Vacanze tra regali, coccole, Amore e spensieratezza

Dopo lo choc iniziale come non potevo mettere nero su bianco il ricordo di questi giorni di vacanza passati, come dice il titolo del post, in completa armonia.
Ho ricevuto regali, ho fatto regali, alle persone care e pure a me stessa.
Io ed il Felino ci siamo coccolati, ci siamo dedicati, abbiamo riso e passato momenti fatti soprattutto di serenità e spensieratezza.
Abbiamo fatto delle belle passeggiate in montagna, la prima delle quali mi ha letteralmente spaccato le gambe ma ne valeva la pena, per mangiare un panino seduti sotto la veranda di una casara con la neve fuori, camminare sulla neve nel silenzio, vedere un camoscio che zompetta giù dal bosco e si ferma un attimo per guardarti. E' stato davvero magico.
Il veglione invece lo abbiamo passato a zonzo per Venezia!!! Ebbene si, decisione presa il pomeriggio prima, per fortuna c'era un treno speciale che fermava non lontanissimo da casa nostra per cui abbiamo preso l'occasione al volo. Camminando verso San Marco ci siamo fermati a cicchetti e prosecchi, girando per strade e stradine senza seguire la massa. Siamo arrivati a San Marco sul prestino, verso le 23.00, ci siamo gustati la piazza illuminata, molto suggestiva, davvero spettacolare. Abbiamo ascoltato un po' di musica, verso le 23.30 ci siamo spostati da San Marco per andare a bere un prosecchino e fare pipì e così non ce l'abbiamo fatta a fare il mega bacio in piazza, poco importa perchè io non amo la calca e ci siamo dati il nostro personalissimo augurio in giro per la città, aspettando che la calca si sfaldasse un po'. Poi via verso il ritorno, sosta per un buon vin brulè caldo ed un bel pezzo di pizza.
Siamo tornati a casa che albeggiava ma ce la siamo proprio spassata, non avevo mai visto Venezia di notte, non avevo mai visto Venezia col Felino e non avevo mai passato un Capodanno in piazza!!! E' stato proprio bello.
Purtroppo settimana scorsa il Felino ha ricominciato a lavorare e la sfortuna ha voluto che avesse 3 pomeriggi su 4 giorni lavorati. Non mi sono persa d'animo ed ho trovato da fare ugualmente, mi sono sbizzarrita in cucina, mi sono dedicata delle belle pennichelle, ho avuto il tempo per i miei hobby, ho trovato finalmente il tempo di pulire a fondo il frigorifero (combinando ovviamente la mia rompendo una vaschetta) e di fare quei lavoretti che rimando sempre per mancanza di tempo.
Soprattutto però sono andata finalmente a prendere il regalo che IO mi sono fatta (diciamo per onestà che la mia mamma ha voluto assolutamente partecipare attivamente all'acquisto) ossia LEI

Marta l'aiuto sarta!!!!!
Voi non avete idea di quanto felice io sia stata di questo acquisto e di quanta emozione mi provochi sperimentare, provare, curire, fare......ho finalmente aggiustato l'orlo scucito di un vestito estivo, ho riparato i pantaloni del Felino con un lavoretto che mi ha dato molta soddisfazione per essere il primo.
Mercoledì sera ho il primo mini corso organizzato dal negozio dove ho comprato la macchina da cucire, imparerò a mettere una cerniera, imparerò a fare l'orlo dei jeans utilizzando quello bello originale e a fare l'angolo nelle tovagliette. Tutte cose che a me serviranno eccome per tutte le cosine che ho in testa da realizzare.
Eppoi la cifra per il corso è modica (18 € per 2/3 orette), mi danno anche il materiale e soprattutto faccio pratica con Marta, prendiamo confidenza, anche se già sento che diventeremo grandi amiche.
In questi giorni di vacanza ho anche passato un po' di tempo con Amicadelcuore ed il Fagotto, ho finalmente consegnato (e quindi finito) il mio regalo per lui. Il cestino di cui vi avevo fatto vedere foto con dentro dei prodotti per il bagnetto ed un bavaglino ricamato col suo nome (di cui vi farò vedere foto). A lei invece ho regalato bilancia ed un barattolo col preparato per i biscotti (anzi mi ha detto di averli fatti e devo ancora chiederle come sono usciti). Da lei invece ho ricevuto una bellissima tovaglia viola e panna con i cuori e le renne ed un tappetino sempre sui toni del viola e rosa (si vede che mi conosce bene e sa che mi piace da morire il colore). La tovaglia non ha i tovaglioli, poco male perchè ne ho di panna da abbinare e comunque con Marta ho pensato che li posso fare da me!!!!! Non trovate che sia una cosa straordinaria?????
Si lo so si tratta solo di una macchina da cucire ma a me sembra che mi si apra un mondo!!!

Per il resto siamo andati ancora un'altra volta a Venezia in questi giorni (ebbene si ci abbiamo preso gusto!!!) per farla finalmente vedere a Piccola Peste il quale è rimasto letteralmente con la bocca aperta!!! E' stato bello vederlo incuriosirsi per queste strade fatte di acqua, per le gondole, guardare San Marco a bocca aperta!!!! E' bellissimo vedere le cose con gli occhi di un bimbo (anche se a onor del vero alle volte trovo che i bimbi di oggi non si entusiasmino più per nulla ed i più entusiasti siamo noi vecchietti).

La cosa più bella di tutti questi giorni è soprattutto che sono stati sereni, in salute e pieni di risate e gioia. Non ho fatto buoni propositi per l'anno nuovo, ho solo tanti desideri nel cassetto, tanta voglia di fare e tanta voglia di rinnovarmi!!!!

BUON ANNO A TUTTIIIIII

10 commenti:

  1. cioe' la macchina da cucire si chiama come me?:)

    RispondiElimina
  2. Ahhhhhhhhhhhhh giàààà è verooooooo!!!! Hihhihihhhi!!!! Volevo chiamarla Bice cucitrice ma si chiama Bice anche la lavatrice....Marta la sarta mi piaceva di più....eppoi io sono nata il giorno di Santa Marta....mi pareva di buon auspicio!!! ^__^

    RispondiElimina
  3. oh sei nata il 29 luglio allora?:)) mi pare che sia quello il giorno....:D

    RispondiElimina
  4. mi piace questo post, adoro Venezia (anche se non ci andrei mai con la calca) e mi piace Marta :-)
    La mia piccirilla è molto più povera di Marta ma mi da delle gran soddisfazioni anche da autodidatta. Bellissimo anche il corso...il mio sogno da decenni è un bel corso di taglio e cucito...ma perchè li fanno solo di mattina?

    RispondiElimina
  5. @Sposa: fortunatamente qui da me i corsi di taglio e cucito li fanno la sera o il sabato mattina solo che a me comunque non interessa imparare a fare un vestito, non è quello che stavo cercando. Queste lezioni invece ti insegnano a fare piccole riparazioni o cose creative....Marta è stata una botta di fondoschiena, è semplicissima da usare ed era in offerta, mi sarei accontentata di qualcosa di molto più basilare ma questa mi conveniva perchè a parità di prezzo ha molte più funzioni di altre macchine e comunque è molto intuitiva come macchina. Soprattutto il filo da sotto se lo tira su da solo ahhhhhhhhh che meraviglia!!!!

    RispondiElimina
  6. Oh Mere come mi gasa sentirti tutta elettrica. Beh Marta è una bellezza eh. Ecco si si impara tutto al corso (devo dirlo, regalato, sono davvero molto onesti) che poi vengo da te ad imparare eh! Ahahaah!
    Splendido anche il tuo veglione a Venezia, io sono super freddolosa, quindi niente roba in piazza che muoio di freddo. Sono proprio felice per te tesoro, sentirti così serena mi fa davvero tanto piacere. Un basotto ciccion!

    RispondiElimina
  7. @Libby: certo cara io imparo tutto e dopo come ben sai condivido!!!!! hihihihih!!!! Ho detto al Felino di stare attento che un giorno o l'altro torna a casa ed ho cucito tutto tutto tutto con tutta la voglia di fare che ho ahahhaahah!!!! Per via di freddo invece devo dire che a Venezia eravamo ben vestiti ma non era freddo, non c'era neanche aria, come inverno ho beccato il migliore per fare il veglione in piazza!!!!

    RispondiElimina
  8. Ma che belle queste vacanze, fatte di tanti momenti piacevoli. E riguardo a Marta, ti capisco bene. A volte basta poco per avere delle grandi soddisfazioni. Anch'io a volte mi rendo conto di entusiasmarmi per piccole cose, ma ci si mette passione e tutto diventa bello.
    Dovrei prenderla anch'io, invece che faccio tutto a mano...

    RispondiElimina
  9. @Luna: che poi alla fine è bellissimo entusiasmarsi anche per poco....Marta è stata un affarone.....non mi pare vero!!!!

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?