Taaaaanti auguri a meeeeee

Taaaaanti auguri a meeeeee

Taaaaanti auguri cara Meeeeereeeeeee

Taaaanti auguuuuuri a meeeeeee

Ho deciso che sono contenta di compiere i miei primi 35 anni......non c'è nessun retrogusto amaro, sono solo tanto felice

35 anni e non sentirli
35 anni e avere ancora voglia di vedere cosa mi aspetta dietro l'angolo
35 anni e avere la sensazione che questo sia un inizio e non la fine di qualcosa
35 anni ed avere ancora il mondo davanti

I miei primi 35 anni!!!


Un bacio a me!!!!
Stamattina mi sento sbarazzina!!!! Così nonostante il tempo ballerino, direi quasi inclemente, ho deciso di mettermi un vestitino preso una ventina di giorni fa e mai indossato. E' estivo, estivissimo, l'ho messo con i sandali con la zeppetta, il vestito di per sè è molto anni 70 e la zeppetta ci stava da dio!!!
Mi sento molto carina, tanto sono calorosa di mio per cui......

Stamattina ho ricevuto il mio primo regalo di compleanno, ebbene si....domani faccio 35 anni....un traguardo, passare i 35 è entrare in un'altra fase della vita secondo me.....come quando si passano i 40.....
Come la sto vivendo??? Non benissimo se devo essere onesta, però sono felice comunque quando arriva il mio compleanno, sono sempre emozionata......
Dicevo che ho ricevuto il mio primo regalo, dal mio collega di lavoro che non manca mai di avere un pensiero per me. A dire il vero mi ha fatto proprio un regalone, un plaid matrimoniale che si arrotola ed ha lacci e maniglietta in modo da poterlo portare in giro. Andando quest'anno in campeggio non c'era regalo più azzeccato, è comodo pratico e sopratuttto davvero bello, una fantasia scozzese tra il blu, rosa e viola. Mi piace tanto e secondo me verrà comodo anche quest'inverno sul divano!!!!

Domani sera per festeggiare esco a mangiare con Amicadelcuore, suo moroso, il fagottino, CompagnadiMerende e naturalmente la mia Mamma ed il Felino.
Quest'anno ho deciso di fare così, una cenetta con chi mi sta più a cuore, anche AmicaFession mi sta a cuore intendiamoci però sinceramente con lei ho deciso di uscire un'altra sera a bere qualcosa. Sarà che l'anno scorso ho invitato ad una bicchierata con dolcetti annessi anche persone di cui non me ne fregava una cippa ed ho finito per sborsare 60 € e non essere quasi considerata, oh porco cane sono o non sono la festeggiata??? A me francamente piace avere un giorno in cui sono io la festeggiata, in cui sono io al centro dell'attenzione....c'è chi dice di sentirsi in imbarazzo......a me imbarazza alzarmi davanti ad un mare di persone, imbarazza dover parlare in pubblico ma non di certo essere la festeggiata. Un tempo si.....mi sentivo inadeguata, non volevo tutta questa attenzione ma ora le attenzioni che si ricevono non dico che sono rare ma neanche così tante sicchè.....almeno che abbia un giorno tutto mio!!!!

Novità epocale Piccola Peste ha dormito fuori casa e non in ambito familiare.....è andato a dormire da un amichetto insieme ad altri 6/7 ragazzini (povera mamma). Qualche giorno fa un suo amichetto che abita praticamente difronte a casa nostra è venuto ad invitarlo a dormire a casa sua, la Iena ha acconsentito (per quello che sta piovendo così tanto in questi giorni non l'avevate capito???) e Piccola Peste ieri, cuscino sottobraccio, è andato a vivere questa esperienza.
Ieri sera il Felino mi è venuto a prelevare alle 17.00 per andare a montare la tenda nuova che non avevamo ancora aperto. Ad un certo punto siamo là tutti sudati ed arriva un messaggio della Iena con scritto, testuali parole, "io avverto, PP ha paura del temporale" (stava per piovere).....io dico....ma anche fosse???? Apparte il fatto che non è vero perchè con noi è capitato che neanche aprisse un occhio durante un temporale della miseria quando eravamo in montagna....ma comunque.....anche se chiami la mamma dell'amichetto e glielo dici cosa credi che ti risponda? "Guarda che qui mica piove dentro" potrà essere la risposta.....ma dico io....ma perchè andare ad accendere fuochi inutili, sai che il fattore nanna è sempre abbastanza problematico ma perchè creargli paure inutili che neanche ha magari? Perchè andare a disturbarlo in una nuova esperienza? Solo perchè non hai il controllo su tuo figlio? Perchè sei tu Iena ad avercele queste paure? Perchè vuoi vedere quanto manchi a tuo figlio? Perchè non sopporti il fatto che lui possa vivere qualcosa senza di te? Fatto sta che il Felino le ha risposto categorico di lasciarlo stare e che erano d'accordo con la mamma dell'amico che avrebbe chiamato lei in caso di problemi......
Al che la Iena ha risposto "Non volevo rompergli le scatole ma solo avvertire, lo so che questa esperienza gli fa bene, sta diventando grande" Ecco appunto è meglio che te ne faccia una ragione.....Posso dire che la odio??? Posso dire che mi auguro di non diventare mai in vita mia come lei e che non voglio essere una mamma come lei???
Fatto sta che PP ha suonato il campanello alle 21.45 x dire......."Papi dammi il cambio per fare la doccia, sveeeeeeltooooooooo che devo andare a fare il torneo di Pes".....era fradicio e sporco da cima a piedi, lui e pure il suo amico, avevano giocato a calcio anche sotto la pioggia........devo dire che l'ho visto molto preoccupato a dire il vero.....che dite??? Del temporale???? No no di non fare in tempo a fare il torneo di PES........

Tiro le zampette

Sono staaaaaanca staaaaancaaaaaaa si si si lo so non sono certo originale, ormai sembra un disco rotto, tutti sentono la stanchezza del pre-ferie ed io non sono certo da meno.
Non vedo l'ora che arrivino le ferie, ormai mi fa nausea tutto, il lavoro soprattutto, accendere il computer la mattina alle 8.00 mi è diventato di un pesante incredibile.
A parte (così facciamo contenta la cara Loretta) questo non ho voglia di scrivere, o meglio ho voglia di scrivere ma non so neanche cosa scrivere, più che altro ho tanto da scrivere ma non so da dove cominciare, non so dare neanche un nome a quello che ho dentro tanto da buttarlo nero su bianco.
Insomma sono talmente attorcigliata che non mi capisco neanche tanto bene io!!!!
C'è Piccola Peste che ormai sta diventando ingestibile, ieri ne ho parlato anche col Felino perchè quando lui non c'è (come ieri sera che è andato a fare acqua antalgica e me l'ha lasciato per un'oretta e mezza) Piccola Peste mi tratta peggio di una baby sitter, si scatena proprio e non mi ascolta in nessuna maniera. Purtroppo in questi momenti si vede che non sono la sua mamma, perchè se c'è suo padre ancora ancora posso dirgli qualcosa ma quando siamo soli delle volte non so come comportarmi. Non so neanche come spiegarmi.....io credo che sia normale per una mamma saper trattare suo figlio, c'è un rapporto che va al di là delle parole, fatto di cose talmente istintive che non si possono definire a parole. Io invece quando mi trovo da sola con lui non so come interpretarlo, mi trovo a parlare due lingue diverse. Fino a poco tempo fa non era così ma ora sta puntando i piedi a tutto spiano. Mi consola il fatto che il Felino ha detto che anche con lui sta facendo troppo il galletto, io mi sono posta il dubbio di avere fatto qualcosa che non va, o che fosse influenzato da qualcuno a darmi certe rispostine. Il Felino mi ha detto di non preoccuparmi troppo...a me sembra solo che Piccola Peste non perda occasione per darmi addosso in qualche modo.......Mah.....
Certo non è facile, sempre in bilico in questa maniera, se fosse mio figlio gliene avrei dette 4 ed invece......che poi....se fosse mio figlio io sarei la mamma e la mamma è sempre la mamma, le brontoli ma poi la cerchi.....le rispondi ma poi la vuoi.....io sono sempre nè carne nè pesce......non ho la contropartita.......forse mi sbaglio, forse sono stanca e sto ingigantendo troppo, perchè poi va a momenti anche lui e non posso dire che non mi cerchi e non posso dire che non mi voglia bene......
Vi prego non mi dite per l'ennesima volta che sono brava a fare quello che faccio. che secondo voi faccio anche troppo ecc, io vi ringrazio Donne ma non ho bisogno di lodi ho bisogno di sentirmi dire che anche i vostri figli/nipoti/figliocci di 10 anni sono insopportabili e che spesso e volentieri, per quanto li amiate, vi verrebbe da buttarli dalla finestra......
Perdonatemi......sono stanca.......

Per fortuna che Sara Tommasi c'è.........

Ieri sera il Felino era in modalità "vai di zapping selvaggio", in tivvù effettivamente le proposte facevano venire il latte alle calcagna, io mi sono fiondata nel mio ricamo e lui a girare tutti i canali del digitale.
Ad un certo punto si ferma a guardare una trasmissione su Canale68 (no bau bau micio micio) che si intitola più o meno Vip Sciò dance....o giù di lì.....
Praticamente vanno nelle discoteche IN di varie località a scovare i "Vipppps" e a fargli qualche domanda.
Ecco......se volete essere felici della vostra vita, per quanto piatta e noiosa oppure incasinata e difficile sia, vi consiglio vivamente di guardare che fine fanno questi personaggi prima osannati nei salotti vip (leggi Barbara D'Urso) eppoi relegati alla fiera del cattivo gusto pur di farsi vedere da qualcuno.
Prezzemoline, semi-soubrette, quelle che erano al top finchè la davano a quello giusto, ex Gieffe, Isole, Tamarramenti vari, avvinghiate a uomini vecchi come il cucco, stra lampadati, che pur di palpare qua e là sbandierano le chiavi del mercedes parcheggiato fuori.
Tra tutti questi personaggi due spiccavano soprattutto: Justine Matera e Sara Tommasi....ora...di Justine che vogliamo dire....ogni commento è puramente superfluo....ma Sara......Sara.....Saaaaaraaaaaaa
Laureata alla Bocconi (o come ha detto il Felino a Bocc....hini) che dice BRACCI......e che candidamente dichiara al primo che passa che lei ha avuto un esaurimento nervoso, che la testa andava per conto suo, che bisogna farsi seguire da un bravo......Apparte il fatto che non serviva che lo dicesse perchè si vedeva tutto il rimbambimento.....ma poi.....quanta tristezza gente, quanta tristezza!!!
Si perchè in realtà a me fanno una gran tristezza certe situazioni, mi fa tristezza vedere queste mummie riesumate che cercano di far di tutto pur di farsi vedere in qualche maniera, questi sorrisi falsi, questo doversi divertire a tutti i costi, questo dover andare a feste e in tutti i posti dove potersi far vedere.
Mi fa tristezza questo mondo dorato che promette mari e monti finchè sei sulla cresta dell'onda e che non ti considera più quando poco poco cala la popolarità.
E così Sara Tommasi come tante altre si ritrova a cantare Gloria Gloria manchi tu nell'aria stonata come una campana, attorniata da cariatidi in giacca e cravatta, con lo sguardo perso nel vuoto e mi chiedo quale sia poi il suo pensiero quando va a letto, dopo una serata del genere. Cosa le passa per la testa quando poi si ritrova sola, che bilancio farà della serata, della sua vita???
Io vedo tanta amarezza in tutto ciò, non farei a cambio con nessuna di quelle che ho visto in tivvù ieri sera, per quanto bel fisico abbiano, per quanto possano strisciare la Gold nelle boutique, mi tengo la mia vita semplice, fatta di poche cose, conquistate e amate. Sembra banale ma non ho visto nessun sentimento reale in quei momenti, nessuno, nè di amicizia, d'amore tantomeno.....per carità!!!!

Blogincontri con leccatine (di baffi) annesse

Eccomiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
Grazie a Dio sopravvissuta alla giornata campale di ieri, e dico per fortuna che mi sono presa mezza giornata di ferie altrimenti davvero non so cosa sarei riuscita a combinare.
Tanto per cominciare ho fatto una bella pennichella dopo mangiato, cosa che mi mancava come l'aria e che sapevo era l'unica cosa che mi avrebbe permesso di non tirare la bocca in sbadigli immensi per tutta la sera (visto le ore piccole della sera prima.....).
Nel primo pomeriggio il Felino è andato a prendere Piccola Peste ed il resto della banda bassotti, io nel frattempo ho impostato il tiramisù. Come avevo detto ho preparato un tiramisù un po' "particolare" di cui poi vi darò la ricetta....

Nel frattempo i ragazzi sono arrivati a casa ed il Felino mi ha detto che non si sarebbero fermati a cena e sinceramente ho tirato un sospiro di sollievo visto che avevo da accontentare solo Piccola Peste a quel punto
Dopo il tiramisù ho preparato subito l'arrosto e nell'oretta e mezza che lui andava io ho stampato un po' di foto per mia suocera e per Amicadelcuore, sono riuscita a leggermi il giornale ed anche andare avanti un po' col ricamo che non guasta mai.
La banda bassotti era logicamente giù a giocare, che già dopo 10 minuti che erano in casa sembravano dei leoni in gabbia, sicchè sono riuscita a rilassarmi un pochino.
Poco prima delle 19.00 siamo partiti per accompagnare a casa le pesti, ho voluto andare anch'io per vedere la casa nuova di una mamma così ci siamo attardati ciccola e ciaccola e siamo tornati a casa che erano quasi le 20.00
Lì sono veramente cominciate le corse contro il tempo.......
Flash Gordon a me fa altro che un baffo, sono riuscita nell'ordine
  1. Fare la pasta per Piccola Peste
  2. Prepapare gli involtini di bresaola e philadelphia
  3. Preparare delle mezze lune di pasta sfoglia ripiene di mozzarella e prosciutto (che pensavo fossero una ciofeca ed invece sono state tanto apprezzate tant'è che mi son pentita di averne fatte così poche per la fretta...se penso alla pasta sfoglia che ho buttato.....)
  4. Fare la doccia
  5. Aiutare il Felino a preparare in maniera decente la tavola (carina la tovaglia muccosa vero Libby??? Non ti sei accorta delle macchie di vino no??? Menomale ho messo il pane nel posto giusto aahahahah)
  6. Mettermi crema e vestirmi
  7. Pettinarmi alla meno peggio (si vabbè pettinata è una parola grande....visto la testa leonina che ho in questo periodo in cui non ho mai voglia di asciugare capelli)

Poco dopo le 20.30 (altro che ritardo indecente) hanno suonato alla porta la mia Libby ed il suo Dr. J!!!!!
Che abbraccio abbraccioso!!! Dopo esserci stritolate un po' mi ha consegnato Marisa, la nostra nuova coinquilina, una magnifica Orchidea (Selvaggia) bianca!!!
Grazie Libby è davvero bellissima, le ho dato il buongiorno stamattina, io cerco di parlarle speriamo che mi ascolti e duri un bel po'.....sono stata tanto contenta anche perchè a me piace da morire che mi regalino una pianta e capita talmente di rado che mi fa un piacere enorme, eppoi così ti penserò ogni volta che la guarderò!!!
La serata a quel punto è filata liscia e in perfetta armonia. Abbiamo riso e chiacchierato di tutto e di più. La cena credo sia piaciuta, almeno da quello che hanno detto i commensali, sono stata promossa da Dr. J e mi sono sentita orgogliosa di me stessa. Ancora una volta confermo la sintonia che c'è, la simpatia e il fatto che stiamo davvero bene in compagnia.
Sono due persone splendide non c'è che dire, si può parlare di tutto e di più, non mi sento osservata in nessun modo nè tantomeno giudicata.
Libby è un tesoro, si vede che è una persona che se può ti dà l'anima, forse a volte bisogna "meritarselo" il suo bene ma sono convinta che un'Amica così sarebbe capace di darti anche un braccio potendo.
Dr. J non è il classico tipo che ti stordisce a parole, non subito comunque, però sa dire le cose giuste al momento giusto, sa vedere dentro le cose e questo mi piace tantissimo.
Mi ha fatto tanto ridere Dr. J che non è molto abituato al vino forse che dopo tre bicchieri "de quel bon" cominciava a dare segni di cedimento...D'altronde gli abbiamo fatto bere il vino di mio suocero, genuino al 100% ma di sicuro non basso di gradi. Sono convinta però che stamattina non avrà mal di testa almeno!!!
Insomma la serata è stata bella, come sempre troppo corta, ad un certo punto abbiamo dovuto lasciarli andare a casa.....
Speriamo di replicare con una bella pizza fatta dalle manine sante di Dr. J, dopo le ferie oramai.....
Io invece mi auguro che a loro sia piaciuto tutto, che siano stati contenti e soprattutto.....che non siano finiti a fare la lavanda gastrica!!!!!!

Capitano tutte quando si hanno ospiti illustri......

Ebbene si, pare impossibile ma quando si hanno ospiti illustri (leggi Libby e Dr. J) pare impossibile che la sfiga ci metta lo zampino.
Ieri sera avevamo l'acqua marrone!!!!! Avete letto bene si si!!!
Anzi a dire il vero avevamo l'acqua marrone quando a me serviva limpida.....
Ieri sera prima di cena suonano alla porta ed è la ditta che dalle nostre parti si occupa dell'acqua e ci dice che qualcuno ha chiamato per l'acqua sporca. Gira che ti rigira scopriamo che sono stati Zampogna e Lurch (soprannome che sta decisamente meglio che sposetto) a chiamare (logicamente senza dire nulla al resto del condominio sul fatto che avevano l'acqua marrone); parlano con il tipo e dopo 5 minuti quest'ultimo se ne va.
Noi ci mettiamo a tavola e dopo due minuti si affaccia alla nostra finestra il vicino che chiede se noi l'acqua ce l'abbiamo perchè da loro non esce più.
Già interrompere me che mangio è come togliere l'osso ad un cane.....eh vabbè......usciamo tutti in ballatoio e ci rendiamo conto che l'acqua non arriva più a nessuno. Suona da Zampogna e ci dice che quello dell'acquedotto ha detto che probabile ci siano delle infiltrazioni fognarie nella linea, che stanno sistemando (avvisare che FORSE rimarremmo senz'acqua pareva brutto??), torniamo in casa e ci rendiamo conto che la lavatrice sta andando!!! Corri a spegnerla prima che succeda il patatrac.....sospiro di sollievo e finalmente a mangiare.
Di riffa e di raffa abbiamo finito di cenare verso le 22.00, nel frattempo l'acqua era tornata e tutto sembrava rientrato. Il programma era preparare il tiramisù per i miei ospiti e non parlo solo di Libby e Dr. J.....ebbene si
Perchè noi le cose o le facciamo fatte bene altrimenti niente........Libby preparati perchè potresti essere assalita da un'orda di barbari.........(nella fattispecie 2/3 ragazzini ma che fanno per 100)
Si perchè la Iena Ridens ieri ha fatto il suo dispettuccio giusto per far pagare al Felino il ritardo di domenica sera ed in poche parole anzichè andare a prendere Piccola Peste ieri va oggi pomeriggio. Piccola Peste ha chiesto ad un suo amichetto di venire a casa nel pomeriggio, forse viene anche l'altro bimbo che ha la nonna che abita sotto di noi.....per cui prevedo un pomeriggio infuocato. I tre (o due è ancora da vedere) si fermano a cena, farò da mangiare a loro prima che poi devono andare tutti a casa alle 20.30 eppoi preparerò tutto per l'arrivo dei miei ospiti (ecco Libby fate pure con calma eh ^__^). Spero di gestire il tutto in maniera decente, ho già tutto in testa organizzato, peccato solo che ci si sia messa di mezzo la sfiga (e l'acqua putrida) che non mi ha permesso di fare il tiramisù ieri sera.
Visto che già avevo mezza voglia di farmi un bel pomeriggio di vacanza a sto punto ho deciso che oggi non vengo al lavoro, me ne sto bellamente a casa a fare le cose con calma. Tra l'altro sono pure fortunata che piove sicchè non ho neanche l'obbligo di uscire o fare chissà che.
Acquedotto permettendo avrei intenzione di fare sto benedetto tiramisù finalmente, di rassettare un attimino il Regno Dorato (oltretutto ho preso un tappeto nuovo che va davanti alla cucina, vedessi Libby che bijoux hihihi), riposarmiiiiiiiiii e fare una pennichella tanto agognata e dirigere i lavori in modo che tutto si incastri al meglio!!!!
Che giornata ragazzi che giornata!!!!! Arriverò viva alla fine????!!!! Ve lo dico domani!!!!!!

Piccole Pesti crescono

Piccola Peste sta crescendo, non solo anagraficamente e non solo fisicamente ma anche e soprattutto di carattere. A 10 anni sta entrando in una fase molto particolare dove si delinea il suo vero e proprio carattere, in cui cerca la sua affermazione. Insomma la lingua è sempre più lunga e tenerla a bada delle volte è (quasi) impossibile.
E' una lotta continua, lui passa da momenti di "bambinaggine" in cui cerca la coccola ed è amorevole, a momenti in cui è tutto un polemizzare su tutto...."uffa che noia" è la frase principe.
Devo ammettere (anche se è brutto da dire) che delle volte arriva al limite dell'insopportabile col modo di fare che ha, certe volte ti mina psicologicamente a tal punto che ti verrebbe davvero da urlare.
La cosa che mi fa più paura però è che ultimamente passa da momenti in cui mi abbraccia stretta fino a stritolarmi a momenti in cui sembra che mi prenda per i fondelli a momenti in cui non gliene frega una beata mazza neanche se gli sto facendo qualche carineria. Mi ritrovo a chiedermi se per caso ho fatto qualcosa che non va, se posso avergli fatto del male in qualche modo, se in qualche modo lui cominci a non volermi più bene. Poi vedo che anche con suo padre (che voglio dire....lui adora!!!) ha questi momenti in cui ignora assolutamente la sua autorità ed allora penso che forse è proprio lui che in questo suo processo di crescita è nella modalità "contro tutto e tutti".
Io non voglio piangermi addosso ma alle volte non è facile nella mia posizione capire, un genitore ha almeno la sicurezza di averla messa al mondo la creatura, io ho solo la "presunzione" di aver fatto del mio meglio.....ma se avessi commesso un errore imperdonabile?
Poi mi vengono in mente le mamme che conosco, alcune di voi anche, che hanno comunque dubbi, dubitano dal primo giorno che il bimbo è su questa terra di stare facendo la cosa giusta. E allora penso che forse è normale farsi continuamente domande quando si ha a che fare con un piccolo in crescita, che ha il suo modo per esprimerti le cose, modo sicuramente diverso da noi adulti.
Però, ripeto, molte volte è difficile in situazioni come la nostra, in cui ci sono due famiglie con sistemi diversi di educazione a far crescere sto ragazzino.
Se da una parte poi (vedi quella di Iena Ridens e Nonna Chioccia) disfano tutto quello che noi (faticosamente) facciamo......è normale che Piccola Peste si abitui come fa più comodo a lui: è normale che non voglia tagliare nulla col coltello se dall'altra parte gli tagliano tutto e a momenti gli triturano pure la carne. E' normale che faccia mille storie per lavarsi i denti se 5 giorni su 7 a casa con sua nonna non ci badano, è normale che vada in crisi per un piccolo ostacolo se nessuno a parte suo padre gli insegna che provando ce la può fare......
E allora alle volte hai come la sensazione di stare combattendo contro i mulini a vento, noi tenaci continuiamo nella speranza che qualcosa entri.....io resto sempre con la mia speranza.....di aver fatto del mio meglio.....

Tempi andati e prime emozioni

Una canzone di stamattina alla radio mi ha catapultato indietro di parecchi anni (proprio parecchi cavoli!!! come sono vecchia sigh sigh) a quando giovane ragazzina avevo la curiosità di scoprire un mondo nuovo, quello dei baci e delle carezze.
La canzone era la sigla del film PARADISE......ora ditemi vi prego che vi ricordate di quel film anche voi altrimendi prendo e vado a buttarmi di sotto perchè significa che sono Matusalemme....
Ho un ricordo molto dolce di quel film, è stato il primo film "da grandi" che io abbia guardato, guardando quel film mi pareva quasi di commettere un reato, neanche stessi guardando un film porno, ho ancora chiarE le sensazioni che sentivo dentro. Quel misto di curiosità e paura del proibito, con il sogno poi di trovarmi anch'io con un bel biondo riccioluto in una spiaggia deserta......
A quel film collego un periodo della vita in cui tutto era novità, in cui sentivo i primi brividi e mi emozionavo (tanto per dirla in maniera dolce) a sentire lo sguardo di un ragazzino che si attardava su di me.
La stessa sensazione che poi ho sempre provato nella vita durante le prime volte, nel primo sguardo con un ragazzo, in quel momento giusto prima del primo bacio con qualcuno, quando senti che difronte a te c'è tutto un mondo che ti verrà svelato di lì a breve, perchè lo senti che il momento è arrivato.....
Quando sento la canzone del film (che so a memoria anche negli stacchetti musicali) automaticamente comincio a canticchiare ed un sorriso mi si para sulle labbra.....ma in fondo c'è anche della nostalgia, nostalgia di quella spensieratezza, di tutta quell'aspettativa verso un mondo che ancora dovevo scoprire. non che ora non riesca a stupirmi ancora delle cose, spero nella vita di riuscire sempre a guardare con stupore alle cose nuove, di trovare sempre qualcosa da esplorare e scoprire.....però a volte ho paura di farmi sopraffare dalle corse, dalla vita di tutti i giorni, a volte ho paura di non riuscire più ad emozionarmi in maniera così spontanea...





BUON WEEK-END A TUTTIIIIIIIIII


Ma che caldo ma che caldo ma che caldo faaaaaaa

Ehhhh lo so che è un luogo comune, lo so che sono noiosa.....MA QUANTO CALDO FA?????!!!!!
L'Italia boccheggia come ama dire Studio Aperto ed io fracamente vorrei essere dovunque fuorchè in questo inferno di cristallo.
E' vero in ufficio abbiamo l'aria condizionata ma abbiamo anche un collega, da me soprannominato Vena di Dolce, cocciuto, rovescio come le trippe e soprattutto imbecille.
Questo personaggio non accende l'aria condizionata, l'ufficio è grande, ci sono tre condizionatori perchè ci sono 4 postazioni di lavoro (due per noi dell'ufficio commerciale, una sua che fa gli acquisti ed un'altra libera per chi arriva e si deve mettere a fare qualcosina), l'ufficio è una specie di open space perchè in realtà sono più uffici separati senza la porta. Lui non apre il condizionatore, quindi restano solo quello nostro e quello dell'ufficio deserto che devono andare a palla. Oltretutto VenadiDolce (VdD) ha una passione smodata per il sole quindi che fa? Lascia aperte le tapparelle per far entrare il sole e riuscire ad abbronzarsi al lavoro.
Ditemi voi se questo non è malato!!! Già fa un caldo atroce e le nostre stanze sono sempre esposte al sole dalla mattina alla sera (essendo una stanza in angolo con le finestre su tutte e due le pareti), non attacchi il condizionatore ed in più lasci aperte le tapparelle? Vi rendete conto di quanti gradi ci siano sulla sua scrivania???? Roba da cucinare una bistecca sul serio!!!
Dulcis in fundo il signorino intelligentone cosa fa......lo accende la sera e lo fa andare di notte (quando ovviamente non serve ad una cippa e col rischio che se succede un corto circuito ci linciano a tutti)  e la mattina quando entriamo c'è un odore misto di plastica bruciata e roba chimica che ti fa voltare via....tant'è che ci tocca aprire le finestre per respirare, facendo entrare il caldo.
Ieri ci ho pure litigato, VdD che tutti definiscono UN BUONO ha rivelato il suo vero carattere, chè io ai buoni a tutti i costi ci credo ben poco e ha sbarellato. Lì ho capito che è inutile tanto non ne dai fuori e lui continua a fare come cavolo vuole, tutto al contrario di quello che andrebbe fatto......ma d'altronde se si chiama Vena di Dolce un motivo ci sarà no??

Il week-end ha l'amaro in bocca

Dire se sia stato un week-end bello o brutto è difficile, abbiamo fatto tante cose e non posso dire che sia stato brutto, ma allo stesso tempo non mi ha lasciato dentro quella serenità e quel benessere tipico di quelle giornate di riposo fatte di coccole per l'anima. Al contrario mi ha lasciato dentro un senso di irrequietezza che non so calmare.
Diciamo pure che è stato un bel week-end (soprattutto se visto da fuori) ma dal retrogusto amaro

Venerdì sera siamo andati a prendere attrezzi per la nostra vacanza in tenda, un mobiletto per il fornellino, il fornellino stesso e pure il mobiletto per mettere i vestiti.
Dopo cena invece avevo voglia di vedere mia mamma e visto che andavamo su nella Valle abbiamo approffittato per vedere dei nostri amici e la loro bimba che io non vedevo da marzo. Loro sono bellissimi, tranquilli, la bimba un'amore, una coccola proprio. Finchè eravamo lì che mangiavamo il gelato sono entrate un altro paio di coppie di nostri amici (più conoscenti che altro a dire il vero). Una coppia ha già una bimba ed aspettano il secondo, mi ricordo di lei che spingeva il passeggino ed io stavo passando la prima estate col Felino, facevo le prime conoscenze dei suoi amici.....ora lei ha già dinuovo il pancione, quella bimba che era sul passeggino ti fa i discorsi ed io sono ancora qui ferma. Ho dinuovo la sensazione di essere alla fermata del bus, vedo passare gli altri, andare avanti ed io ancora qua ad aspettare.....
L'altra coppia invece ha una bimba di circa 9 mesi, io non ho mai visto lei così acida.......io capisco che la giornata possa essere stata difficile e la bimba tremenda ma lei non era stanca sfinita o che.....era proprio acida. Ha fatto di quelle battutine al vetriolo (specie al compagno), era tutto un alzare gli occhi al cielo, tanto che non vedevo l'ora di uscire dalla gelateria per scrollarmi di dosso quella sensazione di nervosismo che aveva trasmesso a me...figuriamoci alla piccola. E così in quell'attimo mentre gli uomini parlavano del navigatore e le donne correvano dietro ai piccoli io mi sono vista lì seduta, che non potevo stare nè in un gruppo nè nell'altro......mi sono sentita sola, sola in mezzo a tutti loro. L'unica cosa che mi auguravo era di non diventare mai come la mamma acida.
Sabato mattina è stata l'unica parte del week-end che non ha avuto retrogusti strani, solo tanto bene. Ho passato la mattinata con Amicadelcuore e Fagottino al mercato. Che benessere!!! Che tranquilla mattinata, che senso di pienezza. Perchè sono stata bene solo così? E' stato l'unico momento del week-end in cui mi sono sentita esattamente dove volevo essere, nel posto giusto e con le persone giuste. Tornata a casa ho acceso una vecchia macchina fotografica di cui ho trovato il caricabatterie a casa di mia mamma e che voglio dare a Piccola Peste in modo che quando andiamo a fare passeggiate si possa sbizzarrire con le foto.
Non ricordavo ci fossero ancora foto dentro, ci sono le foto dell'ultima estate con il mio ex, una giornata al mare, una giornata d'estate al mare, una giornata di brutto tempo però.
Mi sono rivista, il sorriso della speranza, la consapevolezza di un corpo che finalmente sta diventando come vuoi (stavo dimagrendo ed avevo già perso circa 10 kg), lo sguardo verso un futuro che speravo migliore. In quelle foto non sapevo come sarebbe andata a finire, vivevo nell'incertezza perenne, ma quella giornata, quella giornata era felice. Ho fatto un tuffo nel passato e mi si è stretto il cuore, non per il mio ex eh, non rimpiango nulla e di certo continuo a pensare che mi ha fatto un regalo grande lasciandomi alla mia vita altrimenti il Felino non avrebbe mai incrociato il mio destino....mi si è stretto il cuore per tutto il resto, per i sogni disattesi, per le delusioni, per l'inconsapevolezza che avevo in quelle foto di quello che mi aspettava.
Sabato pomeriggio invece appuntamento annuale con gli amici storici del Felino, occasione il compleanno del primogenito di uno degli amici. Diciamo pure che è un appuntamento fisso ogni anno, è forse l'unica occasione in cui si riesce a riunirsi tutti insieme. Questo compleanno è una bella scusa per trovarsi e raccontarsi le cose successe, per capire a che punto è la vita.
E' sempre stato un bell'appuntamento da che ricordo ma quest'anno mi sono resa conto che più gli anni passano e meno c'è il gusto di raccontare le cose belle mentre sembra quasi che si faccia la gara a chi ha più magagne, e chi di salute e chi per il lavoro ecc ecc.
La fiera delle buone intenzioni insomma, piena di parole al vento (ma si dai ci troviamo, sarebbe bello fare, andare, ecc ecc) che già appena dette si sa che non verranno realizzate e ci troveremo l'anno prossimo a dire "ahhh vedi si poteva andare, fare, trovarsi ecc"
A me francamente ha stufato ma tanto anche. Già avevo poca voglia di andare, e quando sono stata lì mi sono resa anche conto del perchè. Ormai i figli (loro logicamente io non ne ho) stanno crescendo, quasi badano a sè stessi del tutto, i più grandi badano ai piccoli ed i genitori ormai si sono adagiati. Giuro che non vedevo l'ora di scappare, per fortuna avevamo una grigliata la sera per un altro compleanno ed in più Piccola Peste doveva tornare a casa perchè il giorno dopo aveva la sua festa di compleanno.
Non faccio ora gli auguri a Piccola Peste visto che noi ancora non l'abbiamo festeggiato, per noi si festeggia stasera.
Ieri siamo andati in moto al lago con un'altra coppia, è stata una giornata divertente, ci troviamo bene con loro e ci facciamo sempre delle gran belle risate, ma nascono anche discussioni interessanti su vari argomenti.
Sarebbe stata una giornata davvero perfetta se alla fine non avessi fatto l'amara scoperta che mi sono illusa un'altra volta che mancasse poco ad aprire "il nostro cantiere", avevo capito che il Felino stesse capitolando e che avesse deciso di aprirlo in concomitanza con quello di Casadeisogni, tutto mi faceva pensare questo. Invece......invece a quanto pare c'è ancora da aspettare, perchè lui intendeva che dobbiamo aspettare di vedere "come vanno i lavori" a che punto arriviamo col budget che abbiamo.....quindi non solo dobbiamo aspettare che il cantiere lo aprano ma anche che lo chiudano.....Io davvero non ci vedo strada lo giuro. Ciliegina sulla torta come al solito non mi dà mai grandi soddisfazioni davanti agli altri, come se lodare me fosse farmi abituare troppo bene, chissà, o magari portare in palmo di mano me vale a dire sentirsi da meno lui....chi lo sa?! Eppure mi ha fatto star male, non vedevo l'ora di salire in moto in modo da sciogliere quel nodo che sentivo in gola con un bel pianto, tanto le lacrime le avrebbe asciugate il vento. Perchè in realtà mi resta poco da fare se non sfogare così, sono stanca di questo malessere, sono stanca di farmi sopraffare, stanca di aspettarmi chissà cosa. Ho deciso di chiudere con un bel lucchetto quel cassetto dei sogni sempre aperto, ho deciso che sarà qualcun altro ad aprirlo quando avrà voglia, io ho intenzione di non dire più nulla.
Ora voglio impegnarmi in tre cose:
- Dimagrire
- Ricamare
- Imparare a cucire magari frequentando un corso e comprarmi la macchina da cucire

Al momento mi voglio puntare degli obiettivi, cose che riguardano me e solo me e che devo fare per me stessa, perchè vanno bene per me.
So per certo che il Felino c'è rimasto male a vedermi star male, so che si è reso conto di aver detto delle cazzate e di avermi ferito, lo so per come si è comportato ieri sera quando tornati a casa sfuggivo da tutte le parti e soprattutto non lo guardavo negli occhi, lui cercava il contatto in tutti i modi. Io sono stanca però di soffrire ed essere in balia delle decisioni sue, visto che non posso cambiare queste cose cercherò di stare bene con cose che non c'entrano con lui o con la famiglia, cose solo mie che posso regolare e decidere io e basta......speriamo sia la soluzione giusta.

Aggiornamento Inail

Sottotitolo: gabbia di matti incompetenti!!!!

Eccomi qua col responso ufficiale:
Viste le lettere dei luminari, viste le lastre e tutto il decorso, viste le suppliche del Felino (mettetevi una mano sulla coscienza che ho sborsato un pacco di soldi per l'acqua antalgica), visto il comma 1/2/3/10.000 lettera A/B/Y della legge pinco palla pallino...........l'INAIL ha così deliberato:
Il Sig. Felino deve presentarsi il giorno lunedì 11.07 alla sede centrale dell'INAIL (a circa 40 km da casa nostra) per farsi vedere per l'ennesima volta dall'ennesimo dottorone, perchè qui nella sede della nostra città non hanno le competenze per prolungare fino a fine mese l'infortunio, ma bensì il Felino devono visionarlo (prossimamente diventerà un caso da SuperQuark) i superiori, per decidere il da farsi.
Vi faccio notare che il mio adorato Felino ha già fatto una "visita" presso la sede centrale, e il dottore non capiva com'era la frattura.....finchè il Felino non gli ha girato le lastre in mano e finalmente il dottorone ne è venuto a capo.....hanno solo letto i referti senza neanche degnarlo di uno sguardo.....40 km andata e 40 ritorno per 5 dico 5 minuti di colloquio!!!
Ma badate bene che il verdetto finale non glielo comunicheranno il giorno stesso lì presso la sede centrale...noooooooo....deve andare a ricevere la risposta giovedì 14.07 presso la sede della nostra città.
Quindi da una parte almeno fino a settimana prossima stiamo tranquilli.....dall'altro ti fanno rimanere con il fiato sospeso per due misere settimane che servono al Felino per finire la fisioterapia in acqua!!!!
COSE DELL'ALTRO MONDO
Eppoi si dice che l'Italia va a rotoli........cioè ditemi voi.....sono io che sono esagerata o a questi gli è partita la brocca del tutto????
Io mi chiedo davvero se gli fanno un esame apposta a quelli che lavorano all'INAIL, più imbecilli sono e più probabilità hanno di prendere il posto......mi chiedo se vanno a prendere quelli che la laurea in medicina l'hanno vinta nelle patatine.....io capisco che ci sia una burocrazia da rispettare (si vabbè non lo capisco ma posso accettarlo) ma qui siamo ai limiti della follia pura.....

BUON WEEK-END Bimbe belle!!!

Io me lo godo per bene va' sto fine settimana....sia mai che sia l'ultimo di libertà!!!!!

Verdetto finale

E così stamattina decideranno del nostro immediato futuro......
Ebbene proprio stamattina il Felino ha la visita decisiva all'Inail, stamattina sapremo se dovrà tornare a lavorare subito o gli concederanno di stare a casa fino a fine luglio e di conseguenza tornare al lavoro a fine agosto, alla riapertura della ditta.
E' da quando il Felino è stato dimesso dall'ospedale che tentano in tutti i modi di chiudere la pratica anche difronte alle carte di un intervento che parlano della gravità della situazione.
Mi ricordo come fosse ora quando arrivò la lettera a casa dopo neanche una settimana dall'intervento, dove chiedevano al Sig. Felino di presentarsi il tal giorno per la visita di controllo. Tenete conto che mio moroso ha fatto l'incidente l'11 di ottobre, fino a fine novembre ha avuto addosso la doccia gessata fino all'inguine ed ha cominciato a dare un po' di peso alla gamba a febbraio.....tanto per intenderci.....e loro volevano che io lo portassi gesso e tutto fino da loro per vederlo........Sono andata lì a fargli presente che come potevano vedere dalle carte della dimissione doveva stare con la gamba in scarico ed aveva una doccia gessata, che pesava quanto un sacco di cemento e che avevo due rampe di scale da fare.......era impensabile portarlo fino a lì.
Torcendo e ritorcendo il naso mi hanno dato appuntamento dopo un mese e da lì lo hanno visitato con la media di una volta alla settimana / 10 giorni.
E da quella prima visita gli hanno fatto presente che volevano chiudere la pratica.
E' vero che un altro al posto del Felino si sarebbe già rimesso in sesto ma lui ha una ripresa lenta e costante, che ci possiamo fare?
Lui si sta impegnando tantissimo con la ginnastica, ha fatto un sacco di fisioterapia, appena ha potuto risalire in bici ha cominciato ad andare, prima con la cyclette, poi con la mountain bike ed ora finalmente con la bici da corsa. Sta facendo acqua antalgica sborsando di tasca sua, l'ortopedico gli ha fatto una carta dove dice che deve insistere con la fisioterapia specialmente in acqua, solo che l'Inail riconosce come cura solamente la fisioterapia normale, per il resto sono baggianate. La fisiatra ha scritto un'altra carta dove dice che non può stare in piedi 8 ore al giorno, il dottore della ditta dove lavora ha scritto una lettera dove dice che non hanno mansioni alternative da fargli fare e che deve rientrare dopo le ferie.
Solo che loro non sentono ragioni, si sono messi in testa di chiudere sta benedetta pratica e hanno puntato i piedi.
Staremo a sentire che gli dicono stamattina........certo penso che si sta decidendo del futuro della nostra estate.
E' vero che prima o poi dovrà pur ricominciare a lavorare però sinceramente dopo l'inverno che abbiamo passato, dopo che siamo usciti dal tunnel ed abbiamo visto luce adesso che è ora di godersi qualche giretto e qualche bella giornata è un peccato mortale che lui debba lavorare.
Abbiamo bisogno di questo periodo, poi finita l'estate tutto ricomincerà col solito tran-tran.
Io non voglio sentirmi sola, non voglio sentirmi sola d'estate!
Perchè ho fatto tanta fatica ad abituarmi al suo lavoro due anni fa, mi sono fatta forza ed ho organizzato la mia vita. Poi lui si è fatto male e me lo sono ritrovato a casa, mi sono ritrovata a passare tanto tempo con lui ed ho capito quanto mi mancava. So per certo che mi riabituerò e mi riorganizzerò......ma perchè devo farlo proprio ora quando invece si può aspettare ancora un pochino? E tutto sommato non mi sento in colpa a sperare questo, perchè è un dato di fatto che comunque lui è ancora in fase di ripresa, è un dato di fatto che 8 ore in piedi non riesce a stare, che inginocchiarsi non se ne parla e tantomeno sollevare pesi.......anche l'ortopedico gliel'ha detto che non deve fare sforzi eccessivi perchè rischia di vanificare l'intervento fatto (e riuscito bene) e tutto il recupero.
Incrocio le dita.....le incrociate anche voi per me Bimbe???
Speriamo.....

Resoconto del week-end.....

Lo so che siamo alle porte del prossimo week-end....ma mi sono resa conto di non avervi raccontato nulla del mio ultimo week-end, passato in montagna sulle bellissime montagne del Sudtirolo.
Siamo partiti venerdì in tarda mattinata, come al solito in ritardo sulla tabella di marcia, e via verso le montagne. All'una eravamo già nell'alberghetto a posare le valigie, soliti saluti alla signora della pensione e via a mangiare in un posto fantastico, vicino ad un castello, in mezzo ai vigneti. Siamo andati parecchie volte in questo posto dove solitamente compriamo anche il vino di loro produzione, un Gewurtztraminer sublime ed un Merlot riserva davvero speciale.
Oltre che vino buono fanno anche benissimo da mangiare, pure stavolta non si sono smentiti per niente. Classico posto da tedeschi, dove non si sente quasi mai parlare italiano, pare di essere in un altro mondo.
Venerdì avevamo deciso di fare giornatina tranquilla e così abbiamo fatto, al ritorno dalla trattoria siamo stati un paio di orette in camera tra disfare valigia e riposino eppoi giù nella piscinetta della pensione dove Piccola Peste si è sbizzarrito, io mi son fatta un bell'idromassaggio ed una nuotatina, gli uomini a giocare, tuffarsi e via dicendo.
Il giorno dopo invece abbiamo deciso di spostarci verso la Val Gardena / Alpe di Siusi e di prendere l'ovovia fino in cima alla montagna. Da lì partono una marea di sentieri e sentierini, tutti in mezzo ai prati (che in questo periodo sono verdissimi e colmi di fiori) e che si dipanano verso le varie malghe. Abbiamo fatto il giro di 5/6
malghe praticamente. Tutti i sentieri si incrociano e noi andavamo prima su, poi giù e avanti, fino a tornare al punto di partenza nel tardo pomeriggio.
Al rientro in albergo puntatina degli uomini in piscina e mio personalissimo relax in camera, ogni tanto una mezz'oretta di decompressione ci vuole!!!!
La domenica dovevamo ripartire e Piccola Peste insisteva che voleva passare l'intera giornata in piscina. La nostra idea invece era un'altra, sfruttare la giornata per vedere qualcos'altro. Dopo avergli spiegato e rispiegato che comunque non era possibile rimanere in quanto dovevamo lasciare la pensione e tornare verso casa ha accettato di fare una passeggiata che avevamo già fatto io ed il Felino anni fa.
C'era da prendere la funicolare, una cosa particolare. Ma come succede coi bimbi, quando gli fai fare qualcosa che non avrebbero voluto te la fanno scontare tutto il sacrosanto giorno.
Ogni fermata a guardare un cartello era una scusa per sedersi da qualche parte, tirava un po' le gambe (e forza ce n'ha eh.....è giovane e forte).
Comunque ci ha parecchio minato psicologicamente, anche se alla fine poverino ha camminato eccome e tutto sommato quando siamo scesi ha detto al Felino che si è divertito tanto.....ahhhh bè!!!!
E così è finito il nostro week-end.......a parte le camminate (stupende) è stato all'insegna del relax, delle risate, delle prese in giro ai teteschi....poveriiiii.....delle tante foto fatte ai fiori (prometto che le posto) e soprattutto abbiamo staccato la spina.
Ci voleva davvero, mi sento rigenerata dopo quei tre giorni, sono contenta per Piccola Peste che ancora una volta ha visto cose nuove e si è disintossicato da tivvù, play station ecc ecc



Aspettatevi catastrofi naturali......

Non so se avete visto cosa è successo in America.......non so se dalle vostre parti si stanno scatenando bufere, temporali, trombe d'aria, carestie improvvise ed invasioni di cavallette.....
Ebbene.....se stanno succedendo cose strane date pure la colpa a me!!!
Anzi a dire il vero dovreste dare la colpa al Felino visto che ieri sera........

MI HA FATTO LA PEDICURE!!!!!!

Si però anche voi dai non ridete.....asciugatevi i sudori essù.......so che c'è aria di brillocchi e pargoli in giro ma credetemi il fatto che il Felino adorato abbia concentrato più di un'ora per mettere a posto i miei piedini vi garantisco che è un evento che potrebbe passare alla storia.
Cioè.....io vi sto parlando di uno per intenderci che se gli chiedo di farmi un massaggino ai piedi mi accarezza un attimo il collo del piede eppoi si ferma.....muovo il piedino in modo da risvegliare il suo torpore.....a ri-carezza al collo del piede e a ri-fermati e avanti così.....finchè rinuncio.
Il Felino ha tante doti, mi tiene sempre la manina e mi fa le carezzine ma non è tipo da massaggi o altro.
Ieri sera invece, forse in preda a chissà quale spirito missionario, gli ho fatto presente che avevo le unghiette da sistemare e non avevo tanta voglia e lui prontamente mi ha detto "vai a prendere la limetta che te le sistemo io".
Bè ragazze.....CHE GODURIA!!!!! Altro che sesso sfrenato, altro che contorsioni da circo.....questo si che è goduria!!!!
Pensate che io non riesco a farmi toccare le dita dei piedi da nessuno, le unghie manco dall'estetista. Mi contorco come una tarantolata, fin da piccola non soffro il solletico sotto la pianta del piede ma guai a chi mi tocca dita e unghie. Dopo un primo impatto più d'imbarazzo che altro (pensa te come sto messa) mi sono goduta il mio pedicure, devo dire che ha una manina santa ed ho rischiato anche di addormentarmi da quanto rilassata ero!!!
Ho evitato di chiedergli di passarmi anche lo smalto e la crema (ma la prossima volta ci metto dentro pure quello) e me le sono passate da sola.....però stamattina posso sfoggiare due piedini da principessa grazie al mio tesoro!!!!

E voi? Riuscite a farvi fare la pedicure o vi dà fastidio come a me? I vostri uomini sono tipi da massaggi o solo in casi estremi?

Un pomeriggio speciale

Tento di scrivere un altro post, con la speranza di non creare un'altra bufera!!!!
Vi voglio parlare del mio pomeriggio di mercoledì in compagnia di Amicadelcuore e mi sembra francamente un argomento abbastanza innocente.....ma qua tutto può succedere come dice la mia cara Marcuzzi!!!!
Insomma dicevo che mercoledì pomeriggio mi sono presa un bel permesso per trascorrere un bel po' di tempo con Amicadelcuore ed il suo pargolo nonchè mio nipotoso supermegabellissimo!!!
Amicadelcuore doveva portare il piccolo all'ultima visita dalla fisiatra in quanto ha dovuto portare un tutore per un periodo di tempo per un piccolo problema fortunatamente ormai risolto. Mi ha chiesto di accompagnarla e di passare il pomeriggio insieme come abbiamo fatto altre volte, la dottoressa però viste le ultime ecografie perfette le ha spostato l'appuntamento più avanti così abbiamo passato tutto il pomeriggio al centro commerciale, al riparo dal caldo torrido.
E' stato un pomeriggio bellissimo, sia per lui che è bravissimo quando è in giro ed anche per le nostre chiacchiere e la complicità.
Mi piace molto vederla mamma, è molto dolce col suo piccolo, non gli fa mancare nulla, si vede proprio che è serena lei e fa stare sereno lui perchè il bimbo è tutto un sorriso.
A volte provo a tornare indietro col tempo, a ricordarmi come immaginavo la nostra vita da mamme quando eravamo piccole, ci immaginavo coi nostri pargoli, a spasso e a zonzo. Io non ho ancora il mio ma girare con lei ed il fagotto mi dà una sensazione di benessere che è indescrivibile. A volte guardo questo piccolino e mi dico fortunata a far parte della vita della sua mamma, dopo tutti questi anni, dopo vicende varie siamo ancora qui a volerci sempre bene, ed ora c'è anche lui ed ho voluto far parte della sua vita da subito. Credo di essere stata la prima persona che ha saputo che lui c'era, prima ancora del suo papà perchè il pomeriggio che lei ha fatto il test di gravidanza la prima persona che ha chiamato sono stata io!!!!
Abbiamo passato un pomeriggio speciale, non ci siamo neanche accorte che erano le 19 e dovevamo scappare entrambe a casa. Il fagotto ha sonnecchiato, gli ho dato il biberon eppoi me lo sono spupazzato in giro, guardava il mondo stando in braccio a me ed ho girato tra gli stendini di vestiti tenendo in braccio lui da una parte e guardando le taglie con la mano libera.
Ci vogliono di queste giornate, ti lasciano con la pace dentro.
Io non riesco a capire come si faccia a non amare il bimbo di un'amica, perchè tante ragazze allontanino le amiche che hanno figli come se fossero delle aliene. Io posso capire le ragazze che magari hanno problemi, posso capire la sofferenza di chi (come dice la cara Nina) è diversamente fertile, posso capire che ci si allontani perchè si soffre troppo. Ma le altre....chi abbandona un'amica perchè esce col passeggino io proprio non le comprendo. Eppure sono in tante, Amicadelcuore stessa mi dice che da quando ha avuto il piccolo certe amiche si sono allontanate. Di sicuro non succederà con me!!!!