Mal comune......

......mezzo gaudio....dicono.....dicono appunto!!!
Comunque......
Tanto per finire in bellezza il resoconto di ieri delle mie super mega ultra ferie non vi ho raccontato di me.....forse avete pensato per un attimo che tutte le sfighe siano successe solo al Felino????
ah ah ah ah.....come vi siete sbagliete figliole!!!

Dovete infatti sapere che anche la sottoscritta ha avuto la sua bella dose di sfiga che non crediate che io l'abbia schivata eh....

Il giorno dopo che il Felino si era rotto il braccio decidiamo di andare a fare un giro in centro della cittadina per prendere due cose che ci servivano e pranzare lì in attesa dell'appuntamento con l'ortopedico.
Scendiamo dal trenino che porta direttamente in centro e partiamo a piedi, una bimba è ferma a guardare un negozietto, io non ci faccio più di tanto caso. Nel momento in cui le passo vicina lei si gira di scatto e sdranfete!!! prende dentro con la sua ciabatta (quelle modello tedeschi avete presente? neanche hawaianas) l'unghia del mio pollicione sinistro. Già era messa maluccio (chè ci avevo preso dentro io qualche giorno prima), avevo sempre tenuto il cerotto ma al mare avevo deciso di toglierlo perchè con l'acqua di mare si sa tutto passa....e lei che fa? zac gli dà il colpo finale, sollevandola e procurandomi un dolore infinito. Voi non avete idea (o forse si chissà???!!) di quanto male faccia quando ti fanno certi danni alle unghie dei piedi.....Mi sono ritrovata a dover girare (dinuovo) in cerca di una farmacia per potermi prendere dei cerotti e cercare di tamponare il danno.
A parte il dolore ma vi lascio immaginare il fattore estetico, la mia povera unghia ha cominciato a riavere un aspetto umano solo qualche giorno fa (giusto prima del matrimonio per fortuna) ma per quanto provassi a tagliare e limare aveva sempre l'aspetto di un merletto.

In Toscana invece sono stata punta da un non ben definito insetto. Una sera dopo essere stati a cena entriamo in  un locale per bere una grappetta e come faccio lo scalino mi sento come una morsa che mi stringe il polpaccio, mi tocco e sento un ponfo, cerco un posto per guardare il polpaccio sotto la luce e vedo che è tutto rosso fin quasi la caviglia, si sentiva tutto duro e gonfio, sembrava che mi scoppiasse.
Ho dovuto resistere fino al giorno dopo per poter andare in farmacia, il dolore era atroce, mi sembrava che mi scoppiasse la gamba. Fortunatamente con ghiaccio e Santo Gentalin beta ha cominciato a sgonfiarsi ed ho potuto deambulare normalmente ma me la sono vista brutta.
Siccome poi io non sono per niente ipocondriaca (ehehehehe) già mi ero figurata un'infezione che andava direttamente al cuore, mani e piedi che cominciavano a sgretolarsi ecc ecc ecc.....
Lo so lo so devo guardare meno trasmissione stile Invincibili quest'inverno.
Ma tutto è bene quel che finisce bene.....o no???!!!!


Stavate sulle spine eh???

Ovvero cronaca di 3 tranquille settimane di paura....

Eccomi a voi care fanciulle col mio resoconto.....Se ripenso ai giorni prima delle ferie, alle giornate convulse prima della partenza, a tutte le speranze ed i sogni ad occhi aperti ancora mi viene da piangere dal nervoso. D'altra parte non posso dire che siano state le ferie più brutte della mia vita, nè tantomeno di non essermi divertita o rilassata.

Ebbene sabato 6 Agosto siamo partiti alla volta di Umago in Croazia, il viaggio è stato nel complesso buono ed abbiamo avuto pure la fortuna di trovare i caselli aperti a Trieste e di aver così schivato il pagamento del pedaggio. Il giorno prima avevamo lavorato come forsennati per caricare la macchina e preparare il tutto. Alle 4.30 avevamo gli occhi sbarrati e così gambe in spalla alle 5.00 eravamo già belli che partiti.
La prima giornata è passata tra viaggio e montaggio tenda, siamo riusciti a concederci un bel bagnetto solo verso sera, ma tanto pensavamo di avere una settimana davanti per godercela no??!!
Bene......domenica verso mezzogiorno il Felino che fa??? Pensa bene di rompersi un braccio inciampando sul filo della tenda. Ha praticamente appoggiato le braccia a terra procurandosi una micro frattura che ci ha visti costretti a tornare a casa il martedì, senza farci mancare ovviamente un bel po' di giretti tra ospedali e farmacie. Io vi giuro che dal lunedì fino al giovedì non ho fatto altro che avere il fazzoletto pronto in mano perchè ogni 10 minuti mi veniva da piangere.
Dopo tutto quello che abbiamo passato in questi ultimi 10 mesi, dopo tutte le fatiche e le sofferenze proprio questa non ci voleva, oltretutto in un paese straniero che per carità, per quanto ci si capisca con la lingua, ma non si è mai a casa propria tra le proprie certezze.
Oltretutto avendo con noi Piccola Peste il dispiacere è stato quadruplo, perchè poverino gli abbiamo fatto godere ben poco anche a lui il mare dovendo passare quasi tutta la giornata di lunedì dentro all'ospedale (che non crediate che le lunghe attese ci siano solo in Italia insomma).
Per non parlare del fatto che a quel punto abbiamo deciso di tornare a casa perchè era impossibile stare in un posto di mare senza poterci andare, perlomeno per il piccolo, perchè c'è acqua parecchio profonda, io so nuotare ma dove non tocco non mi fido di andare e se non c'è suo padre in acqua io non me la sento di prendermi una responsabilità così grande nei confronti di un bimbo che ha una mamma che lo aspetta a casa. Era troppo anche per me.
Ero disperata, eravamo disperati, non tanto e solo per il fatto delle ferie rovinate ma soprattutto perchè per l'ennesima volta ci era arrivata la mazzata sopra la testa, l'ennesima prova di forza di volontà.
Ci meritavamo dei giorni tranquilli, di mare e relax, vita all'aria aperta, giochi e divertimenti.
Avevamo prenotato la gita in barca, avevamo deciso di fare il giro con la banana, niente di niente.
Via a casa con la prospettiva di giornate infernali con il Felino ingessato.
Fatto sta che una volta a casa siamo andati in Pronto Soccorso e dopo le lastre sentenza: 15 giorni con la doccia gessata (lo stesso tipo di gesso che aveva sulla gamba), vale a dire TUTTE LE FERIE col braccione.
Senza possibilità di bagni, giri in moto ed in bici, tutto quello che avevamo sognato di fare in queste tre settimane.
Ma come sempre noi risorgiamo e qualcosa di buono lo troviamo sempre per fortuna, così abbiamo alzato la cornetta e chiamato i nostri amici in Toscana, abbiamo chiesto asilo politico e loro come al solito ci hanno coccolato e consolato.
Siamo stati in Val d'Orcia 5 giorni, siamo tornati a visitare Pienza dove ho potuto prendermi finalmente gli stivali che già due anni fa avevo visto ed essendo in moto non avevo potuto prendere. Siamo andati a visitare Montepulciano che ci ha lasciati davvero a bocca aperta, non l'avevamo mai vista e ci è piaciuta da morire.
Abbiamo finalmente mangiato la Fiorentina come Dio comanda, abbiamo tanto ronfato ed il Felino è pure andato a funghi!!!
Ahhhh siiiiiii dimenticavo, a proposito di funghi.....qualche giorno prima di partire per la Toscana eravamo partiti alla volta di un laghetto con l'idea di svaccarci e prendere un po' di sole, ma il laghetto in questione era un laghetto di montagna e non era adatto al programma. Al che abbiamo deciso di andare a fare una passeggiata e cammina cammina nel bosco, gira di qua e gira di là abbiamo finito per trovare un bel po' di funghetti. Io ho trovato i miei primi porcini, due dei quali davvero davvero grandi.....e son soddisfazioni!!!
Dulcis in fundo l'ultimo week-end lo abbiamo passato in Calabria, sabato si è sposato un nostro amico. Per la prima volta da che siamo insieme io ed il Felino abbiamo viaggiato in treno, bus e pure aereo.
E' stato un bel week-end ed un bel matrimonio, il nostro fegato domenica sera implorava pietà ma poco importa, abbiamo tanto tempo per depurarci ora.
A parte i giorni in cui eravamo via per il resto ce la siamo spassata tra serate in compagnia, anche di persone che da una vita non vedevamo, un paio di pomeriggi al lago, una camminata in montagna e pure qualche giornata di assoluto fancazzismo.
Eravamo ogni sera fuori e ce ne siamo fregati di qualsiasi lavoro dovevamo fare "ora che siamo in ferie ed abbiamo tempo".
Perciò non posso dire di non aver vissuto delle belle ferie, siamo stati bene ugualmente, anche se avremmo potuto fare cose diverse ciò non toglie che non ci siamo fatti mancare nulla.
Devo essere onesta che ho staccato la spina da tutto, mi sono dedicata spesso e volentieri a me stessa, me ne sono fregata di orari ed ho vissuto giorno per giorno.
Sono talmente rilassata che ancora forse non sento il trauma del rientro. Non che mi preoccupi del fatto che non sto male ma tornare al lavoro non è stata una mazzata, non mi viene da piangere ogni minuto stile Costa Crociere come dice Luna. Sto bene, ho ancora tutte le endorfine in circolo ed ho il mio ritmo pacifico, lascio che gli altri intorno a me corrano io tanto non me la prendo. Spero che questo stato di beatitudine duri a lungo, intanto me lo godo tutto. Mi sento carica e questa carica mi servirà sicuramente per affrontare tutto quello che ci aspetta in questo lungo inverno, ristrutturazione compresa!!!

Siete felici che sia tornata?? Che dite però....vi sembra il caso che andiamo a farci un giretto a Lourdes il Felino ed io???

Ai blocchi di partenza.....

Rieccomi tra voi!!!!
Primo giorno di lavoro, rientro appieno nella routine quotidiana anche se la testa ancora fa fatica a riprendere lo stesso ritmo di prima.
Mi rifaccio viva dopo 3 settimane esatte, l'unica capatina l'ho fatta settimana scorsa, ho guardato due cose e mi scuso per non aver commentato quel che ho letto. Nemmeno oggi l'ho fatto, oggi ho cercato di rimettermi in pari, di rileggervi e ritrovarvi ma l'ho fatto in silenzio.
Che dite? Non salto di gioia?? Devo ancora fare il bilancio preciso di queste ferie....non so ancora esattamente se siano andate bene o no, logicamente la sfiga ci si è messa e senza fare neanche tanta fatica è riuscita a stravolgere completamente le nostre vacanze. Ci sono stati momenti di profonda tristezza ma poi come al nostro solito siamo risorti dalle nostre ceneri ed abbiamo cercato di prendere il meglio che potevamo con le carte che ci erano state concesse. Abbiamo salvato il salvabile insomma cercando di non pensare a ciò che poteva essere e non è stato.
Per questo non riesco a fare un bilancio perchè dopo tutto ci sono stati parecchi bei momenti e tante tante risate, alla fine della vacanza posso dire di aver male alle ganasce per quanto ho riso (e pure mangiato).
Prometto che vi racconterò presto le nostre avventure/disavventure e vi lascio solo con la frase che ci ha detto l'ortopedico giovedì "ahhhhhh Sig. Felino vedo che lei è un cliente affezionato eh?? Tra un po' le arriverà a casa la tessera fedeltà...." TIE'

Buon rientro a tutteeeeeeeeeee

Finalmenteeeeeeeeeeeee





Finalmente sono arrivateeeeeeeee!!!!!!
Ultime 4 ore di lavoro eppoi saluti e baci e me ne vado in vacanza.
Staccherò la spina del tutto per cui penso che ci rileggeremo tra tre settimane, al rientro.
Salvo fare qualche capatina furtiva a leggere le vostre novità.....
Ma non garantisco....
Ieri sera sono riuscita a stirare tutto quello che è da mettere in valigia per cui oggi pomeriggio resta solo da mettere tutto in valigia, caricare la macchina e soprattutto dedicarmi a me medesima.
Stasera il Felino ha anche promesso a sua mamma che andiamo su a mangiare, d'altronde vuole vedere Piccola Peste che finirà per rivedere a Settembre.
Subito ho sbuffato perchè sinceramente non ci voleva un cambio programma, anche se capisco anche la voglia dei nonni di godersi un po' questo nipote che vedono sempre a saltoni.
Poi invece essendo saltato ieri sera l'appuntamento con gli sposini che ci devono dare la partecipazione per il 27 di Agosto ho potuto fare le mie cose ieri sera ed oggi sono più tranquilla e pure contenta di non dover sporcare la cucina stasera.
Così porto anche Marisa (l'orchidea) su dalla suocera che me la tenga finchè torniamo.
Ieri l'ho immersa un pochino in acqua per poi lasciarla sgocciolare. Ho scoperto infatti che stava perdendo i fiori perchè la stavo annaffiando troppo poco e lei ha bisogno di umidità.
Bene.....allora ciao....io vado!!!! Ci sentiamo al rientro

BUONE VACANZE A TUTTIIIIIIIIIIIIIIII

-3

Anzi a dire il vero -2 e 1/2 visto che ho deciso di rimanere a casa già da venerdì pomeriggio.
Siccome non voglio fare un esaurimento nervoso e troppe cose, troppi impegni si sono accumulati tutti in questa settimana in cui avrei avuto bisogno di tranquillità, mi sono presa il pomeriggio almeno per preparare la valigia con calma e aiutare il Felino a caricare la macchina per sabato mattina.
Sabato ore 5.00 sveglia eppoi viaaaaaaaaa verso la Croazia e verso le tanto agognate ferie.
Ieri sera sono andata dalla mia mamma a prendermi la valigia così mi sono fermata da lei a cena.
Credo di essere l'unica figlia al mondo che quando va da sua mamma anzichè essere servita e riverita si deve pure cucinare il piatto.
Mia mamma non è molto brava in cucina, se in più ci mettiamo il fatto che quando comincia a chiacchierare con me non la smette più si rischia ogni volta di mangiare a stra-ore e pure bruciacchiato.
Ieri poi si era inventata di fare i gamberoni e le code di scampi che aveva comprato passandoli al forno così, senza farci niente.
Ho detto lascia stare, dammi aglio, olio, peperoncino, pomodoro e prezzemolo che te li faccio io alla buzzara.......ci siamo leccate i baffi ma anzichè mettermi con le zampe all'aria a godermi il profumino ho dovuto patire il caldo davanti ai fornelli.Tanto valeva che invitassi lei a cena da me....ma cosa vuoi le voglio un bene dell'anima e va bene così. Siamo fatte così noi che ci vuoi fare......comunque in effetti meglio essere andata io da lei visto che lei abita al fresco mentre dove abito io non tira un filo d'aria!!!!
Ho respirato un po' d'aria buona e visto pure il mio topone peloso!!!

La cosa che mi caratterizza in questi giorni, a parte la stanchezza di fondo e le mille cose da fare, è l'entusiasmo.
Mi sento entusiasta, di vivere questa estate, di potermela finalmente godere. Lo so che estate non sono 3 settimane ma finora ho goduto talmente poco di questo periodo che non vedo l'ora di tirare il fiato.
Mi rendo conto di quanto sia il dovere, di quanto viva in funzione di quello che "devo" fare.....ed ho proprio voglia di lasciare da parte questa sensazione e fare solo quello che ho voglia, di avere tanta spensieratezza. Quella che ho perso in gran parte.....purtroppo.....
Ma ora sono entusiasta, entusiasta di partire, di andare e di vedere. Entusiasta come se potessi aprire le braccia e spiccare il volo.......felice ed entusiasta!!!! Che belle sensazioni

Ultime fatiche!!!!

Eccomi qui ad affrontare l'ultima settimana di lavoro, come sempre la più faticosa, non tanto per la mole di lavoro visto che parecchie ditte sono già chiuse, ma soprattutto perchè arrivano sempre tante rognette da sistemare.
Faticosa anche perchè finito il lavoro c'è da correre da una parte all'altra, fare tutto, sabato si parte destinazione Croazia e finisco di lavorare venerdì per cui vi lascio immaginare.
Venerdì è stato un compleanno davvero davvero bello, soprattutto sereno e con tutte le persone a me care vicino. Vi ringrazio ancora tantissimo per gli auguri sono stata felicissima.
Devo dire che quest'anno sono arrivati degli auguri inaspettati, quelli che mai avrei pensato mentre ci sono state persone che proprio se ne sono dimenticate. Una persona in particolare si è dimenticata di farmi gli auguri....ossia mio padre....preferisco soprassedere......ma non avete idea del nervoso che mi ha fatto venire questa cosa. D'altronde mi dovevo aspettare pure questo da lui.....ormai.....il Felino dice che dovrei saperlo per come è fatto. Io lo so pure.....peccato che siccome al cuor non si comanda la sofferenza resta comunque dentro.
Passiamo oltre........
Dicevo che la giornata è stata davvero bella e soprattutto ho sentito tanto calore un po' da tutte le parti, dai messaggi ricevuti, alle telefonate, ai messaggi su face, ai vostri commenti e a quelli sul forum che frequento.
La sera cena con mia mamma (che per tutta la sera ha raccontato aneddoti di me piccola), il mio Felino adorato, AmicadelCuore con il suo compagno e fagottino e CompagnadiMerende. Peccato solo che il locale era strapieno e dentro faceva  un caldo pazzesco, nella saletta dove ci hanno messo si stava strettissimi e c'era parecchio rumore sicchè Fagottino povero non è riuscito a prendere sonno e a stare tranquillo se non quando ci siamo spostati al piano di sotto a bere il caffè. Oltre ad esserci meno frastuono era anche più fresco e lui si è addormentato quasi all'istante, così noi siamo stati tranquilli a chiacchierare un bel po'.
Mangiato abbiamo mangiato divinamente, una costatona da leccarsi i baffi, contorni vari ed ottimo vino.
Sabato mattina invece mercato e al pomeriggio il primo compleanno della bimba dei nostri amici, bella festa peccato solo che verso sera si sia messo a piovere.
Domenica tranquilla, io non avevo voglia di camminate o bici, ho detto agli uomini che potevano pure andare loro, io mi aggregavo solo in caso fossero andati a spaparanzarsi da qualche parte. Alla fine io ho ribaltato casa, fatto le pulizie di pasqua dalle 10.30 fino a quasi l'una e mezza quando il Felino ha messo il piatto di pasta a tavola. Poi loro a guardare il gran premio ed io zampe distese sul letto tra una ronfatina ed una sessione di ricamo intenso!!!!
Domenica d'incanto insomma, almeno dal mio punto di vista.
E così è arrivato il lunedì, intanto stasera aperitivo col mio collega per brindare ai miei primi 35, poi di corsa dalla doc che ho finito le pastiglie per la pressione e lo sento e dopo cena compleanno della Nipotosa che oggi fa 12 anni!!!!

BUONA SETTIMANAAAAAAAAA!!!!!!!