Amiche mie vi rispondo così.....

Care le mie tesore!!!! Ho deciso di rispondere con un post anzichè con dei commenti.
Vi ringrazio di cuore per i commenti al post sotto, per averm detto la vostra e per le parole che avete usato.
Premetto che il sereno è tornato nel nostro regno dorato, ieri sera non vedevo l'ora di tornare a casa dopo lavoro per beccare il Felino, Piccola Peste era fuori a giocare con i suoi amichetti e così sono riuscita a parlargli anche subito. Per noi che ci capiamo al volo non sono servite tante parole e in due frasi è riuscito a rassicurarmi, a rinfrancarmi e soprattutto ho capito che siamo sulla stessa lunghezza d'onda e che stiamo DAVVERO andando nella stessa direzione!!!!
Ma vado con ordine.
Come dicevo vi ringrazio tutte per i commenti, ho letto tutto e valutato tutte le parole e, senza nulla togliere a nessuno, credo che solo Libby abbia davvero capito il mio stato d'animo.
Perchè il pensiero fisso che avevo ieri (e che oggi dopo il chiarimento è sparito) era che ok bisogna rispettare il Felino e quello che sente, ok ognuno ha i suoi tempi però anche no!!!! Ecchecavolo....è tutta la vita che aspetto i "comodi" degli altri, e rispetta questo e aspetta l'altro ed ora no, e domani neanche ecc ecc....ed IO??? Io devo rispettare le esigenze degli altri e gli altri??? Quando verranno rispettate e valutate le MIE di esigenze??? E' tutta la vita che subisco le scelte degli altri, che le scelte degli altri condizionano la MIA vita, ora è il momento di dire BASTA, è ora che io insista perchè gli ALTRI si adeguino alle MIE scelte, che le MIE scelte condizionino la vita di altre persone.Perchè qua bisogna capire tutti ma poi il momento passa e sono io che resto fregata! Eh no!!!
E proprio il mio sfogo, il mio ennesimo entrare in crisi questa volta ha centrato il segno, a forza di dai sto arrivando dove voglio. Quando sono rientrata in casa ieri sera la prima cosa che ho detto al Felino è stato che mi dispiaceva di essere andata in crisi per la notizia di due panze ma che purtroppo non sono riuscita a controllare le mie emozioni e che lo capisco ma che anche lui deve capire me. Ed ho trovato la sua comprensione, ogni tanto lo sottovaluto ed invece mi ha detto che mi capisce, che capisce il mio desiderio e che non è un capriccio, che anche lui sarebbe contento ed avrebbe voglia solo mi chiede di portare ancora un attimo di pazienza, di sistemare un paio di cose. Che ho ragione, che bisogna considerare che magari non arriva subito e che aspettare ancora tanto non è il caso!!!!
E gli ho detto che sono contenta che non lo voglia fare tanto per farmi contenta, perchè poi il figlio si deve allevare in due e le difficoltà vanno affrontate insieme (vedi Mammamatta che ti ascolto quando parli?).....però.....Carrie, Terry e Cene volete sapere davvero se il mio pensiero è stato "ma lo farà solo per farmi contenta??" NO NO EPPOI NO, non me ne frega una beata mazza. Lo facesse per le sue motivazioni, che sia per se stesso che sia per far contenta me ad un certo punto non mi voglio neanche porre il problema francamente, è grande abbastanza.
Non credo che abbia detto quelle cose per farmi contenta, non è il tipo, di solito è molto schietto a costo di "ferirmi" ma non è persona da indorarmi la pillola, è un tipo concreto il mio Felino.
Terry è vero.....ci saranno tante difficoltà a crescere un figlio......ma vorrei poterti dire IO se hai torto o ragione.......concordo con quello che ha detto Libby, ma non credo si tratti delle mamme che non capiscono cosa proviamo noi che non lo siamo, è chi ha avuto una storia "regolare" fidanzamento-convivenza/matrimonio-figlio, che magari ha anche tentato un bel po' prima che arrivasse il pupo ma di certo non ha dovuto combattere col partner, a non capire. Con tutte le buone intenzioni ma come dicevo a Magnolia in un suo post chi mangia tutti i giorni non può comprendere chi muore di fame, non si può capire cosa voglia dire avere un desiderio forte (non un capriccetto) e che la realizzazione di questo desiderio dipenda da un'altra persona, è frustrante!!! Terry davvero non te lo faccio notare con cattiveria, io capisco le tue parole di conforto e capisco anche le tue buone intenzioni ma non sono una sprovveduta, mi ritengo una persona equilibrata e di certo non penso che un figlio una volta partorito mangi e dorma fino alla laurea....
Comunque detto questo fortunatamente quel colpo di fulmine che ci ha fatti incontrare in spiaggia (sarebbe meglio dire colpo di sole) e decidere di convivere praticamente subito non è una bolla di sapone dissolta in poco tempo.
Quel nostro capirci al volo, con uno sguardo solo, dura ancora dopo 3 anni, non servono ore di chiarimenti a noi, e stamattina mi sono svegliata con l'animo più leggero perchè ho avuto la conferma del sentimento che prova, che a volte ho paura che non mi voglia bene abbastanza ed invece....invece lui è per me, il mio Felino adorato è per me!!! Ora non ho più bisogno di ribadire il mio stato d'animo, posso davvero pensarci a cuor leggero senza paura del "ci sarà un momento in cui lo vorrà??" perchè so che lo vuole e so che cominceremo a breve.......sono davvero felice oggi!!!!

28 commenti:

  1. sono felice sia tornato il sereno....nelle storie che funzionano davvero deve essere cosi!!!:-)però non sono d'accordo sulla parte in cui dici che non ti importa se lo fa x te p xkè lo vuole che ora è lui che deve adattarsi etcetc...purtroppo è cosi....io mi voglio sposare ORA luca vuole aspettare un pò..e quindi si aspetta ma nn xkè le sue esigenze siano + importanti perchè non è giusto lui faccia qlcosa prima xkè io lo voglio...e il contrario sarebbe lo stesso chiaro!!

    RispondiElimina
  2. La frustrazione aumenta perchè non avendo più 20 anni hai il timore di aspettare troppo, che lui si decida quando ormai è tardi...poi ci sono delle quarantenni che rimangono incinte al primo colpo, ma statisticamente sappiamo che sono una minoranza e il timore rimane!
    L'importante è che vi siate chiariti e vi siate dati dei tempi più precisi, in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
  3. @Carrie: quello che intendevo io non è che lo prendo e lo lego al letto obbligandolo a mettermi incinta.....dicevo che avendo fiducia in lui, ed essendo lui grande abbastanza per decidere per se stesso se dice che anche lui lo vuole e che sta andando in quella direzione di certo non insisto a chiedere se lo faccia per far contenta me o no....capisci come? Ripeto non è tipo da farmi contenta a tutti i costi ed io se si fa convinto non farò nulla per farlo desistere OVVIAMENTE!!!

    RispondiElimina
  4. @Geng: brava hai centrato il punto (come al solito del resto non avevo dubbi!!!). Ora sono tranquilla perchè ho capito che ci siamo quasi ^__^

    RispondiElimina
  5. intendevo il pezzo in cui dicevi che ora è lui che deve adattarsi alle tue esigenze etcetc....ma non ti viene il dubbio che lui accelleri i suoi tempi perchè a te pesa aspettare tanto e lui SICCOME TI AMA vuole farti felice......sarà che la mia idea al riguardo è:UN FIGLIO SI FA SENZA CHIEDERE QUANDO ENTRAMBI SONO REALMENTE PRONTI,ERGO NON HANNO DUBBI,COSE DA RISOLVERE ETCETC MA SENTONO DSENTRO IL CUORE CHE NON POSSONO ASPETTARE PERCHè è DAVVERO L'UNICA COSA CHE VOGLIONO..se luca ora andasse in crisi a sentire i suoi amici papà o cmq mi facesse notare che lui lo vorrebbe etcwetcetc forse lo farei,proverei a farlo,mA NON SAREI CONVINTA DEL TUTTO PERCHè ORA PER ME NON è ESATTAMENTE IL MOMENTO IN CUI è LA COSA CHE VORREI PIU AL MONDO..

    RispondiElimina
  6. @Carrie: no francamente il dubbio non mi viene, ripeto che il ragazzo ha 40 anni ed è grande e vaccinato, se dice di volerlo perchè dovrei dubitare? Le seghe mentali non fanno per me....io sono una mente semplice, i criceti che abitano la mia testa hanno fatto solo tanti salti di gioia a sentire che io ed il Felino siamo allineati, che la pazienza da portare è ancora poca!!!! ^__^

    RispondiElimina
  7. E ALLORA perchè dici adesso sono gli altri che devono adattarsi a me etcetc?

    RispondiElimina
  8. Veramente Carrie io non ho mai detto una cosa del genere, io ho risposto solo a chi mi diceva che bisogna capire mio moroso e non insistere e non continuare a ribadire questo mio desiderio, è vero bisogna capirlo, aspettare e rispettare ma io non è che mi sono svegliata ieri mattina che voglio un figlio, è da tanto che aspetto e spero e soprattutto che rispetto le esigenze degli altri, è ora che vengano considerate anche le MIE di esigenze. E se per fare ciò devo ogni tanto buttare là il discorso o ribadire che non vedo l'ora, che lo desidero ecc lo farò. Io non sono una prepotente, come ti ho detto non ho intenzione di legare il Felino e fare di lui un papà a forza....ehehehehehe

    RispondiElimina
  9. su questa cosa la pensiamo in maniera diametralmente opposta........in una cosa del genere prevale chi non è pronto ancora rispetto chi lo è già...e buttare li frecciatine o dirlo secondo me è molto ingiusto..

    RispondiElimina
  10. Mi scuso per lo stop in chat, ma è arrivata la iena feroce e il venerdì da il peggio di sè!
    Tornando ai discorsi seri, non avevo dubbi che avreste trovato un accordo. L'importante è vivere le cose a cuor leggero. Un bacino. ciaooo

    RispondiElimina
  11. ps e forse io parlo cosi xkè il mio ex mi stressava tantissimo sul fatto di avere un figlio e io lsa vivevo cm una violenza

    RispondiElimina
  12. @Libby: me lo sono immaginata infatti!!! Non ti preccupare stella!!! Quando c'è l'amore un accordo si trova sempre per fortuna!!!! Ora sono tranquilla comunque, cosa che non ero fino a ieri....bacino a te!!!

    RispondiElimina
  13. @Carrie: certo se cominciassi a fargli trovare scarpine da bimbo ogni giorno sul cuscino del letto direi che avrebbe ragione di dire che lo stresso ma sinceremente parlarne a cuore aperto ogni tanto non credo sia una violenza. Noi sappiamo il tipo di rapporto che abbiamo e ti garantisco che siamo così affiatati che so fino a che punto posso spingermi, eppoi diciamoceli sti uomini ogni tanto hanno bisogno di una spintarella ahahahahaah ;))

    RispondiElimina
  14. sto studiando le mosse per farlo sentire pronto al matrimonio..suggerimenti?;-)))

    RispondiElimina
  15. mi fa molto piacere sapere che avete trovato il modo di prlare e confrontarvi, che poi alla fine è sempre quello che consiglio, come dicevo nel post sotto :)
    Io sono sicura che con la sincerità ed il parlarne questa cosa troverà una soluzione...ne sono certa, perchè vi amate e nn può essere altrimenti.
    Dal canto mio nn è facile dare un consiglio, come dicevo ieri, sopratutto perchè nn conoscendovi, nn conoscendo tante sfumature, che sono importanti per dare un consiglio valido, posso solo parlare in generale e nn è detto che ci si azzecchi...
    Io nn sono mamma, nn so cosa significhe avere un figlio, sono certa che sia la cosa più bella del mondo e che sia anche vero che ti stravolge la vita, ma penso che una donna quando sia pronta senta qualche cosa di preciso dentro, penso che quando senti questo click che scatta significhi che si è pronte a fare anche questi "sacrifici"...e sicuramente tu sei pronta...
    Mi auguro solo che troviate quel momento in cui si è pronti in due e si possa dare il via a questo sogno ... augurandoti che si realizza presto...davvero di cuore :)

    RispondiElimina
  16. @Carrie: ehhhhhhh lì faccio molta fatica, io non ho mai sentito desiderio di matrimonio sicchè non saprei proprio come fare per aiutarti....comunque consiglio di fargli notare tuuuuuutti i pro del matrimonio nonchè smontare ad una ad una le sue remore...prova con l'approccio razionale e se proprio non funziona vai di occhi a cuoricino....ahahahahaha ^__^

    RispondiElimina
  17. @Cene: quando l'amore è profondo (come penso e spero sia il nostro) un punto d'incontro si trova sempre.
    Io ho sempre sentito dentro di me il desiderio di essere mamma, mi sono sempre sentita pronta ma ora il desiderio è diventato prepotente. So perfettamente che ci sono sacrifici da fare ma non mi spaventano perchè so già che poi quello che si prova nel rapporto con un bimbo, in parte (anche se non è mio figlio) io lo provo con Piccola Peste che non è che sia meno impegnativo perchè è più grandicello eh. Da piccoli piccoli devi cambiargli pannolini ma da grandi bisogna stargli dietro ancora di più, specie in fasi di passaggio dove si sta formando il carattere vero e proprio. Non è facile ma è appagante, è un lavoro giornaliero. Anche se non sono la sua mamma nel tempo che passa con noi io lo accudisco e mi occupo di lui, lo rimprovero e cerco di insegnargli e trasmettergli quello che so e quello in cui credo per cui si avvicina molto al "lavoro" di mamma questo....

    RispondiElimina
  18. ma lui è convinto di volersi sposare.....primo per la tutela nei miei confronti e dei figli dovesse succedere qualcosa....due perchè dice che se due persone puntano ad un futuro insieme è giusto essere una famiglia a tutti gli effetti...
    solo che prima vuole fare un pò,fossero anche 3mesi,di convivenza vera e propria prima di iniziare ad organizzare il tutto....


    come mai nn ne senti il desiderio?

    RispondiElimina
  19. @Carrie: non ne sento il desiderio primo perchè non credo nella chiesa come istituzione (e fin qui poco importa perchè ci si può sposare benissimo in comune) secondo perchè lo farei anch'io solo nell'evenienza di dover tutelare un figlio nel caso ci succeda qualcosa di brutto. In ogni caso può darsi che ci svegliamo un giorno e decidiamo di andare a sposarci chi lo sa.....certo non mi piacciono i matrimoni con tutto il contorno solito, non fa per me. Semplicemente non ne sento l'esigenza, non è uno dei miei pensieri ecco....non so neanche come spiegarti....è come dire che a te piace la coca-cola ed hai una voglia matta di berla e subito mentre a me che ci sia o non ci sia in frigo poco cambia. Capito come? Comunque non ci vedo niente di male in quello che vuole tuo moroso, anzi mi sembra pure saggio sinceramente non "comprare a scatola chiusa" se così si può dire, anche se una semiconvivenza già la fate se non sbaglio??!!

    RispondiElimina
  20. no,non sbagli;-))))in pratica siamo da me però col fatto che è piccolo e che io ho tanti vestiti(!!!)lui deve far avanti e indietro cn la roba...poi cmq mezza roba li mezza qui..una
    gran perdita di tempo..
    esempio.....lui finisce di lavorare e poi va a allenam...magari ha il borsone(lasciato li dalla sera prima)da me ma le magliette da lui...quindi piglia va a casa poi prende viene a casa mia...e perde magari 30min.....che uno ci si potrebbe vedere due sono PERSI...

    insomma lui vuole-vorrebbe sistemarci a casa sua....vivere un attimino una vera convivenza e poi sposarsi.,.

    RispondiElimina
  21. infatti anche a me sembra una perdita di tempo avanti e indrè, scusa eh ma se lui è convinto del matrimonio vai a vivere con lui intanto eppoi vi sposate. Non è un'idea sbagliata secondo me, anche se io forse non faccio testo perchè non reputo una cosa fondamentale il matrimonio per cominciare una vita insieme.....

    RispondiElimina
  22. per me è condizione a cui non posso venir meno.se mi amni davvero mi riconosci ANCHE come moglie,mi tuteli....altrimenti vuol dire che non mi ami...

    RispondiElimina
  23. mi intrometto a giochi fatti. Ti comprendo, ti capisco e ti appoggio. Desiderare di avere un figlio è inspiegabile, una sensazione del tutto differente. E trovo giusto provare a realizzare questo sogno chiedendo alla metà di condividere e mettere da parte le paure. Tanto poi i momenti difficili e faticosi ci sono sempre e comunque e il pensiero "chi me l'ha fatto fare?" vien lo stesso...ma che importa poi passa, mentre l'amore resta...Un bacio e in bocca al lupo...;)

    RispondiElimina
  24. Violetta grazie dell'appoggio!!!! A volte non mi sento capita fino in fondo. A volte sembra che io voglia "obbligare" il mio compagno a fare una cosa che non vuole ed invece io insisto perchè sento di essere nel giusto, sento che andrà tutto bene e che tutto si incastrerà, sento che è la cosa giusta per noi tutto qui.....E come dici bene tu ogni tanto ci verrà lo stesso in mente il "chi ce l'ha fatto fare" eheheheeh

    RispondiElimina
  25. Arrivo in ritardo perchè venerdì non c'ero.
    Il mio voleva essere solo uno spunto di riflessione, nel senso, ho capito che lo vuole anche lui un figlio con te, è che il punto è il "quando". Mi fa in ogni caso enormemente piacere che vi siate chiariti.

    Sul chi non capisce chi, io credo che non sia troppo utile creare degli schieramenti, come giustamente sei la prima a scrivere, mamme contro non mamme, chi l'ha cercato subito insieme con chi ha dovuto "convincere" il partner, ecc. ecc., chi l'ha avuto contro chi non è riuscito, perchè ognuno è se stesso e non saremo mai nella testa di una persona che abbia anche vissuto un'esperienza ESATTAMENTE identica alla nostra (sulla carta, intendo).

    Infine, non intendevo dire che sei fessa e credi che il figlio si cresca da solo, lungi da me. Però ti assicuro che è MOLTO più pesante di quello che si pensi (e anche MOLTO più bello di quello che si creda, ma questo è un discorso che abbiamo già fatto).
    Quindi se la scelta è ponderata da entrambi i genitori ed è serena per entrambi è più facile che almeno dentro di sè non si provi rabbia verso chi ha forzato la mano (non parlo di te, ho in mente una coppia che purtroppo è sotto i miei occhi, non posso dire altro).

    Baci

    RispondiElimina
  26. @Terry tesoro!!! Arrivi in tempo utile stella, non sei MAI in più!!! Comunque neanche a me piacciono molto gli schieramenti e bisogna sempre vedere caso per caso, certo che certe volte chi non ha provato sulla sua pelle certe cose non può capire oggettivamente una persona che le sta provando. Poi c'è anche da dire che io proprio di carattere mio devo sbattere la testa contro il muro per dire ahia fa male, resto sempre col dubbio se me lo dicono, devo provare....e finora devo dire che mi è sempre andata bene facendo di testa mia....per fortuna....Io non voglio che il Felino un domani abbia rabbia nei miei confronti per una cosa così bella come avere un bimbo...io sento che è la cosa giusta per noi e credo che ormai lo stia capendo pure lui.....ehehehehe

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?