Chiedo scusa.....

.....principalmente a me stessa. Chiedo scusa a me per aver pensato tante brutte cose, chiedo scusa anche a voi perchè il post scritto di getto domenica sera avrei voluto cancellarlo seduta stante, ma non ce l'ho fatta....stavo troppo male fisicamente (domenica notte Linda Blair mi faceva un baffo, ho passato la notte con la faccia dentro al water praticamente......) e non avevo neanche la forza morale di rileggere quello che avevo scritto.
Poi quando durante la mattinata ho aperto il computer da casa (ieri mattina sono rimasta a riposare) ho visto i vostri commenti, le vostre dimostrazioni d'affetto ed ho deciso che era giusto lasciare tutto così, perchè comunque anche se brutte sempre delle mie emozioni si tratta.
Ora sto meglio (un pochino fisicamente perchè mi sento a terra come malessere e sicuramente tanto psicologicamente). Domenica non è successo niente di particolare, una sola parola direi storta, ma è bastata a farmi barcollare in un momento di debolezza. Mi rendo anche conto che ultimamente ci vuole molto poco a farmi barcollare, sento che mi sta mancando quella sicurezza che mi ha sempre caratterizzato, non mi sento più sicura di niente di quello che faccio e mi sembra di stare girando sempre in tondo senza andare da nessuna parte.
Piccola Peste sta facendo parecchi cambiamenti dovuti all'età che sta vivendo, e la mia posizione non è delle più facili c'è da dirlo.
Se un genitore viene contrastato nell'età dell'adolescenza un compagno, una matrigna come me, viene presa sempre di mira, e non si perde occasione per qualche frecciatina o per ribadire di valere poco o niente e di non essere nessuno.
La cosa che mi ha fatto scatenare l'inferno dentro è stata una battuta, mentre ridevamo e scherzavamo in compagnia "accusavo" il Felino di non darmi mai soddisfazione (sempre scherzando), poi ho detto "sti ragazzi non mi danno mai soddisfazione" e Piccola Peste per tutta risposta mi ha detto che lui "da soddisfazione solo alla sua mamma....e al suo papà"......lì per lì mi sono vestita del mio miglior sorriso e rivolgendomi ad  un amico che era lì in tavola gli ho detto "vedi quanti rospi bisogna ingoiare solo perchè non si è mamma??? per una mamma che non gli fa neanche da mangiare" eppoi mi è venuto da piangere, mi sono dovuta trattenere e mi sono sentita un verme, forse più per la risposta che ho dato io che per il resto....
Perchè in quel momento mi sono messa in competizione, sapendo benissimo di uscire perdente anche se fossi il cuoco Vissani......perchè comunque LA MAMMA E' SEMPRE LA MAMMA.
Non mi sono MAI e dico MAI messa in competizione con sua mamma, perchè da che ho scelto di intraprendere questa strada ho sempre tenuto presente il mio ruolo, ho dato e sto dando tutto quello che posso, quello che sono col carattere che ho, ben sapendo che comunque io per lui non sono "nulla"....tra virgolette ovviamente perchè so che a me si è affezionato ma se io domani non ci fossi più per lui il mondo non crollerebbe ecco tutto, la sua vita procederebbe uguale ad ora!!!!
Per rispondere a te Chanel su tutte (non perchè voglia fare preferenze ma perchè lei forse vivendo una situazione del genere ha centrato il punto focale della situazione), non ho mai cercato di sostituirmi alla Iena, non ho mai cercato di essere migliore agli occhi di suo figlio perchè è una partita persa in partenza. Sono sempre stata me stessa con la speranza di essere voluta bene per quella che sono, niente di più. Però.....però....quando ci si mettono i sentimenti in mezzo non è facile nè essere razionale nè non avere alcuna speranza, e tantomeno AMARE GRATIS. Perchè è una grande utopia, perchè neanche le mamme amano gratis....no mi dispiace è la realtà. Le mamme sono capaci di Amore e di gesti che nessun altro al mondo, però non amano gratis. Amano sconfinatamente ma hanno comunque  una contropartita. Non è cinismo il mio no, è una cosa che ho notato osservando la realtà.
Qualsiasi mamma sa benissimo il potere che ha, ha un potere che nessun altro al mondo può avere, provate solo a pensare ad un bimbo che piange disperato, che ha qualcosa (qualsiasi dalla più banale come un capriccio alle cose più grandi) e tutti intorno cercano di farlo calmare, zii, zie, amici, amiche, sorelle o fratelli chi è l'unica al mondo che ci riesce? La mamma!!! Solo la mamma è capace di alleviare qualsiasi dolore al mondo....Ed un figlio può farti arrabbiare, può non farti dormire tutta la notte....ma quando ti abbraccia con quelle braccina, quando senti il suo calore....qualsiasi fatica al mondo non sembra più tale. Potete negarlo voi mamme???? Questo non è AMARE GRATIS, amare gratis significa sacrificare, sacrificarsi, piegare la testa, sopportare e......non avere nulla in cambio, essere presi come il capro espiatorio di ogni frustrazione, non essere proprio considerati, dal mondo intero non parlo solo dai figli dei compagni.
Avete mai provato (no non credo che chi non è coinvolto in queste situazioni abbia mai provato) a digitare su google qualcosa come "compagni di genitori separati" o "aiuto a compagni di genitori separati"? Bè non uscirà nulla a riguardo, nessun sostegno per persone come noi (e credo che ce ne siano altri nella mia situazione), rovinafamiglie (anche se non l'abbiamo distrutta noi) che fanno di tutto per mediare, per fare in modo che tutto si incastri al meglio.....tanto noi che importanza abbiamo? Siamo inutili, anzi siamo quelli che creano scompiglio, siamo quelli che meritano di essere bersagliati, che non devono avere voce in capitolo perchè tanto "te non sei niente per il bimbo"....io mi domando se chi dice una cosa del genere si rende conto di quanti sentimenti vengono calpestati con questa frase.
No non vorrei che un figlio mio amasse la nuova compagna del padre tanto quanto me mamma, obiettivamente non lo vorrei. E nessuna delle compagne che ha avuto mio papà finora le ho considerate delle seconde mamme, ma ho sempre avuto rispetto di loro, ci ho messo anche i sentimenti, che sono stati puntualmente delusi......
Mi rendo conto di essere in un periodo di crisi mia personale, crisi che va e che viene, mi sono chiesta anche se il desiderio mio forte di un figlio non sia altro che un desiderio di rivincita sulla vita.....e mi son detta che brutta persona sei a pensare una cosa del genere....
Io spero che passi, spero di ritrovare il mio equilibrio e l'equilibrio tra noi tre, non è facile mi rendo conto ma devo lavorare tanto su di me e cercare di non fare più pensieri così brutti.
Grazie mille a voi tutte comunque, per il sostegno e per le belle parole, siete fantastiche!!!!!

33 commenti:

  1. Ciao tesoro, devo dire che sei stata anche troppo brava. Sarà stata anche una battuta, ma credo che un badile in piena faccia avrebbe fatto meno male. Credo, ma non vorrei dire una fesseria, che a sto punto il Felino dovrebbe mettere i paletti per certe frecciate. Perchè in fin dei conti non sarai sua madre, ma sei un surrogato quando viene a casa tua. Capisco che è un ragazzino, ma se non gli si da un freno ora, quando avrà 16 anni che fai? Giustificatissimo il tuo dolore, l'ho sentito io per te, figurati. Non sei meno importante di sua madre. Sua madre è sua madre, tu sei un'altra persona che ha sentimenti e che può essere ferita. Anzi, è fin troppo facile farti del male. Che sia per il periodo, che sia perchè è una cosa che ti fa soffrire. Il rispetto però, per la posizione che occupi, non deve MAI mancare e questa è una cosa che deve capire PP e anche il Felino. Poi, forse io ho un caratteraccio, ma certe battutine io non le lascerei passare tanto sotto banco. Direttamente al ragazzino darei una strigliata, simpaticamente.... esattamente come hai fatto tu. Non è mettersi al suo livello, ma deve capire che non sei un poster su un muro che può rimpiazzare o staccare quando non gli va più. Scherziamo?
    Se anche il tuo desiderio di essere mamma, fosse dettato da un desiderio di rivalsa... Mere, che male ci sarebbe scusa?! Sei una donna e questo desiderio lo avevi ben prima che PP sparasse veleno a cazzo! Ora, cara ragazza, metti su un bel sorriso e battiti per la tua posizione, che a PP piaccia o no, tu ci sei. Un bacio.

    RispondiElimina
  2. @Libby: tesoro, sarà il mio momento debole ma mi hai fatto commuovere con questo tuo commento....grazie grazie.....hai ragione su tutto il fronte, ma devo essere convinta io per prima di valere altrimenti diventerò succube di questa situazione. Io non posso dire che il Felino non mi difenda, in quel caso eravamo in compagnia, tutto era goliardico ed eravamo anche un po' alticci a dirla tutta sicchè probabilmente neanche il Felino ha avuto la prontezza di spirito di fare la ramanzina al figlio ma ci sono state tante e tante volte in cui lui ha fatto presente al figlio che deve solo dirmi grazie con tutto quello che faccio per lui. Si raccomanda sempre che mi dia il bacino prima di andare a casa ecc, no devo essere onesta e dire che lui mi difende, alle volte si lascia correre più che altro per non dargli importanza, perchè i ragazzini sono furbie e se capiscono di colpire bene nel segno stai sicura che lo continueranno a fare alla prima occasione disponibile. Su questo sono tremendi.....E si forse non ci sarebbe niente di male a volere una famiglia propria per una sorta di rivalsa nei confronti della famiglia che non hai avuto....

    RispondiElimina
  3. ...mia cara io credo che tu faccia il massimo e lo faccia al meglio. Non ti crucciare perchè forse il tempo della riconoscenza verrà più avanti quando il "pupo" sarà più grande ed in grado di vedere i fatti con lucidità...io l'ho visto succedere :). Per ciò che riguarda l'amore figli-genitori non posso essere più d'accordo...è l'unico che non si sfalda mai...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Mere...quante cose e quanti esempi vorrei portarti...vedo Lover soffrire per questo... Chanellina è un fiorellino credimi...ma quando gli dice "io non voglio che tu mi aiuti con i compiti perchè lo fa mio papà" ...mentre lui non aspetta altro che aiutarla...
    Io vedo la sua mortificazione dentro...domenica gli ho detto che basta! DEVE FARSI AMARE PER QUELLO CHE è LUI DA estraneo. Conquistarla con le sue qualità... come si fa con un amico. Il suo ruolo è terribile, ha gli svantaggi delle resposabilità e poca contropartita a ricambio... Mere... TI AUGURO CHE TI VENGA PRESTO UN FIGLIO TUTTO TUO, e se per caso le mie parole scocciano qualcuno che non ama sentirselo dire PERCHE MAGARI IL FIGLIO NON VIENE PURTROPPO...sappi che sono parole che vengono dal cuore...che io te lo auguro DAVVERO. FAI DI TUTTO PER AVERLO, credo sia l'unica soluzione. Come lo sarebbe per lover...ma il figlio...ahime...non viene manco a me.

    RispondiElimina
  5. @Violetta: vedi io spero che tu abbia ragione, perchè mi sembra che invece che andare avanti stiamo andando indietro, avevo più soddisfazione e più gratitudine quando era più piccolo. Ora sembra che il divario si stia allargando sempre di più.....non so da cosa dipenda, non so se stiano soffiando sotto.....chissà....

    RispondiElimina
  6. @Chanel: nel mio post ho voluto rispondere a te perchè credo che tu abbia detto le cose che pensavo io dentro di me, non credo che le tue parole scoccino nessuno, io non ho mai cercato però di ricoprire un ruolo non mio anche se c'è da dire che il confine è molto labile perchè i bimbi sono tiranni e un giorno ti lasciano entrare nel loro mondo, il giorno dopo ti lasciano fuori dalla porta senza neanche una spiegazione.....A volte è moooolto difficile per noi poveri cristi decifrare il loro comportamento, non è facile camminare sopra le uova come si suol dire....Anch'io mi auguro che il mio momento venga presto.....ma il rapporto con Piccola Peste da risolvere rimane comunque....

    RispondiElimina
  7. Ogni volta che leggo di questi problemi che stai vivendo, penso a Bruce e a quello che prova ogni giorno. Tu, lui, Lover siete in una posizione difficile, dura.
    Noi viviamo insieme da 4 anni e a volte lui è sconfortato perchè certe cose non cambiano.
    Mia figlia non vuole che lui la vada a prendere in stazione. Devo andare solo io. Eppure a volte chiacchiera con lui amabilmente, altre volte non lo guarda nemmeno in faccia.
    Voi purtroppo siete quelli di troppo secondo loro anche se in fondo non ce l'hanno con voi.
    Io capisco la tua frustrazione, il tuo dispiacere davanti a certe frasi. Pensa che cmq è capitato anche a me di ricevere certe risposte da mia figlia che mi hanno raggelata.
    I figli sono spesso egoisti.
    Io credo che tu non debba accanirti perchè questo rapporto con PiccolaPeste sia perfetto o come vorresti. Comportati normalmente per come sei tu, e sei una bella persona che sa dare molto.
    Riceverai ancora frasi infelici che ti feriranno, ma lui capirà come sei tu, non sua mamma, ma una persona su cui cmq contare. Ti abbraccio

    RispondiElimina
  8. Io non posso neanche lontanamente immaginare la tua situazione.. Ma di una cosa sono assolutamente certa: che tutto l'impegno che metti nell'amare gratis, prima o poi verrà ripagato!!! Perchè quando Piccola Peste crescerà, e comincerà a soppesare ogni cosa, si renderà conto che nonostante tu non eri tenuta affatto ad amarlo così tanto, ti sei spesa per lui e gli hai dato tutto il tuo cuore.
    Nel frattempo, devi essere forte per lui, ma sopratutto per te!!!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  9. Io, Bruce e Lover dovremmo formare un club, sai quante ne avremmo da dire??!!! Io mi rendo conto che voi capite queste cose, mi rendo conto che nemmeno la vostra posizione (come quella del Felino) non è facile perchè vi trovate nel ruolo di chi deve mediare, di chi deve esserci per i figli ma senza trascurare chi amate. E molto spesso è frustrante. Come ho detto anch'io gli adolescenti non risparmiano niente ai genitori figurati a noi poveri inetti....hanno un capro espiatorio su cui sfogare i loro ormoni e non gli pare vero, come se ai figli di genitori separati tutto fosse concesso. E ti parla una figlia di genitori separati, per cui posso vantarmi di essere stata da tutte e due le parti, so cosa si prova in entrambi i casi ma io certe cose non le ho mai dette alle compagne di mio padre....e ne avrei avuto eh da dire....se avessi voluto ferirle come ci sarei riuscita.....

    RispondiElimina
  10. @Emily: speriamo che il tempo ti dia ragione!!! ^__^

    RispondiElimina
  11. Tu, come me, hai l'intelligenza di pesare le parole. Questi ragazzi parlano senza pensare a quanto male possono fare. Hanno l'arroganza di credere di essere sempre nel giusto, che quelli sbagliati siamo noi.
    Arriverà il giorno che capiranno....

    RispondiElimina
  12. @Luna: me lo auguro....peccato che purtroppo per loro lo capiranno a suon di bastonate della vita perchè il mondo fuori non è così comprensivo come la famiglia, è spietato.....se solo capissero che certe cose si dicono e si fanno per il loro bene....ma forse eravamo uguali anche noi da giovani, convinti di essere invincibili.....

    RispondiElimina
  13. Mere io non ero così e non lo dico per sembrare spocchiosa. Io avevo molto rispetto per i miei genitori. Magari dentro di me, in certe occasioni, gliene dicevo di tutti i colori, ma non mi sono mai permessa di mancargli di rispetto.
    Come dici tu, il giorno che si romperanno le corna capiranno :-)

    RispondiElimina
  14. sai cosa ho pensato subito quando ho letto la risposta di piccola peste? che mi sarei scavata la fossa fossi stata in te per sprofondare giou e cacciarmi a piangere per sofogarmi un pò..ed ho anche pensato "ah però che str..tto!"scusa Mere so che è un bambino e sai cosa questa è l'eta piu str..!!!
    è difficilissimo mediare,ho un'amica che si è messa con il suo attuale compagno quando la bimba di lui aveva solo 1 anno e mezzo,è stata dura ha dovuto mandare giu magoni dato che la ex moglie parlava male alla bambina della mia amica,ora però la bambina capisce da sola cosa è giusto o sbagliato.
    è difficile
    e mni auguro anche io possiate avere un figlio tutto vostro.

    RispondiElimina
  15. io invece capisco benissimo quando dici che piccola peste sta cambiando. Lover è convinto che da che è stata in ferie con suo padre è cambiata... invece CRESCONO... e un conto è spupazzarli a 6 anni, un altro è gestirli a 11. Sappi solo che le mie vacanze estive a TRE sono state DURE PER ME ...tra i due era un continuo battibecco...lui incassava 90 e sbottava 10. Io un giorno ho fatto la pazza e giuro volevo andarmene via e lasciarli li tutti e due. Che devo essere COMPRENSIVA CON LEI (POVERINA) E COMPRENSIVA CON LUI (POVERINO). Voglio cercare su internet un forum per disperate che si sbracciano tra ex marito (da gestire), figlioletta (lunatica) e amore nuovo (comprensibilmente pieno di aspettative perche BRAVA persona che da ma giustamente vuole anche).

    RispondiElimina
  16. @Luna: io invece, mea culpa, so di aver risposto male tante e tante volte a mia mamma, a volte anche sapendo di colpire. E lei sempre lì....sempre pronta per me. Ora ho il rimorso di certe parole che sono volate, ora le ho chiesto scusa....ora che capisco quanto male possano fare!!! Ma ho dovuto capirlo a suon di bastonate.....purtroppo...

    RispondiElimina
  17. @Chanel: vuoi mettere i tre giorni che abbiamo fatto in montagna noi a luglio, o il campeggio in estate? Non per i battibecchi tra me e Piccola Peste no, quelli tra padre e figlio.....perchè tutto è dovuto, perchè dall'altra parte non gli insegnano NIENTE di costruttivo, perchè non sa arrangiarsi neanche a mettersi le mutande dritte.....e noi a sopperire, e noi a doverci fare il sangue amaro....eppoi i meriti ce li ha solo LA MAMMA!!! T'ho detto tutto.....

    RispondiElimina
  18. @viola: da che mondo è mondo si sa che i bambini sanno essere molto cattivi, tra di loro ed anche con chi sanno di tenere in pugno.....E' una realtà....non hanno filtri e se da una parte è bello per dei versi diventa duro per altri versi.....e sanno bene dove colpire te lo garantisco......

    RispondiElimina
  19. posso immaginare... che palle poi...che uno parte contento per il week end e torna a casa inbestialito.

    RispondiElimina
  20. lo sai che una volta lover ha rotto un bicchiere con le mani dal nervoso....chanellina aveva passato tutti i segni immaginabili (e per chi volesse dire "ma tu dov'eri?"...ero li e ce n'erano anche per me)...ecco lo ruppe con le mani e lei si raggelò. Ancora ora dice che è matto. Ridendo ma lo dice. e chissa cosa sarà andata a raccontare al padre...che la mamma ha l'uomo matto.

    RispondiElimina
  21. di sicuro mantenere la calma in certe situazioni non è assolutamente facile....ma questo capita anche ai genitori normali.....anche mia mamma ha dato in escandescenze in alcuni momenti in cui l'ho fatta arrabbiare e piuttosto che rompere me ha rotto qualcos'altro....credo che sia la stessa cosa capitata a Lover....prova a spiegarlo a chanellina che se capita che rompa qualcosa si chiami fortunata perchè forse l'ha fatta talmente grossa che qualcun altro (anche un padre) si sarebbe sfogato su di lei mentre Lover non le torcerebbe un dito....anche se comunque sarebbe il caso che certe cose la bimba non le vedesse ecco.....

    RispondiElimina
  22. tranqui che l'ho sistemata dopo. Ora ne ride. Ora però.

    RispondiElimina
  23. io penso che tu sia da ammirare per come ti impegni e come ti metti in discussione, sono situazioni così complicate ed equilibri così instabili che non riesco neanche ad immaginare come potrei comportarmi in una situazione analoga,...che io c'ho già i miei problemi a gestirmi una suocera ahahahhahah

    RispondiElimina
  24. @Sposa: si bè perlomeno io alla suocera non devo pensare visto che poverina non c'ho niente da recriminarle.....ehhhh insomma....non vorrai mica che si abbattano tutte su di me ah?? ahahhahahaha almeno qualcosa su cui andare tranquille (spetta che parlo piano va' ^___^)

    RispondiElimina
  25. È davvero una posizione scomoda sì;-( io continueròa leggerti facendo il tifo per te. È una grande prova per una donna dover passare attraverso certi sentimenti. E anche per certi uomini come ha scritto qualcuna. Non ci avevo mai pensato. Un abbraccio

    RispondiElimina
  26. @Momoko: ciao e benvenuta a casa mia!!!! Mi fa piacere se continui a leggere e a fare il tifo per me....il sostegno non è mai troppo!!!! Si spesso la posizione di noi "estranei" è scomoda, spesso dobbiamo conquistarci il bene di tutti, mandare giù tanti rospi e non avere mai la certezza di essere sulla strada giusta.....però poi magari basta un gesto, un piccolo segno d'affetto per ripagarci di tutto e farci capire che abbiamo scelto la strada giusta!!!! ^__^

    RispondiElimina
  27. non oso neanche immaginare le difficoltà.
    Come dico sempre, le cose vanno provate per potere esprimere delle opinioni, e anche lì si rischia di sbagliare....

    RispondiElimina
  28. Dimenticavo una cosa, importante... si ama sempre GRATIS... non credi...?

    Poi a volte torna qualcosa, a volte tantissimo, a volte tutto, ma l'amore è sempre GRATIS, fidati.

    Anche dai figli prendi scarpate nel sedere.
    Vogliamo un attimo parlare del marito (se il mio in questo momento ti piace come esempio)?

    Il fatto che uno ami gratis, poi, non toglie che AVREBBE il diritto di ricevere.
    AVREBBE, però, fai attenzione.

    Tu hai un cuore d'oro. Questo prima o poi paga sempre.
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  29. @Terry: ti voglio un mondo di bene Terry.....tanto tanto tantissimo!!!

    RispondiElimina
  30. SONO PIENAMENTE DACCORDO con Mammamatta!
    è quello che volevo dirti anche io ieri ma non son piu riuscita a risponderti.
    io credo l'amore sia incondizionato..

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?