SOS Tata forever

Questo post l'avrei voluto scrivere già ieri ma poi sono stata troppo presa e non ce l'ho fatta, ma in ogni caso è stato meglio così. Ora vedo le cose con più chiarezza e sono più felice di scriverlo ora.
Martedì sera sono riuscita a beccare la puntata di SOS Tata, a me piace molto come trasmissione ma ogni volta, per una cosa o per un'altra non riesco mai a vederla.
Martedì invece sono capitata all'inizio dell'ultimo episodio e me lo sono gustato tutto.
Alla fine della puntata vi giuro che ho pianto, ho pianto insieme alla famiglia protagonista, ho sciolto quel nodo che avevo in gola.
Mi sono sentita coinvolta in prima persona, mi sono immedesimata nella storia di questa famiglia ed ho visto in loro molte delle emozioni che provo io.
Si trattava di una famiglia allargata, la mamma aveva avuto la prima bimba col primo marito, si erano separati e dopo due anni lei aveva incontrato questo nuovo compagno col quale aveva avuto altre tre bimbe.
Avevano chiamato la Tata perchè dicevano di avere problemi con la bimba più grande, perchè secondo loro quando stava col padre era solo viziata e a casa con loro era intrattabile.
In realtà invece la bimba più grande era stanca di essere la bambina invisibile perchè senza rendersene conto erano la mamma ed il nuovo compagno che l'avevano "emarginata" stando molto più dietro alle bimbe piccole che non a lei. Anche il compagno della mamma diceva che gli sembrava che la bimba non volesse avvicinarsi a lui e che lui provava a fare di tutto. E' vero che lui ce la metteva tutta con la bimba ma non è vero che lei non l'accettava, lei lo cercava eccome solo che lui non riusciva a lasciarsi andare.
Ecco....quando la Tata gli ha detto prova a lasciarti andare già lì a me è venuto da piangere, perchè ho capito che negli ultimi tempi anch'io non riesco a lasciarmi andare con Piccola Peste.
Quand'era più piccolo era tutto più facile, forse proprio perchè era più piccolo, ma da un po' di tempo a sta parte, da che sta cambiando ed è entrato in questa età difficile io è come se avessi perso le coordinate, come se avessi perso l'entusiasmo, come se mi facessi frenare dalla paura.
Mi ha preso molto questo discorso che la Tata ha fatto al compagno della mamma, anche lui è stato colpito nel profondo perchè ho capito che anche lui come me a questa bimba ci teneva parecchio e sapere di essere complice della sua infelicità lo faceva soffrire, perchè avrebbe voluto essere amato se non proprio come un padre....quasi.
Mi sono fatta un esame di coscienza e mi sono resa conto di quale muro io stessi costruendo con Piccola Peste ed ho deciso di abbatterlo seduta stante, forse la mia paura più grande è di essere ferita, forse anche per questo stavo costruendo questo muro con un bimbo che sta diventando ormai grande e potrebbe farmi star male. Ma lui è Piccola Peste, lo stesso Piccola Peste che mi sono coccolata fino a poco tempo fa.
Ho deciso anch'io di tornare a lasciarmi andare e già ieri sera che era con noi ho provato ad essere più aperta col risultato di una complicità ritrovata.
So che è un lavoro che va fatto giorno per giorno, soprattutto senza paura, se ci si fa frenare dalla paura si crea una distanza che è difficile poi da colmare se si vuole tornare indietro.
E mi rendo anche conto di quanto sia fondamentale il confronto con chi come te affronta le stesse situazioni, come mi piacerebbe conoscere qualcuno che vive la mia stessa situazione per poterne parlare, per avere a volte dei consigli.

SOS TATA FOREVER!!!!!!!!

17 commenti:

  1. io adoro sos tata e lo guardo spesso su sky...e tu, beh tu sei meravigliosa! non credo sia da tutti farsi queste "paranoie" per il figlio del compagno..

    RispondiElimina
  2. mika: anche a me piace tanto ma spesso mi dimentico gli orari o cambiano giorno....io ti ringrazio per il complimento, io non mi sento di essere chissà quanto brava, io credo di essere più che altro cosciente e ti garantisco che il fatto di creare un buon rapporto va a beneficio non solo di Piccola Peste ma anche e soprattutto di me stessa, chè io sto bene in armonia!!! Quello che mi manca è proprio qualcuno che da fuori mi faccia capire ogni tanto dove sbaglio, le mamme si confrontano tra loro, chi non riesce ad avere figli idem, io spesso mi sento sola in questo!!!

    RispondiElimina
  3. Sei splendida.. piccola peste è davvero fortunato

    RispondiElimina
  4. io è una vita che ti dico che vorrei tanto che chanellina avesse la fortuna di imbattersi in una vicemammadiunapiccolapeste.
    Il bambino sta crescendo, vero, e le cose cambiano. Ciò che rimane invariato è il sentimento che vedrai espresso sotto forme DIVERSE. L'importante è accorgersi in QUALI. e farne tesoro nei momenti di crisi e di sconsolamento.
    Ieri ho detto a chanellina "amore...un giorno il papà avrà una fidanzata speriamo dai... che vogliamo lasciarlo solo...e allora lei sarà un pò come me credo ma non sarà me e tu non puoi pensare che sia me. Di sicuro se ama il papà ama anche te. E sei fortunata più di altri ad avere tanti che ti vogliono tenere e accudire." dopo il primo "MAI MAMMA PAPA MAI"...HA SORRISO, E HA DETTO CHE LE PIACEREBBE. ovvio che il lavoro maggiore lo deve fare l'adulto.

    RispondiElimina
  5. anche ame piace vedere sos tata!!! lo guardo spesso!! :)
    e tu si sei una grande!! ;)

    RispondiElimina
  6. hai una grandissima sensibilità e capacità di metterti in discussione, sono certa che la complicità con PiccolaPeste non la perderai neanche con il passare degli anni...

    RispondiElimina
  7. @Terry: io penso solo di essere umana....

    RispondiElimina
  8. @chanel: mi auguro che tu abbia ragione e mi piace il fatto che comunque cerchi di far accettare a Chanellina il fatto che un giorno il papà potrebbe avere a fianco una donna, sperando davvero che la trovi disponibile. Anch'io reputo che prendermi cura del figlio del mio Felino sia questione d'amore. E' che hai comunque a che fare con una persona a se stante...col quale bisogna instaurare un rapporto a prescindere dal padre....non so se mi sono fatta capire....

    RispondiElimina
  9. @sposa: mi auguro che tu abbia ragione ma dovrò stare sempre attenta a non cadere negli stessi errori....

    RispondiElimina
  10. Ti ammiro molto, per questo tuo metterti in discussione per il bene di PiccolaPeste.
    Come tu sai anch'io vivo il problema della famiglia allargata all'inverso però.
    Son sicura cmq che tu riuscirai a farti amare cme una vicemamma (e forse già ti ama, ma non lo sa)

    RispondiElimina
  11. @Luna: tu non sai quanto ti ho pensato quella sera che ho visto la puntata!!!!

    RispondiElimina
  12. Quello che mi sento di dirti cara Mere, è che non è facile. Io non so se ce la farei e tu sei bravissima. E' ovvio che ora le difficoltà crescono, perchè cresce anche PP. Non si accontenta più di giocare a pallone o di fare i disegni, ora diventa grande, con un suo modo di pensare e credo sia ovvio averne paura. Del resto, non sei la sua mamma, ma hai tutti i doveri che ha una mamma.... Tutti i doveri e diritti molto pochi. E' ovvio che tu sia un po' sulla difensiva, ma forse è vero, basta lasciarsi andare e tutto si riequilibra. Un bacione.

    RispondiElimina
  13. @Libby: io penso che quando ti ci ritrovi e scegli di intraprendere un certo tipo di strada o sei fuori o sei dentro. Io ho deciso di stare dentro con tutti gli annessi e i connessi, con tutti i pro e i contro. Non mi sono mai piaciute le mezze misure, eppoi per quanto poco si ha a che fare con una persona vera e propria e tirarsi indietro forse è più difficile che farsi coinvolgere, solo che a farsi coinvolgere si corrono più rischi ecco.....

    RispondiElimina
  14. SOS tata è quasi l'unico programma che guardo in tv, peccato che ultimamente cambiano spesso il giorno e non sempre lo becco! Con Piccola Peste sono sicura che te la stai cavando benissimo, segui il tuo istinto e andrà tutto ok:-)

    RispondiElimina
  15. @geng: grazie del consiglio, devo ricordarmelo più spesso di agire d'istinto e lasciare da parte la ragione!!! ^__^

    RispondiElimina
  16. Questo programma è grandioso.. Lo vedo sempre e devo dire che da ottimi consigli.
    L'ho vista la puntata di cui hai parlato, e in effetti fa riflettere... Ma vedrai che tu sarai bravissima con Piccola Peste e lui sicuramente ti vuole un bene dell'anima!!!!

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?