchetto ho trovato una spilletta a forma di cuoricino con un pendaglio, una cosina sbrilluccicosa che potrà benissimo andare ad abbellire una pochette ed anche un bracciale che visto così fa veramente ribrezzo ma prese singolarmente le perlone possono essere usate per abbellire il fiocco di una borsa......
In tutto ciò non ho uncinettato nulla però intanto mi sono preparata il materiale ed ho visto aldilà di quello che avevo in mano, ho usato la mia fantasia, ho scatenato la mia creatività cogliendo quello che qualcun altro non avrebbe visto.
Devo dire che la maestra Libby mi ha dato spunto per questa cosa, ancora la prima volta che ci siamo conosciute facendomi notare che un semplice filo di perle colorate che nell'insieme è orrendo, separato può diventare qualsiasi cosa noi vogliamo....ho colto questo insegnamento e fatto mio, e ciò mi rende molto fiera di me stessa.....
Prometto di non continuare a parlare sempre di borse in fettuccia ma che volete fare sono all'inizio del mio amore devo smaltire la sbornia......

BUON HALLOWEEN A CHI LO FESTEGGIA.....AGLI ALTRI (COME ME) BUONA GIORNATA DI RIPOSO!!!!

Avanti siore e siori apre l'atelier!!!!!

Eccomi gente......
abemus fotos!!!! Rullo di tamburiiiiiii


Questa è la prima borsa che ho fatto in fiera durante il corso che abbiamo fatto io e Libby, la fettuccia è morbidosa e la borsa è risultata a sua volta morbidosa.






Questa invece è quella che ho fatto in solitaria.....vi garantisco che le foto la rendono moooooolto più bella di quanto sia in realtà (il che è tutto dire), la fettuccia è tanto dura, se notate poi  la parte sotto ha la fettuccia di un tipo e da circa metà si vede che è tutta rovinata.....dopo è un po' stortina, l'intento era quello di farla un po' più grandina della prima ma ad un certo punto ai lati ha fatto una specie di pancia e ancora non ho capito il perchè.......Comunque questo è il risultato, penso che la disferò eppoi proverò a farne altre.....vediamo se riesco a fare una pochette....



I muffins per la cena di stasera sono venuti proprio buoni, anche se mi sa che la prossima volta che li faccio userò farò qualche variazione alla ricetta base.
Nel pomeriggio se riesco vi posto la ricettina, è semplice e vengono davvero sofficiosi (non abbiamo resistito e due ce li siamo pappati stamattina....dite che altri 12 per una cena a 4 stasera basteranno?????).

BUON VENERDI' STELLINE BELLE!!!!

Che disdetta!!!!

Uffi e stra uffi!!!! Ieri sera ho finito la mia borsa in fettuccia, la prima fatta in solitaria, devo dire che penso sia una ciofeca.....ma onestamente ammetto che ogni volta che vedo le mie creature per la prima volta reputo che non siano un granchè......
Anche se questa volta mi sa che non è solo un'impressione perchè è abbastanza stortina, a mia discolpa posso dire che la fettuccia comprata in fiera fa davvero pena.....ringrazio lo stand che ci ha fatto il corso (tra l'altro pagato un occhio della testa rispetto al materiale e al tempo che ci hanno dedicato) per avermi aperto un mondo nuovo ma la fettuccia era una vera e propria bufala.
Ad una prima occhiata i gomitoli sembrano tutti uguali, nella realtà il primo gomitolo che ho usato era bello morbido ed elastico, la fettuccia di una misura decente......ma gli altri......appena srotolotati, dopo i primi giri ho trovato fettuccia tutta sfilacciata, rovinata, tagliata grossissima, non tutta della stessa misura e soprattutto sembrava un tessuto diverso. Tant'è che si vede (e si sente) la differenza tra la parte fatta col primo gomitolo e quella fatta col resto....
Vabbè.....era una prova e la borsa andrà bella bella disfata in modo da allenarmi ancora.
Non temete gente ho fatto le foto in modo da avere la prova tangibile della causa del mio male alle spalle e al collo solo che (e per questo il titolo del post) disdetta ho lasciato a casa il cavo per scaricare le foto dalla macchina digitale e così nemmeno oggi posso postarvi le fotine delle mie creature......sarà di sicuro domani!!!!

Per il resto che dire....tutto procede nella norma, stasera devo fare i muffins alle mele chè domani sera siamo invitati a casa degli sposini del matrimonio in Calabria.....poi se vengono bene posterò la ricetta che ho trovato sul librone solo muffins comprato al Lidl. Stasera per cena cucino gli scampi alla buzzara gnam gnam e vediamo se riesco a dedicarmi un pochino anche al punto croce che con la scusa della fettuccia ho lasciato un pochino in parte.

Buona serata a tuttiiiiiiiii

Quando si dice che le cose inaspettate sono le migliori.....

Ho ripetuto spesso che negli ultimi anni, soprattutto da che conosco il Felino, ho imparato a staccarmi dai programmi a cui sono sempre stata ancorata e a lasciarmi invece sorprendere dai cambi programmi e dalle cose inaspettate.
Resto comunque sempre sorpresa da quanto di buono possa uscire da una cosa che non ti aspettavi, che non cercavi e che mai avresti pensato di fare.
Tutta questa premessa ed ora mi direte ma che cavolata stai dicendo, forse molte di voi leggono anche Libby per cui saprete già della nostra avventura in fiera ed è proprio questo a cui mi riferisco.
Di certo non è stata una sorpresa Libby, con la quale mi trovo talmente in sintonia che anche se erano mesi che non ci vedevamo sembrava ci fossimo salutate la sera prima. Ci siamo fatte una bella partita di chiacchiere, qualche bella risata, è proprio bello stare con lei!!! Non fosse altro che per questo già la fiera per me sarebbe andata benissimo.
Io avevo bisogno e voglia di trovare tante cosine per il punto croce ma sono rimasta delusissima, è vero che sono arrivata al padiglione che c'era una ressa immane e vedere tutte ste assatanate che si scapigliavano per un pezzo di stoffa già mi dava il nervoso, ma a prescindere da questo i prezzi erano esorbitanti, occasioni zero, stesse cose dappertutto e niente che mi abbia entusiasmato. E' pur vero che ormai ero già tutta presa dall'innamoramento folle per le borse in fettuccia. Ebbene si questa è stata la vera sorpresa della fiera, è stato amore a prima vista ed io e Libby ci siamo buttate a pesce a fare il corso per imparare la tecnica........dopo aver vagliato ovviamente tutti i pro e i contro (della serie....che dici lo facciamo? ma dai tanti soldi.....eh però....hai visto che belle? Ma si proviamo dai....ma no dobbiamo girare per altre cose.....ma si dai....facciamo? FACCIAMO)
E devo dire che è stato bello, ci siamo divertite tantissimo e siamo uscite di lì con tanto entusiasmo e la nostra bella borsetta al braccio. Ci stiamo già sbizzarrendo entrambe, lei è più brava perchè ha già finito la seconda, ma io la sto facendo più grande della prima e a mia discolpa posso dire che continuo a fare e disfare per provare  e sperimentare.
Ora vogliamo prendere dell'altra fettuccia che qui dalle nostre parti è INTROVABILE nei negozi eppoi contiuare a sbizzarrirci. Io credo che il mio entusiasmo non svanirà tanto presto, spero anche quello di Libby perchè sono felice di condividere la cosa con lei!!!!

Ciao Marco


Ciao..........

Buon week-end

Eccomiiiii!!!!
Finalmente venerdì pomeriggio, il vecio non c'è (e speriamo pure che non torni perchè quel rospo è capace di presentarsi qui alle 17.45 a rompere i cocchi), dopo una giornata di pioggia incessante oggi il sole splende, stasera viene uno di un'agenzia immobiliare a fare le foto dell'appartamento e in pausa pranzo sono riuscita a sistemare tutto per bene. Domani vado in fiera e soprattutto ci vado con Libby evvaiiiiiii, oltre a prosciugare il portafogli mi sa che prosciugheremo anche la gola a forza di chiacchiere, non mi pare vero!!! Sono proprio felice, eppoi mi è stato chiesto di fare da consulente per cui.......
Che dire......
Tutto procede bene, io ed il Felino siamo tutti cuoricini, non voglio parlare troppo forte perchè quando dico così poi è la volta che facciamo una litigata da chilo.....comunque dai al momento sono tranquilla!!!
Questo fine settimana il Felino lavora domani mattina e domenica pomeriggio, domani sarò via quasi tutto il giorno per cui ci resterà solo domenica mattina.....Piccola Peste sarà quasi sicuramente con noi per cui prevedo sabato sera e mattinata di domenica casalinghe. Per domenica pomeriggio non ho programmi al momento, forse  una mia amica vorrebbe fare una capatina in fiera quindi vediamo se mi "toccherà" tornare anche domenica altrimenti mi aspetta un bel giro in bici se il tempo permette e soprattutto CAMBIO ARMADIO che urge!!!!
Vi saluto e vi auguro buon week-end!!!!


PS: ho appena messo giù il telefono col vecio che mi ha annunciato che tra mezz'oretta sarà qui con mio SOMMO GAUDIO come potete immaginare...............arghhhhh arghhhh arghhhhh


Lo so che non sarebbe in tema con la giornata grigia fuori ma è così che mi sento

Ehhhhhh già il sole torna a spuntare nel regno dorato Mere - Felino!!!!
Bè diciamo che già andava meglio da martedì sera quando il Felino ha fatto un po' di ramanzina a Piccola Peste (caro il mio amore) facendogli capire che non è tutto scontato quello che riceve e che io faccio tante cose per lui ed è giusto che me lo riconosca. Complice una bella terrina di tiramisù (gli ho detto "eppoi dimmi che non ti voglio bene e non penso a te") il ragazzo ha capito e non ha fatto altro che farmi complimenti (della serie mmmmhhh che buono il brodo che hai fatto tu papi.....ma no Mere che il tuo non sia buono eh).

Come fai a non riempirlo di baci dico io????!!!! Certo che il ragazzo è un ruffianone di prima categoria eh!!!! Quello che conta però è che abbia un po' capito....speriamo!!!


Io sto un pochino meglio, certo che ho avuto tre giorni di paura, con continua nauseetta che andava e veniva, poco appetito (e già questo mi preoccupava da morire) mentre pare che ora io sia in completa via di guarigione (visto la voracità con cui mi sono slappata il risotto col pesce ieri sera).
Oggi è giovedì, questa settimana conto veramente i giorni perchè sono in trepidante attesa della fiera di sabato (Liiiiiiiiiiiiiibbyyyyyyyyy) e non vedo l'ora di riempirmi gli occhi (e svuotarmi il portafogli) di tante belle cosine!!!

Chiedo scusa.....

.....principalmente a me stessa. Chiedo scusa a me per aver pensato tante brutte cose, chiedo scusa anche a voi perchè il post scritto di getto domenica sera avrei voluto cancellarlo seduta stante, ma non ce l'ho fatta....stavo troppo male fisicamente (domenica notte Linda Blair mi faceva un baffo, ho passato la notte con la faccia dentro al water praticamente......) e non avevo neanche la forza morale di rileggere quello che avevo scritto.
Poi quando durante la mattinata ho aperto il computer da casa (ieri mattina sono rimasta a riposare) ho visto i vostri commenti, le vostre dimostrazioni d'affetto ed ho deciso che era giusto lasciare tutto così, perchè comunque anche se brutte sempre delle mie emozioni si tratta.
Ora sto meglio (un pochino fisicamente perchè mi sento a terra come malessere e sicuramente tanto psicologicamente). Domenica non è successo niente di particolare, una sola parola direi storta, ma è bastata a farmi barcollare in un momento di debolezza. Mi rendo anche conto che ultimamente ci vuole molto poco a farmi barcollare, sento che mi sta mancando quella sicurezza che mi ha sempre caratterizzato, non mi sento più sicura di niente di quello che faccio e mi sembra di stare girando sempre in tondo senza andare da nessuna parte.
Piccola Peste sta facendo parecchi cambiamenti dovuti all'età che sta vivendo, e la mia posizione non è delle più facili c'è da dirlo.
Se un genitore viene contrastato nell'età dell'adolescenza un compagno, una matrigna come me, viene presa sempre di mira, e non si perde occasione per qualche frecciatina o per ribadire di valere poco o niente e di non essere nessuno.
La cosa che mi ha fatto scatenare l'inferno dentro è stata una battuta, mentre ridevamo e scherzavamo in compagnia "accusavo" il Felino di non darmi mai soddisfazione (sempre scherzando), poi ho detto "sti ragazzi non mi danno mai soddisfazione" e Piccola Peste per tutta risposta mi ha detto che lui "da soddisfazione solo alla sua mamma....e al suo papà"......lì per lì mi sono vestita del mio miglior sorriso e rivolgendomi ad  un amico che era lì in tavola gli ho detto "vedi quanti rospi bisogna ingoiare solo perchè non si è mamma??? per una mamma che non gli fa neanche da mangiare" eppoi mi è venuto da piangere, mi sono dovuta trattenere e mi sono sentita un verme, forse più per la risposta che ho dato io che per il resto....
Perchè in quel momento mi sono messa in competizione, sapendo benissimo di uscire perdente anche se fossi il cuoco Vissani......perchè comunque LA MAMMA E' SEMPRE LA MAMMA.
Non mi sono MAI e dico MAI messa in competizione con sua mamma, perchè da che ho scelto di intraprendere questa strada ho sempre tenuto presente il mio ruolo, ho dato e sto dando tutto quello che posso, quello che sono col carattere che ho, ben sapendo che comunque io per lui non sono "nulla"....tra virgolette ovviamente perchè so che a me si è affezionato ma se io domani non ci fossi più per lui il mondo non crollerebbe ecco tutto, la sua vita procederebbe uguale ad ora!!!!
Per rispondere a te Chanel su tutte (non perchè voglia fare preferenze ma perchè lei forse vivendo una situazione del genere ha centrato il punto focale della situazione), non ho mai cercato di sostituirmi alla Iena, non ho mai cercato di essere migliore agli occhi di suo figlio perchè è una partita persa in partenza. Sono sempre stata me stessa con la speranza di essere voluta bene per quella che sono, niente di più. Però.....però....quando ci si mettono i sentimenti in mezzo non è facile nè essere razionale nè non avere alcuna speranza, e tantomeno AMARE GRATIS. Perchè è una grande utopia, perchè neanche le mamme amano gratis....no mi dispiace è la realtà. Le mamme sono capaci di Amore e di gesti che nessun altro al mondo, però non amano gratis. Amano sconfinatamente ma hanno comunque  una contropartita. Non è cinismo il mio no, è una cosa che ho notato osservando la realtà.
Qualsiasi mamma sa benissimo il potere che ha, ha un potere che nessun altro al mondo può avere, provate solo a pensare ad un bimbo che piange disperato, che ha qualcosa (qualsiasi dalla più banale come un capriccio alle cose più grandi) e tutti intorno cercano di farlo calmare, zii, zie, amici, amiche, sorelle o fratelli chi è l'unica al mondo che ci riesce? La mamma!!! Solo la mamma è capace di alleviare qualsiasi dolore al mondo....Ed un figlio può farti arrabbiare, può non farti dormire tutta la notte....ma quando ti abbraccia con quelle braccina, quando senti il suo calore....qualsiasi fatica al mondo non sembra più tale. Potete negarlo voi mamme???? Questo non è AMARE GRATIS, amare gratis significa sacrificare, sacrificarsi, piegare la testa, sopportare e......non avere nulla in cambio, essere presi come il capro espiatorio di ogni frustrazione, non essere proprio considerati, dal mondo intero non parlo solo dai figli dei compagni.
Avete mai provato (no non credo che chi non è coinvolto in queste situazioni abbia mai provato) a digitare su google qualcosa come "compagni di genitori separati" o "aiuto a compagni di genitori separati"? Bè non uscirà nulla a riguardo, nessun sostegno per persone come noi (e credo che ce ne siano altri nella mia situazione), rovinafamiglie (anche se non l'abbiamo distrutta noi) che fanno di tutto per mediare, per fare in modo che tutto si incastri al meglio.....tanto noi che importanza abbiamo? Siamo inutili, anzi siamo quelli che creano scompiglio, siamo quelli che meritano di essere bersagliati, che non devono avere voce in capitolo perchè tanto "te non sei niente per il bimbo"....io mi domando se chi dice una cosa del genere si rende conto di quanti sentimenti vengono calpestati con questa frase.
No non vorrei che un figlio mio amasse la nuova compagna del padre tanto quanto me mamma, obiettivamente non lo vorrei. E nessuna delle compagne che ha avuto mio papà finora le ho considerate delle seconde mamme, ma ho sempre avuto rispetto di loro, ci ho messo anche i sentimenti, che sono stati puntualmente delusi......
Mi rendo conto di essere in un periodo di crisi mia personale, crisi che va e che viene, mi sono chiesta anche se il desiderio mio forte di un figlio non sia altro che un desiderio di rivincita sulla vita.....e mi son detta che brutta persona sei a pensare una cosa del genere....
Io spero che passi, spero di ritrovare il mio equilibrio e l'equilibrio tra noi tre, non è facile mi rendo conto ma devo lavorare tanto su di me e cercare di non fare più pensieri così brutti.
Grazie mille a voi tutte comunque, per il sostegno e per le belle parole, siete fantastiche!!!!!

Dialogo con la mia coscienza

Coscienza:  Mere ma che pensavi? Davvero credevi di metterti in competizione con LEI? Ma lo sai bene che LEI è mamma....anche se è Iena Ridens LEI è mamma...è la SUA mamma
Mere: non pretendo niente però.....faccio tanto....
C: e allora? credi che basti questo? LEI è MAMMA...anche la peggior persona al mondo quando è mamma è mamma...non puoi competere....
Mere: ma pensavo che comunque impegnandomi tanto...
C: non sei niente Mere non sei niente....renditi conto, rassegnati.....inutile che ti illudi... non sei niente....sei inutile Mere....ci sei? Bene....non ci fossi più? Sarebbe lo stesso....rassegnati il divario diverrà sempre più grande...più lui crescerà più sarà grande....impara a sentirti inutile tanto fa lo stesso...
Mere: mi dicono fregatene.....
C: non puoi lo so....ai sentimenti non si comanda ma tu non sei LA MAMMA...non lo sei......rassegnati....hai sperato inutilmente di poter essere speciale.....sei quello che sei...vali tanto come qualsiasi altro...... non sei LA MAMMA....
Mere: ok farò come dici......
C: rassegnati Mere sei inutile Mere sei inutile.....

Ecco.......


......il regalo che mi porterà il Felino dal suo viaggio ad Amsterdam......
Notare la parte superiore please
Ahahahahahahahhaah

La sto buttando in vacca come si suol dire, comunque questo post è per ringraziarvi tutte tutte dei vostri commenti, dei sorrisi che mi avete strappato e del sostegno.
Mi ci voleva proprio stamattina uno sfogo e come al solito qui dentro ho trovato ciò che mi serviva e soprattutto tanta umanità.
Un abbraccio collettivo!!!!!

La vostra Mere ritornata a sorridere!!!!!

Se non mi sfogo scoppio!!!

Ieri sera una telefonata di un amico del Felino mi ha messo addosso un nervoso ed un'ansia che non avete idea.
Vi spiego il fatto perchè se non mi sfogo in qualche modo mi sa che scoppio.....
Questo suo amico (un ragazzo simpatico non sto parlando di Zitello) ridendo e scherzando gli dice che per il 40° si potrebbe proprio pensare di organizzare un week-end ad Amsterdam. Questa cosa l'aveva già buttata lì tempo addietro ma come cosa da fare in compagnia, un bel gruppo, uomini e donne quindi anch'io.
Ora invece (non so se per scherzare e pungermi sul vivo o sul serio) ma vuole organizzare solo uomini, solo quelli "buoni da far festa" e ovviamente io non sono compresa.
Ora molte di voi mi diranno "e allora? che c'è di male?" bè a pensar male ce ne sarebbe ma tanto per aver fiducia dico effettivamente non c'è niente di male non fosse altro che a me girano altamente le balle perchè è da che stiamo insieme che ho sempre detto al Felino che non concepisco il fatto di fare vacanze, week-end, giri chissà dove da soli.
Io non sono tipo da impedire nulla, non sono quella che controlla telefoni, non sono quella che ti dice "resta a casa" o alla quale devi chiedere il permesso di fare qualcosa. Non lo sono mai stata e non lo sarò mai, sono per la libertà nel reciproco rispetto. Il Felino può andare dove vuole, può organizzare all'ultimo minuto con un suo amico, può invitare a casa chi vuole a qualsiasi ora, non mi danno fastidio queste cose, non gli ho mai detto BA ma questa cosa del week-end via no!!!!
Non mi va, mi dà fastidio, non lo concepisco, ditemi che è irrazionale a me non interessa, per me è così punto e basta.
E trovo un'enorme mancanza di rispetto voler andare comunque.
Perchè nella vita si fanno delle scelte, vogliamo chiamarle rinunce? okkey rinunce, come quelle che faccio io. A quante cose io rinuncio per amore suo, per rispetto a lui??? Tante!!! E lui sull'unica cosa che a me dà fastidio non può fare una scelta in nome del rispetto a me???
Per farvi un esempio banale i suoi non vogliono vederlo con la sigaretta in mano, lui fuma da che aveva 15 anni ma sua mamma l'ha visto con una sigaretta in mano una volta sola e per sbaglio. Quando ci siamo messi insieme mi ha detto questa cosa e di evitare di fumare difronte ai suoi. Io per rispetto suo (anche quando fumavo molto di più ed era una tortura stare un'intera giornata senza tirare una boccata) ho sempre evitato, ho tenuto duro e non l'ho mai fatto. Il principio è lo stesso, il rispetto dell'altro. So che per lui è una cosa importante e l'ho rispettata.
E vogliamo parlare delle rinunce? Dei ritagli di tempo che abbiamo, del fatto che noi due veniamo sempre dopo perchè prima dobbiamo rispettare i programmi DEGLI ALTRI???
Col lavoro che fa dovrebbe prendersi ferie tre giorni perchè ha un week-end al mese libero che dedica, giustamente, a suo figlio. Però per andare via con questi amici "di quelli buoni" sarebbe disposto a prendersi ferie, noi non andiamo MAI  a fare week-end da qualche parte, tanto per cominciare perchè dobbiamo risparmiare, ci aspettano tante spese ecc ecc eppoi perchè non può prendersi tante ferie, i sabati e le domeniche vengono pagate tanto e rinunciare vale soldi. Quante volte gli ho detto "mi piacerebbe andare qui o lì ci sarebbe un aereo ecc", c'è sempre qualcosa che viene prima, mai che mi abbia detto "mi prendo ferie andiamo".
Per tutti questi motivi mi va il sangue alla testa.
Gliel'ho fatto presente, col carattere che ha mio moroso non posso tirare troppo la corda e le cose le devo dire a rate, perciò ho esposto (con tutta la calma che ho potuto raccogliere) il mio punto di vista e quello che mi fa stare col cuore che va a mille è che non ho ottenuto risposte del tipo "allora non vado", è rimasto sul vago e ancora non so come andrà a finire. Non vi dico la mia pressione come sta, non me la sono misurata stamattina ma scommetto che pastiglia o non pastiglia sarà a 1000 visto il mal di testa che si sta pian piano impossessando di me.....
Voglio comunque andare a fondo alla faccenda, non lascio perdere e con calma torno sull'argomento.
E vi garantisco che se dovesse andare sul serio alla fine vedrete una Mere inedita, mai vista prima!!!!

Ahhhhh e un'ultima cosa.....chi è disposto a darmi asilo politico in quel week-end? Che non stia proprio a casa a fare la calza sant'iddio!!!!!!


11 Ottobre 2010 - 11 Ottobre 2011

E' passato un anno dal giorno dell'incidente del Felino, un anno fa a quest'ora ero ignara di quello che mi aspettava.
A pranzo mangiavamo insieme, ci tenevamo la manina come il nostro solito, scherzavamo sul fatto che eravamo stanchi e che avremmo potuto prenderci una bella settimana di mutua e passarla sotto le coperte a farci le coccole.
Ancora lo vedo mentre si mette il casco ed accende la moto, io che lo guardo e faccio ciao con la manina mentre penso "speriamo vada tutto bene" come faccio sempre quando parte.
Due ore e mezza dopo eravamo in pronto soccorso, sempre a tenerci la mano, con lui su una barella.
Riuscivamo ancora a scherzare, per farci passare il tempo, ci chiedevamo come fare per portarlo su a casa col gesso, ci chiedevamo come avremmo fatto per il matrimonio a cui dovevamo partecipare il sabato successivo.
Ancora non sapevamo che ci aspettavano 10 lunghi mesi da affrontare, un inverno difficile e che ci ha messo alla prova sul serio e tanto tanto dolore.....
Quel periodo volenti o nolenti ci ha cambiato la vita, abbiamo acquisito entrambi una consapevolezza diversa e soprattutto abbiamo capito che la vita è breve, che tutto può cambiare in un attimo, che tutto può finire e che la salute ed essere autonomi sono le cose più importanti nella vita, il resto viene di conseguenza.
Non auguro a nessuno di avere una persona da dover accudire in tutto e per tutto, soprattutto una persona giovane che fino a due minuti prima camminava, correva e saltava.
Noi sapevamo che sarebbe stata una cosa temporanea anche se il rischio di non tornare a fare una vita normale c'era eccome. L'intervento che ha subito il Felino è stato importante, sembra una cavolata dire "si è rotto una gamba" in realtà lui ha avuto una frattura alla tibia con sfondamento del piatto tibiale, ciò significa che gli hanno ricostruito la parte che tiene su il ginocchio, inserendo un impianto osseo con un osso di banca, che gli hanno messo una placca e duemila viti......e tutto perchè anzichè cadere con la moto andava così piano che l'istinto gli ha fatto mettere giù la gamba per fermarsi del tutto.
Si dice la moto è pericolosa, vai veloce e ti fai male, se fosse andato un pochino più veloce sarebbe caduto, la moto si sarebbe fatta male ma lui magari si sarebbe rotto che ne so un braccio ma non avrebbe combinato il disastro che ha fatto.
Se se se.....con i se e con i ma non si fa la storia, fatto sta che oggi è passato un anno, noi siamo ancora qui a ridere e scherzare, a tenerci la mano a tavola, ad aver voglia di chiuderci in casa a farci le coccole, il peggio è passato, le nuvole sono state spazzate via e la vita è tornata "normale" ma dimenticare....dimenticare non è possibile.....

Strane coincidenze.....

Non lo so se si possano chiamare coincidenze, segni del destino, messaggi dai nostri cari.....ma alle volte succedono cose in momenti di sconforto o malessere che ci fanno vedere la via, che ci indicano la strada da seguire o che perlomeno ci fanno sentire meno soli.
A me capita spesso di vedere questi segni, non credo che ci sia una vita nell'aldilà, credo che l'anima delle persone che abbiamo amato resti dentro di noi e in questo modo la rendiamo eterna, finchè continua a vivere quella fiammella dentro di noi le persone non muoiono mai del tutto. Però non credo che siano da qualche parte a darmi segnali.

Ieri sera ennesimo litigio non litigio col Felino, sono i soliti nostri battibecchi che però a me spesso lasciano l'amaro in bocca, soprattutto perchè succedono prima che lui o io andiamo al lavoro e non abbiamo magari il tempo di concludere eppoi va a finire che una volta a casa ormai il ferro non è più caldo e tanto vale batterlo.
Io sono assolutamente convinta che quello che lega me ed il Felino sia un sentimento profondo, tanta complicità e la gioia di stare insieme però se io ho un brutto carattere lui non è che sia da meno.
Purtroppo ha il brutto vizietto di minimizzare tutto quello che mi riguarda, di voler farmi sentire inferiore, che tutto quello che faccio lui lo farebbe meglio, che tutto quello che io vedo difficile in realtà non lo è. Lui non ammette che gli altri possano avere dei limiti (come li ha lui eh!!!), la sua frase ricorrente quando gli dico che non so come fare una certa cosa è "non ci vuole mica un genio eh" e a me sta cosa manda in bestia. So che non lo fa con cattiveria e sicuramente non pensa che io sia una stupida ma questa frase che mi sta a significare? che se non ce la faccio sono più stupida di stupida? Solo che io non lo ripago con la stessa moneta quando per la milionesima volta mi chiede "come faccio ad uscire da questa pagina di internet???".
Eppoi molto spesso è egocentrico e cerca di elevare lui abbassando me, cosa che mi manda in bestia.
Io un carattere tutt'altro che arrendevole e non voglio essere schiacciata da lui, sicchè mi ribello ma ben più di qualche volta lascio perdere perchè tanto so che è una partita persa.

Così ieri sera quando è uscito per andare al lavoro eravamo imbronciati, la serata era stata bella, Piccola Peste era con noi e abbiamo mangiato la pasta con le vongole, tutto bene tutto perfetto, poi quando è andato a casa lui abbiamo parlato un attimo del pittore/amico che deve venire ad imbiancare casa e quando gli ho posto un dubbio su un lavoro mi ha risposto con la solita frase e mi ha mandato in bestia. Già avevo le balls girate figuriamoci.....

Perchè coincidenze quindi? Perchè dopo che se n'è andato al lavoro ho pianto come una fontana, ho spento la tivvù e mi sono messa a trafficare per preparare per il pittore, poi alle 23.00 circa mi sono messa sul letto a ricamare (mooooolto svogliatamente) e guardare un po' la tivvù, sono capitata su SOS Tata e come è già successo mi sono sentita coinvolta, perchè l'uomo della coppia era egocentrico, si comportava come (bè direi peggio) del Felino ed aveva un atteggiamento come a volte mio moroso, sicchè ho seguito con attenzione i consigli della Tata, soprattutto mi sono sentita molto meno sola in questa cosa, la donna della coppia si è sentita finalmente capita da qualcuno, lui la faceva sempre sentire in colpa di tutto quello che succedeva quando invece tanta colpa ce l'aveva lui e lei si è sentita finalmente capita, ed io insieme a lei.

Stamattina al rientro del Felino ormai tutto era svanito, il nostro litigio, la rabbia, tutto.
Perchè so che va così tra noi, passa la notte (che porti consiglio?) ed il giorno dopo si vede tutto sotto una luce diversa, però da oggi voglio avere una consapevolezza in più, che non sono sempre sbagliata io!!!!

Generazione di fenomeni

Mia nipote grande ha 12 anni. Età difficile si sa, al giorno d'oggi credo anche di più dei miei tempi.
Mia nipote a 12 anni non gioca più con le barbie, io ci ho giocato fino a che andavo alle superiori, ancora oggi se ne avessi una per le mani la pettinerei e la vestirei. Mia nipote di 12 anni preferisce internet, facebook, ecc ecc.
Il problema è che è completamente ed incondizionatamente fuori controllo.....a 12 anni.
A 12 anni lei è iscritta a facebook, quando ce ne vogliono mi pare 16 per farlo, ma il padre pur di accontentarla le ha fatto barare sull'età....creando così un precedente e dandole inconsciamente il permesso di farlo anche in altri siti o in altre situazioni.
Quello che paiono non capire i suoi genitori è che la ragazza quando va su internet è come se la lasciassero andare in giro per la strada la sera, come se la mandassero in giro a far festa con persone di tutte le età che non conoscono. A 12 anni....no a 18 bensì a 12, l'età in cui si è ancora nell'infanzia!!!!
Ora le hanno addirittura comprato il computer portatile, ha la sua chiavetta internet, la sua connessione e quando ho chiesto a sua mamma "ma sai cosa sta facendo in questo momento o su che siti va?" la risposta è stata "ah è tutto segreto lì.....dice che chatta con le sue amiche"!!! Si certo.....praticamente hanno dato in mano alla figlia uno strumento e non sanno neanche come si accende.....ma cavoli....tua figlia ha  un profilo su facebook....fattelo anche tu no?! Almeno puoi vedere, per quanto poco, le sue conversazioni in bacheca e con chi stringe amicizia. Oppure controlla la cronologia dei siti che visita, cerca di avere un MINIMO, non dico tanto, di controllo sulla situazione. Non puoi mandare una bambina di 12 anni così allo sbaraglio e alla mercee di chiunque.
Loro sembrano non rendersene conto, io vedo con chi stringe amicizia visto che ce l'ho su facebook, ma loro sembrano cadere dalle nuvole quando gli parli di certe cose.
Io le auguro che vada tutto bene, che sia una ragazzina che sta su con le antenne ma soprattutto che non incontri maleintenzionati navigando così allegramente, di certo non sarà merito dei suoi genitori se andrà tutto bene ma una grossa dose di fortuna!!!