Il week-end ha l'amaro in bocca

Dire se sia stato un week-end bello o brutto è difficile, abbiamo fatto tante cose e non posso dire che sia stato brutto, ma allo stesso tempo non mi ha lasciato dentro quella serenità e quel benessere tipico di quelle giornate di riposo fatte di coccole per l'anima. Al contrario mi ha lasciato dentro un senso di irrequietezza che non so calmare.
Diciamo pure che è stato un bel week-end (soprattutto se visto da fuori) ma dal retrogusto amaro

Venerdì sera siamo andati a prendere attrezzi per la nostra vacanza in tenda, un mobiletto per il fornellino, il fornellino stesso e pure il mobiletto per mettere i vestiti.
Dopo cena invece avevo voglia di vedere mia mamma e visto che andavamo su nella Valle abbiamo approffittato per vedere dei nostri amici e la loro bimba che io non vedevo da marzo. Loro sono bellissimi, tranquilli, la bimba un'amore, una coccola proprio. Finchè eravamo lì che mangiavamo il gelato sono entrate un altro paio di coppie di nostri amici (più conoscenti che altro a dire il vero). Una coppia ha già una bimba ed aspettano il secondo, mi ricordo di lei che spingeva il passeggino ed io stavo passando la prima estate col Felino, facevo le prime conoscenze dei suoi amici.....ora lei ha già dinuovo il pancione, quella bimba che era sul passeggino ti fa i discorsi ed io sono ancora qui ferma. Ho dinuovo la sensazione di essere alla fermata del bus, vedo passare gli altri, andare avanti ed io ancora qua ad aspettare.....
L'altra coppia invece ha una bimba di circa 9 mesi, io non ho mai visto lei così acida.......io capisco che la giornata possa essere stata difficile e la bimba tremenda ma lei non era stanca sfinita o che.....era proprio acida. Ha fatto di quelle battutine al vetriolo (specie al compagno), era tutto un alzare gli occhi al cielo, tanto che non vedevo l'ora di uscire dalla gelateria per scrollarmi di dosso quella sensazione di nervosismo che aveva trasmesso a me...figuriamoci alla piccola. E così in quell'attimo mentre gli uomini parlavano del navigatore e le donne correvano dietro ai piccoli io mi sono vista lì seduta, che non potevo stare nè in un gruppo nè nell'altro......mi sono sentita sola, sola in mezzo a tutti loro. L'unica cosa che mi auguravo era di non diventare mai come la mamma acida.
Sabato mattina è stata l'unica parte del week-end che non ha avuto retrogusti strani, solo tanto bene. Ho passato la mattinata con Amicadelcuore e Fagottino al mercato. Che benessere!!! Che tranquilla mattinata, che senso di pienezza. Perchè sono stata bene solo così? E' stato l'unico momento del week-end in cui mi sono sentita esattamente dove volevo essere, nel posto giusto e con le persone giuste. Tornata a casa ho acceso una vecchia macchina fotografica di cui ho trovato il caricabatterie a casa di mia mamma e che voglio dare a Piccola Peste in modo che quando andiamo a fare passeggiate si possa sbizzarrire con le foto.
Non ricordavo ci fossero ancora foto dentro, ci sono le foto dell'ultima estate con il mio ex, una giornata al mare, una giornata d'estate al mare, una giornata di brutto tempo però.
Mi sono rivista, il sorriso della speranza, la consapevolezza di un corpo che finalmente sta diventando come vuoi (stavo dimagrendo ed avevo già perso circa 10 kg), lo sguardo verso un futuro che speravo migliore. In quelle foto non sapevo come sarebbe andata a finire, vivevo nell'incertezza perenne, ma quella giornata, quella giornata era felice. Ho fatto un tuffo nel passato e mi si è stretto il cuore, non per il mio ex eh, non rimpiango nulla e di certo continuo a pensare che mi ha fatto un regalo grande lasciandomi alla mia vita altrimenti il Felino non avrebbe mai incrociato il mio destino....mi si è stretto il cuore per tutto il resto, per i sogni disattesi, per le delusioni, per l'inconsapevolezza che avevo in quelle foto di quello che mi aspettava.
Sabato pomeriggio invece appuntamento annuale con gli amici storici del Felino, occasione il compleanno del primogenito di uno degli amici. Diciamo pure che è un appuntamento fisso ogni anno, è forse l'unica occasione in cui si riesce a riunirsi tutti insieme. Questo compleanno è una bella scusa per trovarsi e raccontarsi le cose successe, per capire a che punto è la vita.
E' sempre stato un bell'appuntamento da che ricordo ma quest'anno mi sono resa conto che più gli anni passano e meno c'è il gusto di raccontare le cose belle mentre sembra quasi che si faccia la gara a chi ha più magagne, e chi di salute e chi per il lavoro ecc ecc.
La fiera delle buone intenzioni insomma, piena di parole al vento (ma si dai ci troviamo, sarebbe bello fare, andare, ecc ecc) che già appena dette si sa che non verranno realizzate e ci troveremo l'anno prossimo a dire "ahhh vedi si poteva andare, fare, trovarsi ecc"
A me francamente ha stufato ma tanto anche. Già avevo poca voglia di andare, e quando sono stata lì mi sono resa anche conto del perchè. Ormai i figli (loro logicamente io non ne ho) stanno crescendo, quasi badano a sè stessi del tutto, i più grandi badano ai piccoli ed i genitori ormai si sono adagiati. Giuro che non vedevo l'ora di scappare, per fortuna avevamo una grigliata la sera per un altro compleanno ed in più Piccola Peste doveva tornare a casa perchè il giorno dopo aveva la sua festa di compleanno.
Non faccio ora gli auguri a Piccola Peste visto che noi ancora non l'abbiamo festeggiato, per noi si festeggia stasera.
Ieri siamo andati in moto al lago con un'altra coppia, è stata una giornata divertente, ci troviamo bene con loro e ci facciamo sempre delle gran belle risate, ma nascono anche discussioni interessanti su vari argomenti.
Sarebbe stata una giornata davvero perfetta se alla fine non avessi fatto l'amara scoperta che mi sono illusa un'altra volta che mancasse poco ad aprire "il nostro cantiere", avevo capito che il Felino stesse capitolando e che avesse deciso di aprirlo in concomitanza con quello di Casadeisogni, tutto mi faceva pensare questo. Invece......invece a quanto pare c'è ancora da aspettare, perchè lui intendeva che dobbiamo aspettare di vedere "come vanno i lavori" a che punto arriviamo col budget che abbiamo.....quindi non solo dobbiamo aspettare che il cantiere lo aprano ma anche che lo chiudano.....Io davvero non ci vedo strada lo giuro. Ciliegina sulla torta come al solito non mi dà mai grandi soddisfazioni davanti agli altri, come se lodare me fosse farmi abituare troppo bene, chissà, o magari portare in palmo di mano me vale a dire sentirsi da meno lui....chi lo sa?! Eppure mi ha fatto star male, non vedevo l'ora di salire in moto in modo da sciogliere quel nodo che sentivo in gola con un bel pianto, tanto le lacrime le avrebbe asciugate il vento. Perchè in realtà mi resta poco da fare se non sfogare così, sono stanca di questo malessere, sono stanca di farmi sopraffare, stanca di aspettarmi chissà cosa. Ho deciso di chiudere con un bel lucchetto quel cassetto dei sogni sempre aperto, ho deciso che sarà qualcun altro ad aprirlo quando avrà voglia, io ho intenzione di non dire più nulla.
Ora voglio impegnarmi in tre cose:
- Dimagrire
- Ricamare
- Imparare a cucire magari frequentando un corso e comprarmi la macchina da cucire

Al momento mi voglio puntare degli obiettivi, cose che riguardano me e solo me e che devo fare per me stessa, perchè vanno bene per me.
So per certo che il Felino c'è rimasto male a vedermi star male, so che si è reso conto di aver detto delle cazzate e di avermi ferito, lo so per come si è comportato ieri sera quando tornati a casa sfuggivo da tutte le parti e soprattutto non lo guardavo negli occhi, lui cercava il contatto in tutti i modi. Io sono stanca però di soffrire ed essere in balia delle decisioni sue, visto che non posso cambiare queste cose cercherò di stare bene con cose che non c'entrano con lui o con la famiglia, cose solo mie che posso regolare e decidere io e basta......speriamo sia la soluzione giusta.

94 commenti:

  1. non so che dire mere, è come essere appesi a un filo e sapere che quel filo è in mano a qualcun altro..e si è li in bilico..mi sembra una buona idea porsi degli obiettivi e lasciare un pò il sogno in standby, lo facciamo anche noi perchè io sono senza lavoro..però è difficile non pensarci..

    RispondiElimina
  2. Mia cara mi spiace. Mi spiace che tu stia così per un desiderio che è assolutamente umano ed è l'indice di una grande carica di amore. E' giusto che ti concentri su di te, è giusto che tu abbia i tuoi obbiettivi e la tua piccola fetta di vita tutta tua. Purtroppo alcune cose gli uomini non le comprendono...la loro sensibilità è inferiore...e anche nel tempo rimangono sempre un tantino egoisti...non è il massimo ma è così.

    RispondiElimina
  3. stellina,mi spiace che ti è venbuto il groppone,che hai passato momenti di sconforto,il vostro sogno purtroppo deve attendere ma non perche non lo volete,solo per questioni pratiche,tesoro spero tu sia piu tranquilla.
    bacione grande grande

    RispondiElimina
  4. Sono 4 anni, quasi, che vivo col mio ragazzo e ultimamente siamo un po' fermi perchè io dopo la laurea e l'esperienza in germania ho avuto difficoltà a trovare lavoro, poi ora si è aperta una possibilità in ostello e lavorerò lì...io ho messo degli obiettivi, dei punti fermi (compatibili ai nostri soldi e alla non famiglia mia di origine che non aiuta certo) e entro l'anno vogliamo cercare casa e comprarla, li ho messi io perchè i maschi vanno purtroppo un po' spronati, e ho anche messo in chiaro che, se non vedo determinati passi, sono anche pronta a mollare tutto.... credo che in amore bisogna anche tirar fuori le palle e non solo ingoiare i rospi se una cosa ti fa star male metti in chiaro le cose con lui, non tenerti le cose per te Nessun uomo vale la nostra serenità..

    RispondiElimina
  5. Forse è un'ottima idea. Partire da se stessi, per stare meglio con gli altri. Mi spiace di questo tuo malessere, probabilmente dovuto anche ad alcune persone che non sono proprio nelle tue corde. Mi spiace per quel rimandare quel "progetto" a cui tieni tanto. Non si dovrebbe mai stare troppo a pensare, a organizzare.....prova a dirglielo che certe cose non vanno programmate troppo! Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. @Francy: esatto, mi sento in balia di un'altra persona perchè purtroppo è una cosa che va fatta in due, io sono abituata a volere qualcosa, pensarci eppoi decidere per me, questo non lo posso fare e, visto che le ho provate tutte, ho deciso per il silenzio stampa e di cercare solo il mio bene ora come ora....

    RispondiElimina
  7. @Violetta: mi rendo sempre più conto che hai ragione.....loro riescono sempre ad essere un pochino più egoisti....

    RispondiElimina
  8. Cara Mere, cadono le braccia pure a me, figuriamoci a te. E mi trovo in quella difficoltà tipica di chi vorrebbe tanto trovare delle belle frasi per consolare l'amica, ma alla fine teme solo di dire delle banalità e di fare peggio che mai.

    Mi dispiace moltissimo che tu non possa realizzare il tuo sogno presto come volevi. Ma non sentirti alla finestra. Ho scritto un post oggi che parla anche (in parte e per altro, ok) del vecchio proverbio "l'erba del vicino ....".
    Cercando di evitare la retorica, ti dico quello che penso.

    Il tuo desiderio è legittimo e sacrosanto.. Ma non sai mai cosa c'è dietro quello che vedi. Capisco tu ci stia male a vedere mamme e bambini, ma non cadere nell'errore di non concentrarti sulla tua storia.
    L'amore non vi manca, il resto arriverà. Sicuramente dopo, rispetto ai tuoi desideri, ma in ogni caso magari davvero prima di quello che pensi.
    Non credo che S. dubiti di voi (questo sì che sarebbe grave) è sicuramente preoccupato economicamente ed è - soprattutto - già abbondantemente preso dalla presenza di un figlio che, diciamocelo, non viene cresciuto in pari misura da papà e mamma.
    Io non lo giustifico e probabilmente sfrigolerei anche io al tuo posto.

    Ma dove c'è amore c'è tutto, e se questo non è il problema gli altri addivengono ad una soluzione.

    Non sono Alice nel paese delle meraviglie, la mia è una vita alquanto difficile, come ben sai.
    Ma questo weekend ho riflettutto su tante cose. E alla fine, sono giunta più o meno (e per altre cose) alle stesse conclusioni che sto raccontando a te.

    Ti abbraccio e spero che quelle quattro parole che ti ho scritto ti possano essere di aiuto.

    RispondiElimina
  9. @viola: non posso neanche dire di essere stata attorniata da persone a me antipatiche, diciamo che viste da fuori le situazioni che ho vissuto non avevano niente di brutto o che, solo io ho captato delle cose, magari piccole, ma che stridevano e cozzavano con il mio sentire.....sono sicura che tornerò più serena di ora, è solo un momento ^__^

    RispondiElimina
  10. ooppsss stavolta sono stata logorroica mi sa...

    RispondiElimina
  11. @Marta: non pensare assolutamente che io non abbia messo dei paletti, che non abbia litigato, che sia stata zitta e stia ingoiando solo rospi. Anzi....se sono arrivata al punto da dire che voglio mettere tutto in stand by è proprio perchè sono stanca anche solo di parlarne!!!

    RispondiElimina
  12. @Luna: ma tesoro mio ma secondo te io non ho fatto ampiamente campagna elettorale a favore del partito "facciamo un bambino e facciamolo subito"??? Gliel'ho già detto eccome se gliel'ho già detto....lo sa pure lui che sta tirando fuori tantissime "scuse" perchè il desiderio di un figlio viene dal cuore, se viene dal cuore non c'è ragione che tenga te lo garantisco. Vedo persone che fanno figli nelle peggiori situazioni eppure.....eppure tutto si fa e tutto si risolve. Un figlio non è un qualcosa che ti stronca la vita, un figlio ti accompagna nella vita.....

    RispondiElimina
  13. @Terry: non sei stata logorroica tesoro, anzi, sono molto contenta del tuo commento oltretutto sincero e schietto. Io non ho assolutamente paura che il Felino stia mettendo in dubbio la nostra storia, nemmeno io la metto in dubbio. Vedi Terry....io capisco le tue ragioni, ma quella che parla è la voce del MIO cuore, ed il cuore lo sai che non sente ragioni. Puoi dirmi quello che vuoi sulle mille difficoltà, sull'erba del vicino e tutto, io voglio vedere la MIA di erba, io non ho un'erba da confrontare (oddio detta così sembra che stiamo parlando d'altro comunque....). Non è vero che io non ho valutato tutte le difficoltà e ti garantisco che come succede col Felino te le posso smontare in due minuti.....Non voglio neanche pensare che Piccola Peste sia causa di impedimento, sicuramente lui può avere paura ma io non sono la Iena e comunque con chiunque persona potrebbe andare storta...che facciamo?? Fermiamo il mondo?? Non andiamo più avanti con la vita??? Grazie a dio la vita è più forte!!!!

    RispondiElimina
  14. io sono stracerta che vi vogliate bene, proprio su questo ti invito a riflettere, e proprio per questo secondo me devi (cercare almeno....) di essere nonostante tutto positiva nei confronti della vostra storia. Innanzitutto perchè mi dispiace, lo dico con affetto!
    Le difficoltà, quelle a parole si possono smontare, ma nei fatti poi sono difficili da gestire, fidati di una che non lascia sua figlia per una notte, ma che ha fatto fatica a ritrovare un equilibrio dopo la sua nascita (come TUTTE le coppie che conosco, in un senso o nell'altro).
    Sono certa, poi, che le valuti (avendo anche Piccola Peste stai facendo un buon training!)

    Ma non hai mai provato a guardare la cosa da un altro punto di vista? Io non credo che lui dubiti di te, ma magari vuole godersi un altro pochino la vita di coppia, non potrebbe essere anche questo un motivo?
    Vuole potere fare sesso selvaggio sulla lavatrice alle 3 del pomeriggio senza doversi preoccupare di chi c'è di sveglio e chi no... non pensi che possa essere questo?

    Non voglio certo dare ricette io, non ce ne sono e non ce ne possono essere, ma onestamente gli anni da sola con Gianni me li sono goduta eccome (nel nostro caso 5), poi se fosse capitato prima saremmo stati ben felici, ma anche nell'attendere c'era un desiderio di amalgamarsi, di essere più sicuri del nostro equilibrio, e non perchè temevamo di lasciarci, ma per accogliere una nuova vita nel modo migliore possibile.
    A scanso di equivoci, non sto facendo una questione di anni in assoluto, magari per noi sono 5, per te 1 e per il felino 3, per carità!

    Spero che dandoti un altro punto di vista magari puoi provare a vedere le cose da un'altra prospettiva, e soprattutto che tu non ti senta non compresa (ti capisco benissimo, voglio solo cercare di esserti di aiuto).

    RispondiElimina
  15. Tesoro.... mi spiace tanto leggerti così abbattuta, tu che per me sei una roccia. Io ti capisco, o meglio, capisco il tuo malessere ad essere tra persone che hanno figli e una famiglia al completo, mentre tu sei al palo che aspetti. Questa cosa la vivo da almeno 6 anni e non è bello. Mi verrebbe da dirti che voi un progetto però lo avete, avete la vostra casa dei sogni, anche se capisco che una montagna di cose materiali, non possono sostituire mai un desiderio forte come quello di una famiglia.
    Il Felino ha già un figlio e sicuramente lui non può capire o provare quello che provi tu, che per altro sei una donna e già questo ti porta ad avere un desideri decisamente maggiore del suo. Le tue soluzioni (dimagrire, ricamare e imparare a cucire), pensare a te stessa e a qualcosa che puoi controllare.... beh direi che secondo il mio parere, sono ottimi obbiettivi, ottime soluzioni per sentire che puoi controllare la tua vita o comunque parte di essa. E' quello che sto cercando di fare anche io (cucire è un pallino che vorrei soddisfare da settembre....) per non concentrare i miei desideri in posti dove non troverò mai soddisfazioni!
    Coraggio cara, un bacione grandissimo.

    RispondiElimina
  16. io ti lascio solo un abbraccio forte forte...

    RispondiElimina
  17. @Terry: io apprezzo le tue parole, dico sul serio, io capisco il tuo intento ma credo che su questa cosa siamo diametralmente opposte perchè partiamo da un presupposto diverso. Io sono convinta che i figli diano qualcosa in più al rapporto, nonostante il fatto di doversi riscoprire e ritrovare come coppia, non faccio distinzioni figli / compagno, per me è famiglia punto! Non so se riesco a spiegarmi bene, per me non è un limite un figlio, è solo un altro modo di vivere, si possono fare le cose e si scoprono altri modi di farle, e te lo dico perchè per farti un esempio a noi piace camminare in montagna giusto? Ecco tu dirai che quando c'è Piccola Peste non lo possiamo fare, che lui ci limita ed invece andiamo lo stesso, è solo diverso, forse ci dobbiamo fermare una volta in più ma tu hai idea di che voglia dire vedere attraverso i suoi occhi, cose che noi adulti impegnati a scarpinare non noteremmo se non ci fosse lui. E' questa la mia filosofia, per questo dico che le difficoltà che innegabilmente ci sono io te le posso smontare, non tutte le coppie vanno in crisi solo perchè hanno un figlio da gestire, ci sono quelli che sono belli tranquilli e quelli che hanno più difficoltà.....eppoi Terry....dio santo....lui ha 40 ANNI!!!!! io 35!!!! Non siamo dei vent'enni Terry che devono ancora provare chissà quante cose sant'iddio.....certo abbiamo la possibilità di farlo a tutte le ore e in tutti gli anfratti di casa....secondo te dove andiamo a farlo sto benedetto sesso sfrenato??? Come nel film Harry ti presento Sally....possiamo farlo dappertutto ma alla fin fine si va in sala giochi prima di dormire.....ecco....e francamente non ci ha frenato nemmeno Piccola Peste che dormiva ad un passo da noi.....se te la devo proprio dire tutta......

    RispondiElimina
  18. @Libby: non ti preoccupare cara anche le rocce ogni tanto rotolano (coi chili che ho poi è pure facile) ma poi trovano un appiglio e si fermano dinuovo!!! Tu mi hai capita davvero, forse i punti che ho messo potranno sembrare stupidi, di certo non placano un desiderio, però almeno posso fare qualcosa per controllare io la mia vita, avere la sensazione di essere perennemente nelle mani degli altri è angosciante. Dimagrire perchè mi devo imporre determinate cose, essere egoista e fregarmene di quello che bisogna finire o che il Felino vuole mangiare, devo badare a me. Ricamare perchè per farlo devo sacrificare tempo dedicato alla casa e alla famiglia, ma piace a me, dà soddisfazione a me. Cucire perchè per farlo devo andare ad un corso, dedicarmi del tempo fuori per farlo....ecco spiegato....ma io so che avevi già capito. Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. @mika: ed io me lo prendo tutto cara!!! Grazie mille!!!

    RispondiElimina
  20. maialini!!!!
    Scherzo dai!!!


    Non voglio che tu mi fraintenda. Cerco di spiegarmi meglio. Secondo me senza figli NON esiste proprio la famiglia. Se una persona non ne può avere ha tutta la mia (dolorosa, e sai a chi penso purtroppo) comprensione, ma per me è assurdo decidere a tavolino di non averne. Rispetto, ma non posso capire.
    Non sono andata in crisi perchè ho avuto una figlia, e non intendevo questo. Non dicevo che chi ha figli va automaticamente in crisi, ci mancherebbe altro!
    Dico che gli equilibri cambiano, e che è faticoso rimettere insieme tutti i pezzi del puzzle.
    Tornassi indietro la rifarei mille volte Matilde, altro che una.
    Non riesco ad immaginare niente di più bello al mondo di lei, non provo un amore così per nessuno.

    Ma forse è questo il felino pensiero. E in parte lo capisco, proprio perchè io ho provato il "prima" e il "dopo".
    Il che non siglnifica che io non capisca te, eh!

    Ripeto, non voglio che tu ti senta afflitta, sto solo provando a capire come mai sembra che lui tenga un po' il freno a mano tirato.

    Tutto qui.
    :-)

    RispondiElimina
  21. Io non ho capito una cosa: fareste il figlio dopo aver finito dei lavori in casa? e ora dove vivete? lo chiedo perchè ti leggo da poco e per capire meglio:D

    RispondiElimina
  22. amo tantissimo luca.
    non c'è nulla che mi renda più felice del nido che stiamo costruendo,dei progetti,dei passi avanti.
    lo amo e voglio lui fra 10anni,30,100...voglio lui come marito e come padre dei miei figli.
    desidero tantissimo uno o due pargoletti o,perchè no,tre che riempiono i nostri cuori e le nostre stanze.
    voglio un figlio,più di uno se verranno,con lui,da lui.
    ma..se mi chiedesse di farlo ora-menomale che su questo siamo allineati-rimanderei un pochino.
    oggettivamente ci sarebbero tutte le basi per farlo un figlio.
    casa,lavoro,nonni,possibilità economiche.
    eppure voglio-vogliamo aspettare ancora un pò.
    finire del tutto la casa,godercela noi,goderci il noi....
    io non credo che cn un figlio cambi in peggio anzi...credo che un figlio aggiunga,non tolga.
    credo che cmq gli equilibri vadano ristabiliti ma ogniqualvolta esiste un cambiamento...........gli equilibri vanno ristabiliti..............e nn credo sia un problema....
    tutto questo per farti capire che i figli si fanno qndo entrambi sono pronti e non per un mero desiderio egoistico o anagrafico...e che non è cattivo il felino ma che lo capisco

    RispondiElimina
  23. credo che carrie abbia detto, nonostante tutto, una cosa sacrosanta: non si fanno per desiderio egoistico.
    Io lo farei anche subito, ma dobbiamo aspettare almeno di cambiare casa per farcelo entrare, di avere due stipendi per poterlo mantenere...questo per dire che il desiderio c'è, le condizioni ancora no e fare un figlio in condizioni di disagio, come dici tu in un commento, non penso sia giusto.

    C'è un collega di rosario, vive in sicilia e non lavora nè lui nè lei li mantengono i genitori ed hanno fatto una bimba: questo è egoismo, a mio avviso.

    Per quello ti chiedevo delle vostre condizioni, se ci sono oggettivamente le condizioni o no..poi chiaro che se si aspetta il momento perfetto non si farà mai niente ma fare figli in situazioni problematiche(non credo sia il tuo caso eh, parlo in generale) è allo stesso modo sbagliato

    RispondiElimina
  24. @Terry: sono straconvinta che Mati sia la gioia più grande della tua vita, non volevo insinuare il contrario ci mancherebbe altro. E sono d'accordo con te che non riesco a capire chi sceglie a prescindere di non avere figli pur magari non avendo problemi di salute che glielo impediscono. Io lo capisco il Felino, io capisco tutti i suoi punti di vista ed il fatto che, per sua stessa ammissione, ora non avrebbe la testa per farlo e per dedicargli tutto se stesso, per tutti i progetti che abbiamo in ballo ecc. Però vedi io ad un certo punto mi sento anche stanca di dover sempre capire gli altri, di dover sempre mettere davanti a tutto le esigenze degli altri, ed io quando arrivo? io mai?? E' questo che a me fa rabbia, perchè io per amore faccio di tutto, faccio anche cose che un'altra al posto mio si rifiuterebbe, io ci metto anima e corpo anche con Piccola Peste, metto davanti a tutto le sue esigenze, eppure non è mio figlio, eppure non sarei certo "obbligata" a farlo. Ma gli voglio un bene dell'anima ed amo suo padre e pertanto faccio del mio meglio. Io non mi lamento di questo, non è questo che mi pesa. E' il fatto che tutti mi chiedono di capire lui ma pochi cercano di capire me, il mio stato d'animo capito?

    RispondiElimina
  25. @Marta: noi viviamo già in un appartamento, non siamo in affitto perchè il Felino l'ha comprato, problemi economici non ne abbiamo perchè lavoriamo entrambi e col lavoro che fa mio moroso francamente un soldo lo porta a casa, tant'è che non ci manca nulla. Ma dobbiamo ristrutturare una casa per andarci ad abitare ed avere anche i genitori vicini per qualsiasi esigenza. Lui ha in mente di vedere come siamo messi coi lavori, perchè soldi ne servono tanti per finire e se non riusciamo a vendere subito l'appartamento la sua idea è di mettere a posto almeno un paio di stanze per poterci comunque trasferire e fare la nostra vita con annessi e connessi.

    RispondiElimina
  26. comunque ti ammiro: io non ho avuto la mamma e la compagna di mio padre non si è certo prodigata per me, anzi..sei davvero in gamba col figlio del tuo compagno

    RispondiElimina
  27. @Carrie: tanto di cappello Carrie tesoro, il tuo commento mi piace tantissimo. Ho capito bene cosa mi vuoi dire e non posso darti torto. Io lo so che il Felino non è cattivo e non metto in dubbio nemmeno per un attimo il bene che mi vuole e nemmeno il fatto che anche lui lo voglia un figlio anche se non in questo momento. Mi sono chiesta anche quanto ci sia di egoismo nel mio voler avere un figlio ma dopo avere riflettuto sono convinta che ce ne sia solo una piccola parte, quella piccola parte di egoismo che ha chiunque decida di mettere al mondo un figlio. Perchè credo sia normale che cia sia una componente di "egoismo", perchè si desidera una propria continuità, si desidera poter trasmettere ad un'altra persona quello che di buono c'è in noi, perchè si sa che un figlio dà molto di più di quello che toglie. Mi sono chiesta anche se il mio desiderio nasca per colmare un vuoto, ma non è così perchè se guardo alla mia vita ho tante cose belle, la sento comunque piena, ci sono cose a cui dovrei inevitabilmente rinunciare per averlo, cose che amo e che mi mancherebbero. Infine mi sono chiesta se sia solo un capriccio, solo un puntare i piedi come i bimbi perchè mi vien detto di no......capisco che non è così ogni volta che mi prendo cura di un bimbo, ogni volta che Piccola Peste mi salta al collo e vorrei essere io la sua mamma.....ecco....però concordo che bisogna volerlo tutti e due e che devo aspettare. Nel frattempo voglio far qualcosa il cui esito dipenda solo da me....

    RispondiElimina
  28. @Marta: ecco vedi io non riesco a capire chi ama un uomo e non è capace di donarsi ai figli che quest'uomo ha messo al mondo. Anche perchè è quasi impossibile non farsi coinvolgere soprattutto quando vedi che dall'altra parte c'è una richiesta di affetto e attenzioni. Io forse sono stata fortunata perchè non ho trovato un bambino difficile di animo, è un bimbo tremendo ma comunque buono d'animo che non ha mai ostacolato anche se come tutti i bimbi del mondo si vuole mettere in mezzo.....ma mi consola il fatto che lo fanno anche i figli delle mie amiche con mamma e papà per cui.....

    RispondiElimina
  29. Bhe non c'entra io pure non ero cattiva d'animo soprattutto avendo 12 anni quando è successo il tutto.... comunque son cose che fanno male solo ad essere ricordate,ora ci vado d'accordo ed è molto tempo che ci vado d'accordo, ma è facile andare d'accordo essendo entrambe donne adulte ed io vivendo altrove,no? credo che sì, sia mancanza di amore non accettare il figlio del proprio compagno. Mancanza d'amore per il compagno proprio, unita magari a esagerata gelosia per la ex,bho.:D

    RispondiElimina
  30. @Marta: ma ci credo che non eri cattiva d'animo, credo che nessun bambino lo sia. Forse mi sono espressa male....però è innegabile che ci sono figli che purtroppo fanno di tutto per essere scontrosi con il/la compagno/a nuova, magari a volte sono anche istruiti per bene dagli ex. Io intuisco che la tua situazione era diversa e credo che questa persona non abbia avuto un minimo di sensibilità, specialmente nei confronti di una ragazzina qual'eri tu che avresti avuto bisogno di una figura femminile a cui fare riferimento in quel momento della tua vita....Logicamente andate d'accordo adesso che ognuna ha la sua vita ma andare d'accordo non vuol dire volersi bene...mi dispiace per quello che hai passato, nessuno meriterebbe questo...

    RispondiElimina
  31. ho fatto un post per certi versi simile al tuo sai..

    RispondiElimina
  32. Ma sì, infatti...bhe quando uno manca di intelligenza ma manca molto come lei possono capitare anche certe cose.... :D la vita poi ripaga tutti comunque, credo, quindi ora son serena.E tu comunque sei molto in gamba, invece....

    RispondiElimina
  33. capisco il problema (o almeno ci provo). Magari però lui capisce il tuo desiderio ma teme solo che non sia il momento giusto, tutto qui...
    Coraggio mere, stringi i denti, non perdere il tuo entusiasmo MAI e di fronte a NULLA. Va' avanti per la tua strada, cerca di essere il più possibile serena.

    Le tue esigenze diventeranno presto le vostre, e tutto andrà a posto.

    Vedrai che le cose prima o poi si risolveranno. E io sono convinta più prima che poi.

    PS Lo so che sai che adoro Mati, ma in effetti quello che ho scritto poteva essere male interpretato sul fatto degli equilibri di coppia!
    :-)

    RispondiElimina
  34. @Francy: mi piacerebbe molto leggere il tuo post...dove devo andare???

    RispondiElimina
  35. @Marta: ti ringrazio cara!!! Io faccio quello che mi sento, spero di fare bene....

    RispondiElimina
  36. mi devi dire la mail cosi ti mando l'invito!

    RispondiElimina
  37. @Terry: lo so che tu sai che io so ahahahahah!!!! Non perderò MAI il mio entusiasmo....d'altronde è quello che mi fa andare avanti!!! Si dai speriamo che sia prima che poi, se invece sarà poi....c'è più tempo che vita no??!!! ^__^

    RispondiElimina
  38. @Francy: volentieri....c'è anche il collegamento per mandare la mail a lato nei box comunque è mere1976@yahoo.it grazie cara!!!

    RispondiElimina
  39. MERE..tu parli di esigenze TUE..che il felino cavolo potrebbe anche adattarsi,mica è giusto che tu capisci gli altri ma gli altri nn capiscano te..
    verissimo.
    ma non vale in questo caso specifico.
    non si fa un figlio xkè cavolo tocca a noi andare incontro alle esigenzev del partner...nn si fa xkè lui-lei sono cosi comprensivi che ora "tocca" a me..
    un figlio lo si fa quando entrambi se lo sentono..non xkè tu lo vuoi,ED HAI TUTTE LE SANTISSIME RAGIONI A VOLERLO,SIA CHIARO,e quindi lui potrebbe capire e farlo..
    io in questo tuo pensiero ci vedo unpò di egoismo..

    un figlio lo si fa in due....non dimenticarlo.
    insistere puntare i piedi spiegare raccontare implorare cercare di corrompere,no,non si fa.

    insomma per lui ora npon è il momento.
    ha torto?ha ragione?non sta a noi giudicarlo...a lui ora non va-nn se la sente ed è giusto che lui aspetti tutto il tempo che crede.

    RispondiElimina
  40. @Carrie: e infatti aspetterò, non posso fare altro e me ne rendo conto!!!

    RispondiElimina
  41. ma xkè la vivi in questo modo?rischi veramente di prenderlo x sfinimento....

    RispondiElimina
  42. @Carrie: in che modo? ho appena detto che ho deciso che aspetterò e che non tirerò nemmeno più fuori il discorso perchè mi rendo conto che è l'unica cosa da fare, insieme al fatto di pensare un po' di più a me stessa. Non posso accettare di vivere in balia di un'altra persona che decide per la mia vita. Quando lo sentirà sa che io sono pronta, nel frattempo mi dedicherò a qualcosa che non mi ci faccia pensare....

    RispondiElimina
  43. Francy: sono una stordita!!!! ho accettato l'invito, sono andata dentro al blog eppoi ho spento prima di cliccare segui.....me ne sono resa conto a cose fatte!!!!! Non so più come arrivare da te.....mi mandi l'indirizzo del blog please???? grazie!!!!

    RispondiElimina
  44. cosa diavolo vuol dire in balia di qualcuno che decide x la mia vita????
    MERE MA COSA DICI?
    è LA VOSTRA VITA,VOSTRO FIGLIO..SONO DESIDERI E SOGNI DI COPPIA NN SINGOLI,ALTRIMENTI SCUSA LASCIA IL FELINO E VAI A FARE UN FIGLIO CN IL PRIMO CHE PASSA SE QSTO VUOI..INVECE DI VIVERE LA TUA-VS STORIA CN I VOSTRI TEMPI.

    RispondiElimina
  45. @Carrie: mamma che cattiveria!!!! Mi rimetto subito il cappello, non scrivere in maiuscolo urlando dentro il mio blog, anzi vattene proprio che mi fai un piacere se devi dirmi queste cattiverie!!! tanto lo so che vorrai l'ultima parola....te lo dico già adesso che non ti rispondo sai....comunque il tuo primo commento mi aveva lasciato stupita, pensavo che avessi capito la lezione ma non ce la fai proprio....sei sempre la solita!!!

    RispondiElimina
  46. MA MERE tu mi scrivi non ce la faccio piu a stare cn qlcuno che decide della mia vita..
    cioè se il felino,cheneso,ti impedisse fdi andare in palestra,di lavorare,di guidare,mangiare......allora deciderebbe x la tua vita..ma qui si tratta della VOSTRA vita....................................................nn è cattiveria ma cavolo da come lA Metti giù te è propRIO UN VOLERE UN figlio punto.
    e lui?

    RispondiElimina
  47. Non posso accettare di vivere in balia di un'altra persona che decide per la mia vita. questo lo scrivi tu...

    cosa diavolo vuol dire?

    RispondiElimina
  48. e aggiungo:se io leggessi ste cose da p'arte di luca..mi sentirei un utero...cioè lui vuole un figlio.si è stufato.io nn possi decidere x lui.e io?xchi cazzo sono?un organo o una persona?

    RispondiElimina
  49. @Carrie: madonna Carrie mi tocca per forza risponderti perchè forse hai problemi di lettura. Dove leggi le parole "non ce la faccio più a stare con uno che decide della mia vita"......tu hai capito tutto storto. Io ho detto solamente che soffro di una cosa che però non dipende logicamente solo dalla mia volontà ma anche dalla sua....non so se riesco a spiegarmi. Logico che devo rispettare la sua volontà e i suoi tempi, non mi resta che aspettare, però se permetti al cuor non si comanda e pertanto ci sono momenti in cui vado in crisi perchè spero sempre che si decida e che cominciamo il nostro percorso tutto qui. Allora ho deciso di darmi degli obiettivi, qualcosa che non faccio solo per gli altri (se leggi il commento a Libby capirai). Detto questo tu se vuoi capire quello che vuoi fai pure, io mi faccio la mia vita lo stesso sai bambola??!!

    RispondiElimina
  50. @Carrie: è vero che ho scritto quella frase, ma nel senso che non posso continuare a vivere nel pensiero fisso di lui che debba sentire il desiderio, devo occupare la mente nel frattempo, devo occuparmi di me intanto, quando sarà ora io sono pronta.....

    RispondiElimina
  51. sul commento hai scritto esattamente cosi e veramente mi hai lasciato basita.
    un tuo desiderio è un conto e il felino non può impedirtelo.
    ma un figlio nn è un tuo o suo desiderio è un vostro desiderio,casomai.
    non so se mi spiego..

    io posso cercare di capire che tu abbia le paure del caso legate all'età,capisco che a 35anni ti sembra di nn aver tutto sto tempo davanti,capisco che dentro di te magari dici "ma cazzo abbiamo tutte lre carte in regola,xkè ancora no?cosa vuole aspettare che vado in menopausa?"...io se mi metto nei tuoi panni capisco.
    ma i pareri esterni servono x farti vedere anche le cose da un'altra angolazione nn credi?


    poi sono d'accordo che nn puoi vivere nel pensiero fisso..bellissimi i tuoi obiettivi.......e soprattutto crerca di vedere tutte le cose i progetti di voi due..qllo che state creando insieme.
    il resto,arriverà

    RispondiElimina
  52. @carrie: ecco forse mi sono espressa male lo ammetto....ma io non metto assolutamente in dubbio il mio sentimento per mio moroso nè tantomeno la nostra storia ed i progetti. Spero che prima o poi arriverà il momento, a volte stare ad aspettare non è facile, bisognerebbe provare per capire, io sento anche che ora è un momento in cui fisicamente ce la posso fare, dopo ci sono tanti più rischi, ho problemi di salute e mi preoccupo anche di questo, logico che intanto mi godo quello che ho!!

    RispondiElimina
  53. cioè,magari capisco male io,però a me dà l'impressione che qsta cosa di un figlio sia una cosa solo tua,nn vostra,un TUO desiderio..e normalmente un figlio si desidera in 2

    RispondiElimina
  54. Ciao, passo qui per caso... sono rimasta incuriosita leggendo il tuo commento sul blog di Nina.. stiamo nella stessa identica situazione!! in attesa che i mariti si decidano a farci sto regalo!!!
    capisco perfettamente come ti senti. e sò esattamente come si sta alla fermata dell'autobus mentre tutti vanno avanti con la loro vita... spero che i nostri sogni si realizzino presto

    RispondiElimina
  55. @Emily: ma ciao!!!!! E grazie per essere passata e avermi lasciato un tuo commento. Finalmente trovo qualcuno nella mia stessa situazione e che capisce benissimo qual è il mio stato d'animo. Purtroppo se hai potuto leggere sono stata accusata anche di egoismo, di aver poco amore per il mio compagno solo perchè ho un desiderio forte e so che insieme potremmo crescere un cucciolo....Anch'io spero che i nostri sogni si realizzino presto....e ci spero davvero tanto!!!

    RispondiElimina
  56. Mere, non badare a quello che dicono gli altri, perchè si sa, finchè non ci si passa non si capisce cosa vuol dire reprimere l'istinto materno... non sanno cosa vuol dire piangere ogni santo giorno!!!
    Se ti va passa a trovarmi...
    http://chebelloscrivere.blogspot.com/

    RispondiElimina
  57. @Emily: esatto!!!!! Sono già passata a trovarti anche se non ho ancora lasciato un commento in quanto non ho ancora letto un po' prima ^__^

    RispondiElimina
  58. Ciao, sono rientrata oggi da una breve vacanza.
    anche io sono un po' nella tua stessa situazione ma confido che arrivi il momento in cui la nostra sarà una famiglia al completo... in boca al lupo! :-)...che poi intento che fai el tue cose puoi cominciare a fare tovagliolini e lenzuolini per il futuro...
    :-)

    RispondiElimina
  59. @Ilaria: ciao cara e bentornata!!! Spero sia stata bene!!! dopo mi racconti *__^
    In effetti non sarebbe male cominciare già col corredino ahahahaah.....ma poi come faccio a personalizzarlo? bisogna vedere se sarà maschio o femmina....e se sono gemelli???? ahhhhhhhhhh troppe cose ahahahahahah intanto sogno eheheheh ^___^

    RispondiElimina
  60. scusa mere se nn capisco.,..ma per me la voglia di un figlio è in relazione al rapporto di coppia,all'uomo che si ha accanto,non può essere un desiderio a prescindere...se lo è,secondo me,è EGOISMO.e se fossi single?

    RispondiElimina
  61. beh ma fai come tutte le future mamme, pensi asessuato, stai sui colori gialloe e verde pastello che van sempre bene no? Poi non è che quando è il momento non produci più è che intanto ti alleni...che poi lavorando ti vengono delle idee e man mano che fai delle cose ti vengono sempre meglio no?

    RispondiElimina
  62. scusa carrie se ti disturbo ma la natura ci ha fatto donne perchè dobbiamo procreare, il desiderio di un figlio non va di pari passo con l'uomo che si ha accanto, ci sono molte donne single che desiderano un figlio e alcune in qualche modo riescono pure a farsi mettere in cinta per averlo, è la natura che ci ha fatte così, la famiglia è solo un fatto culturale, non dimenticare che siamo animali e che tutto ciò che riguarda monogamia, famiglia ecc son solo fatti culturali che non hanno nulla a che fare con l'istinto di continuità della specie.

    RispondiElimina
  63. che cosa brutta vista da questo punto di vista.
    donna=procreazione.
    ok che siamo animali d'origine ma cazzo che schifo.

    in questo caso,donna=istinto la vedo come una cosa meramente egoistica ed istintiva.


    io la vedo in modo opposto.

    voglio un figlio non perchè voglio,al pari di un animale,procreare e poi come-dove-con chi stigrancazzi.

    vorrei,perchè poi manco è detto che venga,un figlio perchè so che l'amore con il padre è completo,pieno,complice e quindi so che potrò dar lui non solo le basi economiche materiali per non crepare,ma,potrò dargli amore e farlo vivere sereno.
    vorrei un figlio perchè lo voglio con l'uomo che ho accanto.

    RispondiElimina
  64. parla per te allora e non dire agli altri che non ha senso, il senso ce l'ha eccome, che una donna sente il desiderio biologico di avere un figlio, è ovvio che Mere lo vuole perchè ha un compagno che ama, un lavoro, una casa, ma non venire a dire che non ha senso quello che dice perchè è tutto come dici tu tranne il fatto che il suo compagno, in questo momento, non si sente pronto come lo è invece lei,...tieni conto che lui ha già un figlio..

    RispondiElimina
  65. Io non vedo lo schifo nell'essere animali e avere degli istinti, come appunto il desiderio di maternità. E' la verità, e anzi, io da quando seguo di più l'istinto(nello scegliere le persone con cui relazionarmi ecc....da quando ho imparato a fidarmi di più dell'intuito e dell'istinto) vivo molto meglio. Il desiderio di maternità, che a me è preso da qualche mese ad esempio, sebbene abbia "solo" 28 anni, credo che poco dipenda dall'avere accanto un uomo pronto.

    RispondiElimina
  66. eh si Marta, io ho un'amica che desidera un figlio da quando ne aveva 18 e non ha mai avuto un fidanzato in vita sua! E un'altra single che si farebbe metterwe in cinta dal primo che passa pur di avere un figlio... è un istinto naturale non è una cosa da condannare...mentre il desiderio di vivere in coppia non ce l'hanno tutte le donne.

    RispondiElimina
  67. Infatti.... Io son mesi che sto spingendo per un figlio, dobbiamo cambiar casa ma lui si è convinto di farlo in un paio d'anni, mi rendo conto che per altre è ancora presto, nel caso specifico di Merendina, lei è abbastanza grandina insomma io la capisco che soffra così.... mi chiedo solo se lui sto figlio LO VUOLE DAVVERO o non lo vuole proprio. Perchè se uno lo vuole e c'è da aspettare le condizioni è un conto, se uno non lo vuole mai è un altro. In quel caso io non starei tanto a perder tempo..io eh! semplicemente perchè sento su di me che per me è vitale. Per me, non è detto che lo sia per tutti, ho amiche che a tavolino hanno deciso di nn avere figli mentre io è la cosa che desidero di più. Poi aspettare le condizioni favorevoli è una cosa, ma sapendo che c'è voglia anche dall'altra parte.... sul ragionamento per istinti credo davvero che sia così, prima di essere uomini e donne siamo animali e l'istintualità è necessaria, l'ascoltarsi a fondo...spesso lo dimentichiamo, quanto sia importante, soprattutto per una donna, la parte istintuale.

    RispondiElimina
  68. @ilaria:PER ME NON AVEVA SENSO QUELLO CHE DICEVI TU NN MERE!

    RispondiElimina
  69. @ilaria:complimenti alla tua amica che si fAREbbe mettere incinta da chiunque..COMPLIMENTI....

    RispondiElimina
  70. POI..io capisco tutto.
    dovessi essere sterile mi crollerbbe il mondo addosso,a differenza di luca che dice che,in quel caso,possiamo essere felici lo stesso.
    è vero.
    però mi mancherebbe CI mancherebbe qualcosa.

    poi sarò strana io..ma faccio il seguente ragionamento:
    se luca volesse ORA un figlio e io NON sono pronta mi sentirei sotto pressione. non mi piacerebbe.
    allo stesso modo non lo farei a lui.

    RispondiElimina
  71. Io non credo però che si possa fare un discorso al contrario,per quanto un uomo possa volere un figlio da morire, credo che il desiderio di maternità sia diverso, in quanto ti cambia completamente il fisico e tieni in grembo un figlio cosa che l'uomo non può fare, credo che per quello sia più prepotente nella donna, ad un certo punto, è il fisico che te lo chiede....non ho altre parole per spiegarlo...ma la natura ha le sue regole e sono sempre le regole giuste, appunto perchè non passano dalla parte razionale

    RispondiElimina
  72. Forse carrie non lo capisce perchè non lo ha provato

    RispondiElimina
  73. sicuramente. Poi sul discorso del farli con responsabilità, credo di essere d'accordo anche con lei: se una da sola senza lavoro si fa mettere incinta dal primo che passa per puro desiderio di maternità, magari non offre al figlio le migliori condizioni...però il desiderio, quando c'è,c'è, è questo il punto. Io lo sto provando da alcuni mesi ed ho iniziato l'operazione convincimento fidanzato che comunque, la prima cosa che volli sapere all'epoca, quando mi misi con lui, vuole i figli, anzi ne vuole più di me..parla di tre, a me bastano anche due, anzi...:D Lui è più cauto, io sarei più impulsiva.
    Però li vogliamo entrambi,e questo è essenziale. Non potrei stare con uno che non ne vuole ....

    RispondiElimina
  74. Sono straconvinta che non derivi da quanto stai bene con una persona. Se ci stai bene, allora lo metti in pratica, ma volere un figlio è una cosa di istinto, ne sono convintissima. Consiglio a tutte il romanzo SOfia dei Presagi, di Gioconda Belli

    RispondiElimina
  75. si Marta, son daccordo sull'essere responsabili e son pure daccordo che per un figlio è meglio che ci sia una famiglia unita ma i figli di separati sanno bene che piuttosto che una coppia che litiga è meglio un solo genitore che sappia essere un buon genitore quindi non condanno una donna che ha un forte desiderio di maternità ma non vuole un uomo, nessuno può capire cosa prova o ha provato nella sua vita, quali traumi l'abbiano portata a questo, resta il fatto che invece il desiderio di maternità arriva, in quasi tutte le donne, indipendentemente dalla situazione di coppia o di lavoro o di casa ecc...
    Poi nella situazione di molte c'è un compagno che non si sente pronto, in altre coppie succede il contrario...ma son daccordo pure io che l'importante sia partire entrambi dal desiderio di averne e mere mi sembra in quella situazione, dovrà solo pazientare, come noi del resto..e un giorno ci troveremo tutte al parco con i rispettivi pargoli! :-)

    RispondiElimina
  76. io son figlia di separati infatti...non giudico nemmeno io, dico solo che è giusto pensare anche al figlio...poi nel libro che vi ho citato, lei appunto si fa mettere incinta da uno perchè deve assolutamente avere una figlia per risarcire la propria storia personale è un romanzo bellissimo e che fa piangere:)) Io non vedo l'ora comunque di fare sto benedetto bambino:D

    RispondiElimina
  77. magari saremo tutte in cinta nello stesso momento così parleremo solo di corsi preparto e quant'altro...:-)

    RispondiElimina
  78. eheh può essere:-))))))tutte insieme!
    apparte tutto,no,non posso capire.
    perchè io stessa oggi non ne voglio e il miomoroso è allineato.quindi nessuno insiste,nessuno pressa.
    il mio ex voleva a tutti i costi un figlio e quindi so come si sta dall'altra,dalla parte del felino.
    no sono d'accordo cn l'amica di sanissimi principi di ilaria...ok fai un figlio cn il primo che passa x soddisfare un istinto.che tu dici essere legittimo...e ok.
    ma al figlio nn ci si pensa?
    non è una borsetta o un viaggio.
    è una persona.una vita.
    per qsto nn capisco il farli x mero soddisfacimento di un istinto primordiale senza pensare a quello che gli si da.
    qsto nn è il caso della mere o marta che sono serenamente accoppiate cn futuri padri responsabili..ma si riferisce alla tua amica,ilaria!

    poi nel caso contingente,secondo me,per il felino aver già provato gioie e dolori della paternità è un "limite"..mi spiego..avendolo già non ha tutta sta smania di farlo qui ed ora senza badare al contesto.
    il suo,magari,è un desiderio più controllato,razionale xkè in quialche modo lo ha già provato..e quindi giustamente preferisce prima sistemarsi di là(un trasloco e una casa da tirar su cn un parolo mere nn sn bazzeccole)e poi farlo.
    con i giusti tempi e senza ansie.

    RispondiElimina
  79. Mere stellina,spero oggi tu sia piu tranquilla,il week è stato un pò cosi e ti ha lasciato come dici tu l'amaro in bocca,io ho capito che volete entrambi un bambino ma lui magari vuole asèettare di vedere come procedono i lavori,non vedo niente di male nella vostra relazione (come invece vuole fare intendere la "dolcissima" Carrie) a me ste cose fanno rabbia perche questi sono argomenti cosi delicati che gia il fatto che tu Mere li racconti a noi è una bellissima cosa,da qui all'esagerare èerò ce ne passa,ovvio che l'istinto materno sia piu forte nella donna e che bisogna fare figli quando entrambe le persone sono pronte,ma qui non si sta dicutendo se Felino vuole o non vuole un figlio.
    io sono figlia di genitori separati,non sono capitata ma voluta da entrambi poi però le cose son cambiate e si son separati.
    è normale che Mere ci stia male perche dentro di se il momento è arrivato e lo sente sempre piu forte,è lecito ma cio non significa che lui non vuole avere bambini da lei.

    @Carrie: questa tua frase :"cioè,magari capisco male io,però a me dà l'impressione che qsta cosa di un figlio sia una cosa solo tua,nn vostra,un TUO desiderio..e normalmente un figlio si desidera in 2 "
    è davvero pessima..
    se ti desseo un euro per tutte le cag..e le cattiverie che spari a gratis saresti miliardaria!!

    RispondiElimina
  80. @carrie eh si, come già detto (ma tu ignori quello che scrivono le persone, sei qui solo per criticare gli altri perchè questo aiuta la tua autostima) il top è una coppia che si ama e fa un figlio nel momento migliore sia come età, soldi, casa ecc...questa è la favola, la realtà a volte è diversa...perciò succede che una coppia faccia un figlio e poi ci si lascia (e purtroppo il figlio ne soffre) e allora perchè non avere un solo genitore che però provvede in tutto e per tutto al proprio figlio? ci sono un sacco di ragazze madri che amano alla follia i figli, che a loro dedicano tutta la loro vita, non è amore lo stesso? il mio concetto è che un figlio ha bisogno di amore per prima cosa, non importa se di uno o di due genitori, non importa avere una villa con piscina, basta un tetto, anche umile, non importa la dispensa piena di merendine, basta cibo sufficiente e sano, non importano vagonate di giocattoli ma qualcuno con cui giocare...
    son daccordo sul fatto di non fare pressione infatti Mere stessa dice che non ne vuole fare...

    RispondiElimina
  81. Uè ragazze vi lascio sole in pausa pranzo e quando torno mi sudare (già che fa caldo) per leggere tutti i vostri commenti ahahahahah sto scherzano eh!!! Comunque ci tengo a precisare che mio moroso un figlio lo vuole e non per il solo fatto che lo dica a parole ma anche per come si pone nei confronti dei bimbi degli amici, coi nipoti e soprattutto con suo figlio. Oltretutto lo ribadisco che io sono stata ben chiara all'inizio della nostra relazione, ho passato ben 5 anni con un fidanzato che inizialmente mi aveva detto di non volere figli, che nell'arco degli anni era arrivato a pensare che forse si ma chissà ed io ne ho sofferto tantissimo; quando mi sono messa col Felino, dicevo, ho messo subito i puntini sulle i dicendo che se non eravamo sulla stessa lunghezza d'onda in merito ai figli ognuno per la sua strada. Lui lo vuole quindi, quando è nato Piccola Peste è stato un "incidente di percorso", non aveva deciso di avere un figlio, non aveva sentito l'istinto paterno insomma però è stato felice come lo sarebbe se capitasse ora logicamente. Mi ha chiesto solo di aver pazienza, tutto qui. E' logico però che sono d'accordo con chi che l'istinto materno è così prepotente che delle volte io vado in crisi e non ci posso fare nulla. Il mio era uno sfogo tutto qui, non ho mai messo in dubbio la mia storia col mio compagno MAI! La mia riflessione era per trovare dentro di me qualcosa che mi protegga da questo andare in crisi, nell'attesa che venga il momento di partire col nostro progetto. Io sono straconvintissima che anche chi è single ha l'istinto materno, perchè non lo dovrebbe avere? Non è una cosa che viene in automatico quando si ha un uomo accanto, a me sembra abbastanza logico. E' come la voglia di innamorarsi, è una cosa che si sente mica ci puoi fare nulla. Poi è normale che se non si hanno le condizioni per mettere al mondo una creatura ci si fermi un attimo, ma se anche una single economicamente sta bene, non è sola al mondo e decide che può capitare che resti incinta ma perchè no??

    RispondiElimina
  82. @viola: tesoro ma perchè fai il gioco di Carrie? perchè ti esponi così ai suoi attacchi? ti rendi conto che così facendo le dai solo la scusante buona per rispondere alle tue parole con parole più cattive? Non lo fare per il tuo bene, te lo chiedo come un favore personale. Non voglio che per l'ennesima volta si trascenda altrimenti finirò col parlare solo ed esclusivamente di rossetti (ma temo che potrei scatenare l'inferno anche per chi preferisce il rosso vermiglio al rosa tenue ormai). Finchè la discussione si svolge ognuno con le sue idee per quanto diverse e discutibili senza offese a me sta bene, diversamente no!!!!

    RispondiElimina
  83. Scusate mi rendo conto di aver scritto come una dislessica....è il caldo che mi dà alla testa, anche digitare sui tasti mi fa sudare!!! robe de matti!!! ahahahahahahha

    RispondiElimina
  84. @mere: ho mai messo in dubbio il vostro rapporto o il suo volere o meno un figlio?
    io sono certa che lui vuole un figlio da te.come io lo voglioda luca.non ora.ma lo voglio.cercavo solo di farti capire il punto di vista del felino..cercavo di dirti come può essere possibile amare alla follia,volere una famiglia con una persona e voler aspettare.ci sono infiniti motivi per cui uno vuole aspettare a fare qualcosa,tutti rispettabili.
    forse non mi so esprimere o forse non hai letto bene ma io non ho mai accusato il felino,anzi!!!

    @viola:tu non sai leggere.d'altronde la scuola serve anche a fare esercizi di lettura e comprensione.IO non ho mai messo in dubbio nè il loro amore/rapporto nè il fatto che lui voglia o no un figlio.Mi pareva scontato.Lui vuole un pupo,anzi,a quel che leggo dalla mere non solo oggi ma sempre lui non vuole un figlio punto.Lui vuole un figlio da lei/con lei.
    Quello che cercavo di trasmetterle(perchè lo provo sulla mia pelle)è che uno può amare alla follia l'altro,volerci dei figli ma,per un motivo y o per enne motivi,voler aspettare.quello volevo dirle.oltre al fatto di non insistere che un figlio si fa QUANDO ENTRAMBI HANNO QUESTO DESIDERIO...

    RispondiElimina
  85. @ilaria:premesso che secondo un figlio cresce meglio con meno vizi e giocattoli..detto questo.......a me non sembra giusto farsi mettere incinta dal primo che passa x soddisfare il bisogno animale della riproduzione...non lo trovo corretto verso il povero bimbo.
    cosi come credo che la situazione perfetta non esista mai e che bisogna sapersi buttare:se si è in due con tanto amore!
    ____________________________

    RispondiElimina
  86. @Carrie: guarda che io non ho mai pensato che tu mettessi in dubbio la mia storia col Felino (apparte forse quando hai detto bè allora lascia il Felino e vai a fare un figlio da sola) ma in ogni caso l'ho voluto ribadire perchè il mio post non era della serie "lui non vuole un figlio ora che devo fare? Lo lascio?" capito che intendo? Io ho capito tutto quello che mi hai detto.
    A Viola ho solo consigliato di non metersi nella condizione di farsi attaccare da te (come in effetti è successo vedi la frase "tu non sai leggere.d'altronde la scuola serve anche a fare esercizi di lettura e comprensione" che offenderebbe chiunque. Come al solito dai il carico di bastoni e già mi immagino come andrà a finire!!!! Tutto in vacca!!!

    RispondiElimina
  87. @violabis:intendevo (per una frase equivocabile detta da mere)che pareva che lei volesse un bimbo a prescindere..e come le ho detto nei millemila commenti..il problema esisterebbe solo se lui in assoluto non ne volesse ma dato che ne vuole..non ora ma lo vuole non le resta che aspettare..il loro momento,ora è solo il suo e un figlio si fa e si progetta in 2. questo sempre secondo la mia umilissima visione,la mia esperienza e cm mi rapporto io al fattore pupi..

    RispondiElimina
  88. cercatene uno e facci un figlio era una provocazione x farti capire che se ami lui aspetti i suoi tempi senza insistere;se vuoi un figlio punto ne cerchi un altro.era una provocazione.
    io sta cosa,scusa,mA Non la riesco proprio a capire.
    sarò limitata?boh
    cioè io lo vedo cm un progetto di coppia non come un desiderio a prescindere..nn so se mi spiego.

    è vero mere,a viola sto sul cazzo,come a molte di voi,e quindi opgni cosa che dico subito ad essere attaccata.
    al che mi sono difesa,con una frase pulitissima.
    andare a scuola serve..non esserci andati crea delle lacune,quiindi non mi arrabbio e glielo rispiego!
    ____________________________

    RispondiElimina
  89. fortuna ci sei tu che ci illumini con la tua intelligenza

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?