Sfinita....


Ieri sera ero letteralmente sfinita!!!
Ho avuto la brillante idea di venire al lavoro anche ieri pomeriggio con la bici, circa 20 km tra andata e ritorno. E' da venerdì pomeriggio che non salto un giorno, anche domenica ho fatto un giretto e mi sa che ho accusato il colpo ieri.
Non tanto per i km da fare o il tempo che ci metto a tornare a casa, eppoi a me andare in bici piace da morire, ma più che altro per il fatto che in pausa pranzo devo mangiare, fare il giro della tavola e partire altrimenti con la bici non ce la faccio ad arrivare in tempo, mentre spesso e volentieri la pausa pranzo è l'unico momento che ho di pace. Se il Felino è a casa prepara lui il pranzo pertanto trovo pronto e basta che mi sieda a tavola, caso contrario io per mangiare mi combino in fretta e riesco pure a fare la pennichella o, se non sono tanto stanca, magari a passare il pavimento in modo da portarmi avanti per la sera.
Andare in bici invece, per quanto mi piaccia e lo adori, mi scombina un attimo i piani e così arrivo alla sera che mi tocca correre come una matta.
Si lo so mi ero ripromessa che avrei dedicato più tempo a me stessa e che avrei corso meno e che avrei preso tutto con più filosofia, ce la sto mettendo tutta ma ad un certo punto devo anche guardare in faccia alla realtà e che, purtroppo, non posso dedicarlo TUTTO sto tempo a me. Quindi ok venire al lavoro in bici, ok fare quello che mi piace ma magari anzichè tutti i giorni come ultimamente un giorno si e uno no ecco.
Così potrò dedicare tempo anche ad altro come il ricamo perchè non è che sia gran soddisfazione mettersi sul divano alle 22.30 e chiudere gli occhi con l'ago in mano......

22 commenti:

  1. Si in effetti dedicarsi del tempo è sacrosanto...peccato che il tempo finale per fare tutto sia sempre il medesimo...io faccio tanti bei propositi ma spesso soccombo sotto i dati di fatto...:)

    RispondiElimina
  2. un giorno si ed uno no direi che è un ottima compromesso :) cosi fai movimento e ti dedichi alla passione per la bici, ma nn ti uccidi fisicamente ;)

    RispondiElimina
  3. Brava! Hai trovato un ottimo modo di ovviare al problema... ;)

    RispondiElimina
  4. Beh sei brava che arrivi alle 22.30, io di solito alle 21.15 ho già l'occhio che si abbottona. Sono tornata a casa oggi a pranzo (il tempo a mia disposizione è di 25 minuti circa) e Dr J ha esordito dicendomi "Chacchio, sei sempre più cadaverica!", io pensavo mi prendesse in giro, invece mi ha detto che mi vede pallida e stanca. E sono solo 3 settimane che lavoro..... non dico altro!

    RispondiElimina
  5. eh ci credo che sei stanca,ma sei davvero brava a farti tutti sti km!!! io non credo ce la farei!
    pensa che da quando faccio l'impiegata (ormai 6 anni) son meno attiva (non che sia una poltrona eh) ma prima quando facevo la parrucchiera stavo in piedi 12 ore al giorno e la sera riuscivo ad andare a letto anche tardissimo!!! adesso non ce la fare piu!!! boh..

    RispondiElimina
  6. un giorno si ed uno no mi pare un buon compromesso...io sono venuta una sola volta in bici ed è stata una faticaccia (ma non potevo vivere in pianurà?) perchè anche io adoro la bici e mi piace pedalare con la musica negl auricolari...ma poi resta tutto indietro e rischi di fare doppia fatica

    RispondiElimina
  7. @Violetta: di certo il tempo non si triplica se decidiamo di usarne un pochino di più per noi, alla fine della fiera resta sempre quello e siamo noi che dobbiamo correre di più o altrimenti chiudere tutte e due gli occhi quando arriviamo a casa ahahhahaaha

    RispondiElimina
  8. @Cene: è proprio quello che intendo io!!!!

    RispondiElimina
  9. @Emily: una volpe sono eh???!!! ahahahahaha

    RispondiElimina
  10. @Libby: non c'è nulla di peggio che lo stress mentale per renderci spente anche fisicamente, poi per quanto riguarda l'andare a letto presto io sono sempre stata una tiratardi, salvo poi essere perennemente assonnata!!! pufffffff

    RispondiElimina
  11. @viola: diciamo che è un cane che si morde la coda perchè meno fai e meno faresti, io sarei anche pigra di mio a partire ma poi so che quando sono inviata non mi fermerei più, come i primi passi quando vado a camminare in montagna, inizio con una miseria tanta eppoi non tornerei più a casa!!!!

    RispondiElimina
  12. @sposa: anch'io come te amo andare in bici....ma sul piano!!!! già il fatto che ci sia un minimo dislivello tra casa mia ed il lavoro mi fa dire che l'andata "è tutta in salita" pensa te.....però sto imparando che se prendo la cosa con calma qualche piccola salitina ce la posso fare.....certo è che se devi timbrare il cartellino tanta calma non la puoi mica avere!!! eh eh

    RispondiElimina
  13. quanto ci metti a fare 10 km in bici? cmq staresti bene qua:-) io ADORO la bici però lavoro davanti casa..anche se ora stiamo cercando casa fuori in campagna

    RispondiElimina
  14. @Marta: per venire al lavoro ci metto 30 massimo 35 minuti attraversamenti (della statale) compresi quindi in effetti non è tanto, se pensi che con la macchina ci metto circa 20 minuti causa traffico/semafori ecc....che culo il lavoro davanti casa!!!

    RispondiElimina
  15. a me piace un sacco andare in bici ma dove abito ora non ci vado mai perchè è tutto un saliscendi e quindi mi godrei poco la scampagnata! cmq concordo, alterna i giorni in bici così non devi fare tutto di fretta

    RispondiElimina
  16. Mere ma ti stai preparando per il Giro d'Italia?!?!XDDD
    un bacio bellezza in bicicletta! :)

    RispondiElimina
  17. @Vete: anch'io preferisco la pianura!!!! ^__^

    RispondiElimina
  18. @Marlene: chiamami GIMONDA da oggi in poi!!! ahahahahahha

    RispondiElimina
  19. solo per dirti che sono passata a farti un salutino

    RispondiElimina
  20. @Terry: e non sai quanto lo apprezzo, in questo momento che stai passando il fatto che tu passi a leggere le mie cavolate mi fa capire quanto tu ci tenga a me!! Ti voglio bene!!!

    RispondiElimina
  21. @viola: grazie stellina, buon week-end anche a te!!!

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?