Un peso sul cuore

Ieri avevo in mente un posto spiritoso, la mattina non ho avuto tempo ed il pomeriggio mi è passata la voglia, a pranzo il Felino mi ha raccontato una cosa che mi ha fatto stare abbastanza male ed è da ieri che ci penso.
Questa cosa riguarda Piccola Peste.
Il piccolo ha finito la scuola ed il Felino già pregustava il fatto di poterlo tenere con se il più possibile.
Finito il lungo inverno fatto non solo di temperature rigide ma anche di rigidi orari, di corse per mangiare veloci perchè poi deve essere a casa tassitamente alle 21.00 ecc
Oltretutto Piccola Peste per volere della Iena (che taaaaaaaanto si preoccupa del benessere del suo bambino, madre esemplare sopra ogni cosaaaaaaa) durante la settimana non può fermarsi a dormire dal padre perchè sennò poverino gli vengono sconvolti i ritmi (faccio presente però che il bimbo dorme solo due volte a settimana con la madre, per il resto a casa della nonna, e neanche a giorni fissi ma si sa solo all'ultimo istante dove andrà "recapitato" il piccolo......e non uso il termine a caso....solo che forse noi e Iena abbiamo idee diverse per quanto riguarda il benessere di un bimbo).
La fine della scuola sembra una liberazione tanta, oltretutto ora il Felino è ancora a casa del lavoro causa gamba per cui non ha problemi coi turni di lavoro ecc.
Fatto sta che invece pare che Piccola Peste sia sempre più restio a fermarsi a dormire a casa nostra e noi sappiamo benissimo il perchè......perchè deve dormire da solo.
Precisiamo che il bimbo non è esattamente da pannolone, ha 10 anni......10 anni!!!! E mi sembra che dormire col lettino in camera nostra sia oltremodo esagerato!!!! Abbiamo fatto tanta fatica e siamo riusciti nell'intento l'estate scorsa, tutto sembrava scorrere liscio, non fosse per il fatto che dall'altra parte tutto fanno fuorchè farlo dormire da solo, mettendolo nella confusione più totale.
Addirittura la nonna va ancora ad addormentarlo!!!!!!!! A 10 anniiiiiiiii io voglio ripeterlo fino allo sfinimento!!!!!! Sento parlare mamma che stanno abituando il figlio ad addormentarsi da solo a 1 anno e mezzo.......qua stiamo parlando di anni 10!!!!!! Tra poco sarà la morosa a doverlo far addormentare!!!!!!
Ma lo vogliono far crescere o no sto bambino??????? Invece che andare avanti sta regredendo......e si vede da parecchie cose, da parecchi comportamenti.
Lo stanno rovinando.......Che poi oltretutto sto ragazzino (perchè dai obbiettivamente anche bambino è superato come termine ormai) quando va a letto e si addormenta dorme come un ghiro fino al mattino!!!!!!
Lo scoglio sta solo nell'andare a letto, e lui non sapendo affrontare questo scoglio (perchè nessuno gli ha dato gli strumenti per affrontare le difficoltà.....se non incontra difficoltà perchè vive sotto una campana di vetro mi spiegate come farà ad imparare ad affrontarle???) preferisce stare dove sa che non dovrà fare sta fatica.
Ieri Iena ha detto al Felino che domenica se lo tiene lei perchè vanno in piscina, okkey.
Il Felino ha detto portamelo venerdì e me lo tengo fino a sabato, Piccola Peste ha detto che preferisce dormire a casa......
Io mi sono fatta un esame di coscienza, mi sono chiesta se abbiamo sbagliato in qualcosa.....se gli abbiamo fatto qualche torto, se IO gli ho fatto qualche torto.
Poi ho pensato a tutte le volte che non andrebbe mai a casa, alle volte che mi salta al collo, agli abbracci, ai baci, a quando mangia di gusto, alle risate e alle coccole e mi son detta che no, non stiamo sbagliando, abbiamo solo intrapreso la strada più difficile, quella che porta a migliori risultati ma che ti obbliga ad ingoiare tanti e tanti rospi......perchè possiamo sembrare i cattivi, lui chissà come la vive, forse dentro di lui lo sa che fa bene il suo papà a fare quello che fa ma per lui è troppo difficile.
A me fa rimanere male questa faccenda, per tanti motivi, in primis perchè vedo il Felino soffrire e rimanerci male, a parimerito mi dispiace per Piccola Peste che si perde sia la possibilità di passare tempo col padre che quella di crescere come persona. Infine dispiace anche per me, a me piace averlo intorno, mi piace averlo in casa. A volte ti fa dannare, delle volte lo sbraneresti ma ti fa fare anche tante risate, riempie la casa ed è bello il tempo che passiamo insieme.
La mia paura più grande sono i ricordi che avrà un domani, si sa che il tempo rielabora i fatti accaduti in maniera diversa.....non vorrei mai che in futuro ricordasse il fatto che non dormiva a casa del padre e non il perchè, che possa anche solo pensare un attimo che fosse perchè il padre o io non volevamo.....Questa cosa mi angoscia giuro.......

16 commenti:

  1. Quando andrà in gita con la scuola ci andrà la nonna ad addormentarlo?! Per alcuni avere un bambino dipendente può essere comodo, peccato che poi non saprà affrontare la minima difficoltà da solo...no, così proprio non va bene!

    RispondiElimina
  2. Purtroppo questo è l'inconveniente di 2 modi di educare e far crescere un bambino.
    Ovviamente trovo più giusta la vostra strada e non te lo dico perchè conosco te e non Iena, ma perchè ci sono passata anch'io e ho scelto la tua strada. Non solo per il dormire, spesso ho scelto la via che mi ha fatto sembrare cattiva, ma la cosa essenziale è il bene del ragazzo.
    Il Felino ha provato a parlare con la ex moglie e farle capire che non è positivo per il ragazzino dormire in camera con i genitori o con la nonna o chicchesia?

    RispondiElimina
  3. tesoro...a costo di diventare i "cattivi" nn dovete assolutamente abbandonare il vostro metodo di insegnamento, che senza dubbio è quello più giusto, palesemente!!! nn dovete perchè è per il suo bene...altrimeti se nn c'è mai chi mette un freno a questa cosa sarà davvero perduto questo ragazzino!!! lo so che è tanto difficile e che fare la parte di quelli duri è sempre sconveniente...ma credimi, state agendo solo per il suo bene e questo è onorevole!!! un giorno io sono sicura che vi ringrazierà...
    stringi i denti quando ci sono queste situazioni così in salita mi raccomando...nn perdere mai la convinzione che tu stai facendo bene, che voi state facendo bene!!! ci vuole un'infinita pazienza e capacità di mandare giu tntissimi magoni, me lo posso solo immaginare...ma siete forti e dovete continuare così, mi raccomando...ti stringo fortissimissimimo :)

    RispondiElimina
  4. ho fatto un po' di fatica a seguire tutti i personaggi della storia, ma credo di averne colto il senso... non farti prendere dallo sconforto e prosegui per la tua strada... la nonna che lo addormenta non cerca la maturazione del bimbo, ma solo la sua personalissima gratificazione... un vero educatore invece cerca sempre l'interesse del bimbo... continua così... e non lasciarci senza il post spiritoso!!!

    RispondiElimina
  5. Stai serena, i ricordi i bimbi li elaborano come vogliono, ma non è certo sbagliato quello che avete fatto per lui.

    Io ho fatto quasi un anno in cui mati non voleva essere messa a letto da me ma solo dal papà (e non ti dico come ci rimanevo male) perchè mio marito le dava troppo spago mentre io ero un pochino più rigida (ndr stiamo parlando di una bimba di un anno e dieci mesi.... non di un bimbo di DIECI ANNI).

    Poi Gianni si è convinto (ha parlato anche con una psicologa dell'età evolutiva) e appena si è allineato ai miei metodi non abbiamo più avuto problemi (nota bene, non è che io fustigassi o seviziassi mati, che sia chiaro, ma cedevo MOLTO meno ai capricci!).

    Non sempre le scelte difficili sono quelle che danno la soddisfazione nel breve periodo, ma nel lungo periodo pagano, eccome!!!

    RispondiElimina
  6. MERENDINA....ESISTE L'AVVOCATO. anche per i papà. Non mi pare giusto che la iena lo tenga sempre lei. Un giorno a settimana (in mezzo) gli spetta di diritto. Rivedete gli accordi.
    Un domani sia mai che il piccolo dica che "il padre per averlo non ha fatto niente"...e la iena chissa cosa gli mette in testa. Combattete con i mezzi.

    RispondiElimina
  7. @geng: sai qual è il problema? che in gita proprio non ci andrà, come non va a dormire da qualche amico nè su dai nonni paterni....e tutto per questo problema!!! Che solo noi proviamo a risolvere, gli altri dicono che ci provano ma non è vero altrimenti non saremo a questi punti.....sai l'esempio che ho fatto delle mamme che fanno in modo di abituare i bimbi ad addormetarsi da soli era riferito anche a te, mi è rimasto impresso un tuo post di qualche tempo fa dove dicevi che con impegno sei riuscita nell'intento....ma perchè queste persone non sono coscienziose quanto te? Perchè queste cose non le capiscono? Non leggono? Non si informano? Cose dell'altro mondo.....

    RispondiElimina
  8. @Luna: io spesso dico al Felino che purtroppo hanno mentalità diverse nel far crescere il bimbo, io sono convinta che la nostra mentalità sia quella più giusta ma purtroppo la maggior parte del tempo la passa con loro....Lo sa anche la Iena che certe cose non vanno bene, in primis il fatto che dorma con lei solo che al primo respirone che fa lei se lo tira a letto.....probabilmente perchè a lei va bene così!!!!

    RispondiElimina
  9. @Cene: guarda sentendo le opinioni di tante persone, le esperienze con i piccoli mi rendo conto che stiamo proseguendo sulla strada giusta, quella che ci hanno insegnato i nostri genitori poi, solo che alle volte ci si scoraggia difronte a queste cose. Suo padre e pure io cerchiamo di fare le cose per il SUO bene, non vogliamo certo fargli del male, la speranza è che lui lo capisca, anche più avanti non importa ma che lo capisca.....

    RispondiElimina
  10. sai cos'è ? che a volte è molto più semplice portarselo nel letto insieme che cercare di fargli capire che deve dormire nel suo di letto. Così come per tante altre cose. Si evitano discussioni e grattacapi, ma non va bene.
    In ogni caso non credo che un domani possa pensar male di voi, forse quando si renderà conto capirà anche chi aveva ragione.

    RispondiElimina
  11. @valepi: grazie delle tue parole!!!! Eh lo so che siamo una famiglia un po' complicata, un po' fuori dalla norma, bisognerebbe essere tutti bene indirizzati solo sul benessere del piccolo, dovrebbe essere l'obbiettivo primario ed invece delle volte sembra che remiamo solo noi e che gli altri tirino indietro. Sono convinta anch'io che la nonna materna, presenza ingombrante, nonna super chioccia abbia come unico pensiero di non perdere il controllo sul nipote, tanto che non lo responsabilizza in nessun modo, se non fosse per noi (giuro che è vero) Piccola Peste non arrotolerebbe gli spaghetti sulla forchetta (glielo abbiamo insegnato a forza di dai l'estate scorsa dopo che per un anno non ne ha voluto sapere) e se credi è una lotta per insegnargli ad usare il coltello!!! E avanti così.....delle volte mi rendo conto che se lo racconti in giro rischi anche di non essere creduto......

    RispondiElimina
  12. @Terry: vedi però voi due ad un certo punto siete stati compatti ed avete scelto una linea da seguire e questo non può che aver fatto bene a Mati. Io capisco cosa vuoi dire e mai mi sognerei di pensare che eri "cattiva" con la tua piccola, immagino che sia difficile da genitore insegnare l'autonomia ad un figlio, lo si vorrebbe magari sempre piccolo e vicino, ma è una cosa che va fatta perchè sennò cosa si mettono al mondo a fare questi figli? Cosa si educano a fare se non perchè siano delle belle persone da grandi? Purtroppo quando non si è sulla stessa lunghezza d'onda succedono queste cose, oltretutto quando hai a che fare con persone grette non puoi neanche dire chissà cosa perchè non si mettono MAI in discussione MAI!!!

    RispondiElimina
  13. @chanel: è vero esistono gli avvocati, esiste puntare i piedi ma secondo te chi ne farebbe le spese? Piccola Peste è spesso col padre anche se non dorme a casa nostra durante la settimana, è libero di andarselo a prendere quando vuole e come vuole e di portarlo ovunque (a parte all'estero), non vale la pena di mettere in mezzo avvocati ecc perchè quando hai a che fare con gente cattiva e ignorante stai sicura che sanno il fatto loro e rischi di fare peggio. Piccola Peste è anche abbastanza grande da dire quando vuole o non vuole stare a dormire, ed il Felino giustamente non lo obbliga, è sempre pronto e disponibile ma non forza la mano.....

    RispondiElimina
  14. @Luna: grazie cara, io spero che tu abbia ragione, spero davvero che capirà un domani dove stava il giusto.....noi comunque continuiamo per la nostra strada.....

    RispondiElimina
  15. Un aggiornamento: oggi a pranzo Piccola Peste era con noi e quando sono arrivata a casa, dopo lo sbaciucchiamento, gli ho detto "ah ma è vero che stasera non ti fermi qua a dormire?" "no" mi ha detto....ed io "e perchè?" "perchè non ne ho voglia stasera, domani ho da fare, ma guarda che vengo settimana prossima eh!!!!"....allora forse è solo un momento....chissà.....comunque non sono mancati i baci e gli abbracci....io credo che siamo nel giusto.....

    RispondiElimina
  16. bravissima...tu credici sempre fermamente...secondo me i risultati prima o poi vi ripagheranno :)

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?