Avventure bicigrottesche

Sottotitolo: avventure di bici a dir poco grottesche

E' proprio vero che solo quando sei in bocca al gatto capisci cosa prova il topo.

E' una realtà dei fatti che da guidatore spesso non ci si rende conto delle povere anime che si muovono sulla due ruote (parlo della bici ma per la moto vale uguale vero Sposa?) ed a volte mentre guidando si incrocia una bici si pensa, errando, che pensi che la strada sia tutta sua ed invece molto spesso trattasi di legge di sopravvivenza, il ciclista in qualche modo deve pur farsi valere visto che l'alternativa è soccombere ed essere schiacciati.
Non è la prima volta di certo che mi muovo con la bici, durante la bella stagione ho sempre amato venire al lavoro con la bici ma ultimamente mi sembra che il rispetto stia davvero scemando.
Ora starete pensando che la colpa è del fatto che ci sono poche piste ciclabili, vi do in parte ragione e a onor del vero di piste ciclabili ne hanno fatte parecchie negli ultimi anni ma è pur vero che le suddette passano davanti ai cancelli delle case da dove le macchine escono senza neanche guardare, hanno degli attraversamenti dove nessuno dico N E S S U N O si ferma mai a farti passare o non si curano se ti tagliano la strada per girare nella strada dove passa la pista ciclabile.
E allora diventa più sicuro viaggiare sulla strada, almeno lì fai parte della massa, specie di mattina e vicino alle scuole dove le mamme (soprattutto le suv munite) diventano delle mastine pronte a tutto purchè i loro pargoli non debbano fare un metro di strada per arrivare al banco.
Stamattina poi la più bella.....io stavo tranquillamente andando per la mia strada quando ad un certo punto vedo una ragazzina che saluta qualcuno nell'auto qualche metro davanti a me. E cosa fa questa? Inchioda all'improvviso, si mette sul marciapiede a destra eppoi freccia fuori a sinistra.....FA CONVERSIONE A U!!! Non paga della bellissima manovra, avendola presa un po' larghina, inforca la retromarcia senza minimamente curarsi del fatto che io nel frattempo ero arrivata vicino e che mi stava per tirare sotto, ho dovuto inchiodare il bolide in mezzo alla strada. Voi credete che questa degenere abbia avuto la creanza di farmi almeno un cenno di scuse??? tzè......manco morta!!!!
E allora che si fa? Io mi riapproprio della strada e sulle rotonde al dare precendenza mi piazzo bella bella in mezzo, cosicchè quel cretino che mi si affiancherebbe a sx per poi girare a destra tagliandomi la strada debba stare lì fermo e buono dietro alla mia bici, e gli auguro solo di timbrare rosso guarda un po'!!!!

Ragazze.....la strada è una giungla!!! Per fortuna negli ultimi giorni sto diventando così veloce a fare la strada che mi scappa pure una fermata difronte a quel parco dove ci sono i pavoni bianchi e pure le mie cicogne che hanno fatto il nido!!!!

BUON WEEK-END BIMBE!!!!

4 commenti:

  1. ....diciamo che ringrazio di venire al lavoro in autobus...perchè io odio il caos del traffico, guido pochissimo e per fortuna quasi sempre in orari in cui non c'è caos!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io odio guidare nel casino, infatti faccio tutte le stradine possibili e immaginabili per schivarlo!!!! Beata te che hai la possibilità di andare al lavoro coi mezzi!!! ^__^

      Elimina
  2. La mattina quando porto mia figlia a scuola è una tragedia.... c'è di tutto in giro ma la maggior parte sono da rinchiudere!!!! In ufficio arrivo già schizzata di brutto °-°
    Buon fine settimana ciccia mia :)
    Bacioooooooo

    RispondiElimina
  3. figurati, dietro casa mia hanno fatto una pista ciclabile che passa davanti ad un'officina... ed ora che ha il "parcheggio" garantito il tipo non paga neanche più il passo carrabile, parcheggia sulla pista ciclabile, sul marciapiede e così biciclette, passeggini e sedie a rotelle devono andare in strada @-@

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?