Ce l'ho fatta!!!


Ora mi metto seria e scrivo!!!
Come ho detto nell'ultimo post sono di una pigrizia estrema, comincio a scrivere e non mi vien niente, avrei mille cose da dire e non riesco forse neanche a dare una priorità, chi lo sa, però magari qualcosa ne esce.
Allora parto da una cosa che mi ha molto colpito e che mi ha fatto riflettere leggendo un post di una delle mie più care amiche qui dentro (Terry ti giuro ti giuro ti giuro che non è una polemica nei tuoi confronti, ho capito il tuo senso credimi e tutto ciò non fa riferimento alle tue parole ma solo ad un pensiero che mi si è ripresentato e che già avevo, so benissimo che non è il tuo caso e ci tengo a chiarirlo!!!!).
Mi è capitato molto spesso nella vita di incontrare persone che fanno scelte nella vita (e per scelte non intendo acquistare o no un paio di stivali bensì di scelte che la vita te la stravolgono) e ti fanno capire (in maniera palese o sottintesa) che sei fortunata tu che quelle scelte non le hai fatte, e quanto bene si stava prima e che cercano di dissuaderti in tutti i modi dal fare un passo del genere.
Così chi si sposa non fa altro che dirti “e quanto si stava bene da morosi, e quanto fortunata sei tu che non devi rendere conto a nessuno (specie quando sei single ne arrivano a nastro di queste affermazioni) e non sposarti mica mai sai??!!! e aspetta più che puoi sai che sei giovane, per carità”
Chi va a convivere idem come sopra.
Chi ha figli poi non ne parliamo.....”oh quanti pensieri che ti danno, oh quante notti in bianco, oh quanto poco sesso sfrenato, oh come ti cambiano la vita, oh come scapperei in Finlandia, e beata te che non sai che vuol dire, e beata te che vai dove vuoi e come vuoi, e beata te che qua e che là”
Chi compra la casa grande al posto di un monolocale è tutto un dirti quanto ha da lavorare, e quanto da pulire, e ci vorrebbero 36.000 ore in una giornata ecc ecc ecc
E si potrebbe andare avanti per ore ed ore.
Io non dico che molte di queste cose non siano vere, io non dico neanche che la gente faccia presto a lamentarsi, capisco che molto spesso ci si possa sentire schiacciati da tutto ma santo dio fa parte del gioco.
Ogni scelta importante della vita per quanto poco te la stravolge, per quanto tu sia pronta forse non lo sei mai del tutto, ci sta ci sta ci sta.
Ma poche rare rarissime persone ti dicono che c'è la contropartita.
Si perchè è vero che se ti sposi o vai a convivere devi dar conto ad un'altra persona, ma questa stessa persona ti ama (almeno si spera) e a meno che non ti tratti male la sera ti scalderà i piedi, sarà un porto sicuro a cui approdare, potrai contare su di lei, sarà l'abbraccio più dolce nel momento del bisogno e potrai condividere i momenti felici.
Ed è pure vero che i figli ti danno tante preoccupazioni, ti tolgono un mare di energie, invadono ogni tuo piccolo spazio ma allo stesso tempo le emozioni che ti fanno provare penso che siano indescrivibili, altrimenti non si spiegherebbe come mai le persone continuano a mettere al mondo figli, anche chi ne ha già uno e si lamenta di queste cose chissà perchè decide di fare pure il secondo. Che sia perchè sentirsi abbracciare con queste braccine piccole e soffici ti ripaga di tutti i sacrifici? Che sia forse perchè vedere il sorriso di un nanetto per cui tu sei tutto il mondo davvero non ha prezzo? E allora perchè in pochi te lo dicono sto fatto???
Ho solo un'amica che di figli ne ha ben tre che quando la vedo mi dice “Sai è tanta fatica a volte ti vien da sclerare ma quanto bello è avere figli!!! Io quasi quasi faccio pure il quarto” E l'ammiro cavolo se l'ammiro, perchè è onesta, perchè ti fa venire voglia di metterne al mondo anche tu a raffica di bimbi.
Ditemi che parlo così perchè non sono mamma!!! Dai...su...ditemelo....avete ragione!!! Non ho pulito cacca, non ho dato il mio seno, non ce l'ho avuto attaccato sempre, non ho avuto le doglie.....ma con Piccola Peste le notti in bianco le ho fatte pure io, ho cambiato il letto perchè ci aveva vomitato in piena notte, gli ho messo le gocce per l'otite quando urlava come un ossesso, lo nutro, magari non col biberon ma col sugo di carne ma pur sempre di cibo si tratta. E occupa ogni singolo spazio quando è con noi, e nel sesso anch'io ho limitato le peripezie ma l'ho fatto lo stesso....però....però....quando mi corre incontro, quando mi abbraccia forte, lì mi ripaga di tutto, lì mi fa pensare che ho ragione di quello che dico.....ma tanto non sono mamma....che ne posso sapere io???
Magari rileggerò questo post fra un po' di tempo, magari quando anch'io avrò un frugoletto in braccio, magari quando avrò le occhiaie stile panda perchè non ho dormito tutta notte e mi dirò “quanto stupida eri!!!”, può essere chi lo sa.....ora per ora la penso così e sono anche sicura di non essere l'unica!!!!


PS. Terry te lo ripeto un'altra volta tanto per essere chiari: non credo che tu sia tra questo tipo di persone, ne sono proprio sicura, è stato solo uno spunto per una cosa che penso da tanto e di cui parlo spesso anche con una mia amica single che si chiede sempre come mai una sua amica stia sempre lì a lamentarsi della sua famiglia eppoi corre a casa felice e si passa le sue belle serate al calduccio con suo marito che la coccola e lei che si sente sola si sente pure dire “ma quanto fortunata sei tuuuuuuuuu” ok tesoro????

23 commenti:

  1. è bello sapere di pensare certe cose e nn essere sola!!! è consolante!!! luned' ero con una mia cara amica e parlavamo di maternità perdipiù...e ci siamo dette la stessa identica cosa!!! perchè si parla solo della parte brutta...ma nn emerge mai la parte bella??? eppure continuano a farli i figli, ci sarà anche un lato positivo della medaglia...sennà la gente cosa è...masochista???
    ma anche noi ci siamo rese conto di come le nostre amiche ci dicano solo "quanto è difficili...nn li fare...goditi la vita...è una tragedia..." e mai di quanto tutto questo ci sia, ma sia compensato da una gioia immensa.
    Siamo giunte a conclusione che le persone amino prima di tutto lamentarsi, a prescindere.
    Sicuramente lo faccio io per prima...mi ci metto in mezzo e nn mi voglio tirare indietro, perchp so di farlo, ma ci sono persone che proprio LO DEVONO FARE!!! nn so perchè...alla fine oltre la compassione che cosa gle ne può venire dietro???
    Io nn sono madre e nn mi vogli spingere in questo territorio...ma sono moglie e posso dire che il matrimonio è vero, nn è una passeggiata, lo dico sempre, perlomeno il mio nn lo è stata per niente!!! ma son qui...e sono fiera di essere qui, e c'è voluto tanto tempo per capire che è qui che voglio essere, che forse è la cosa piu importante...con tutte le nostre imperfezioni...io lo consiglio sempre...perchè la vita da soli può essere sempre un avventura...affascinante...sempre sulla cresta delle emozioni...ma che senso ha fare questo viaggio da soli senza condividere le proprie gioie e dolori con nessuno???
    Io sono una molto solitaria...ma nn potrei pensare ad una vita completamente sola...una vita dove nn c'è mio marito...che mi fa incazzare come una dannata, che lascia un casino dentro casa, che nn chiede mai scusa, che è orgoglioso da morire, che ha duemila difetti, ma che è li...che mi comprende sempre, mi sta vicina, mi sostiene qualunque cosa faccia, beh questo vale il sacrifico di nn essere libera dal dovere rendere conto a qualcuno a mio avviso.
    Io c ho messo tanto per capirlo...ma per fortuna ci sono arrivata...

    RispondiElimina
  2. Ah ah ah... tranquilla, non mi sento tirata in causa, anzi!!!
    Beh, se vuoi sapere cosa dico sempre alle mie amiche che ancora non hanno figli (in primis a quelle che poverette con difficoltà lo stanno cercando) "I figli sono la più grande rottura di palle che possa capitare al mondo... non ne avete idea... ma non esiste gioia più grande sulla terra, se non li fate siete matte".

    Questo è il Terry-pensiero...

    Quanto al matrimonio... io non me ne sono onestamente lamentata, per me è solo una gioia immensa, l'ho scelto dopo anni di convivenza e... lo rifarei mille volte. Non potevo peraltro scegliere persona migliore...

    Ora la pianto perchè temo per il vostro diabete...

    RispondiElimina
  3. ovviamente anche io nn mi riferisco a nessuna del blog...tra l altro con tantissime nemmeno ci siamo mai viste di persona...e nn è nella mia natura giudicare mai nessuno, specie chi nn conosco alla perfezione...parlo di amiche della mia vita di tutti i giorni, che nn so perchè sono così afflitte dall essere madri e moglie...mah!

    RispondiElimina
  4. terry tu sei mitica per me :)
    la tua ironia è strepitosa e sono certa che senza mati nn sapresti resistere un secondo :) perchè sei una mamma favolosa... :)

    RispondiElimina
  5. Io la penso esattamente come te. Ok, anch'io non sono mamma e non posso sapere fino in fondo quanta fatica si fa per crescere dei figli, ma l'Amore, i sorrisi e le emozioni che ti regalano, a mio avviso, per quel che posso immaginare, sono impagabili neanche con tutta la fatica di questo mondo!!!!!
    Così come avere a fianco un compagno che, nonostante i battibecchi, i confronti e, se vogliamo, i litigi, ti ama e ti dà la sicurezza di poter contare sempre su di lui per qualsiasi cosa, non dovrebbe farci passare per la testa neanche una minima voglia di tornare single!
    Il desiderio di formarsi una famiglia presuppone dei rischi da correre...

    RispondiElimina
  6. @cenerentola mi fai commuovere... E comunque è vero... senza Matilde muoio, non ci posso davvero stare!!!!!!!!!!!!!!!! (Più che senza PapàKappa, non me ne voglia il mio adorato marito...)

    RispondiElimina
  7. @Cene: sapere che anche altri la pensano così consola anche me, eppure di persone come ho descritto ce ne sono tante e tante. Anch'io non dico che sia facile, io non sono sposata ma convivo che al lato pratico è la stessa cosa almeno per me e sinceramente è vero non è facile, ma è quello che ho sempre desiderato avere una famiglia e non sento nostalgia di quello che avevo prima. Me la sono goduta tanto ma ora me la godo in altre maniere, sono cambiata io col cambiare della mia vita e credo che ci siano pro e contro in tutte le cose. Quello che mi fa davvero rabbia è che le stesse persone che si lamentano in questa maniera sono le stesse che poi vedi sorridenti in giro e che la sera corrono tra le braccia del marito e a me vien da pensare: ma perchè non divorzi se è tutto così brutto?

    RispondiElimina
  8. @Terry: tiro un sospiro di sollievo perchè non volevo fraintendessi, ma so che sei intelligente e come dice anche Cene sei un mito e quindi so che hai capito!!! Zuccherina bella!!!

    RispondiElimina
  9. @Funambola: oltre che dei rischi dovrebbe presupporre anche dei "sacrifici", dei compromessi ed un cambiamento nella vita, si dovrebbe mettere in conto. Molte persone non lo fanno ma quello che poi mi fa bollire è che ti "sconsigliano" di mettersi nelle loro condizioni....ma non è detto che una cosa che non va bene per loro debba non andare bene per noi, cavoli loro se hanno fatto le scelte sbagliate, mettesssero le cose apposto....ma credo si tratti poi solo di lamentele e che neanche le persone che fanno di questi ragionamenti siano pentiti ma gli piace crogiolarsi nel lamento!!!

    RispondiElimina
  10. @Terry2: una mia collega ha sempre detto "i figli vengono dal cuore il marito dalla porta" con buona pace dei mariti (e delle mogli) però credo che un divorzio o la perdita di un compagno/a si possa superare ma la distanza da un figlio (o ancora peggio la perdita non mi ci far pensare) credo che siano cose che non si superano mai nella vita.....è un amore diverso c'è poco da fare per quanto una/uno sia innamorata/o....

    RispondiElimina
  11. Io penso che se hai voluto la bicicletta poi devi pedalare! Quando si fa una scelta nella vita poi bisogna accettarne tutte le conseguenze, nel bene e nel male...se mio figlio si sposerà un giorno non mi sognerò mai di fare come mia suocera e dirgli: "Alla prima difficoltà torna pure da noi, non sforzarti minimamente che noi ti riprendiamo quando vuoi":-(

    RispondiElimina
  12. io dico solo che sono sicura tu saresti una mamma splendida. che le persone, chi più e chi meno, sono nate per lamentarsi. che tutti sono bravi a sputare nel piatto in cui mangiano..ma nessuno ha coraggio di cambiarlo.

    RispondiElimina
  13. @geng: certo che anche te quanto a suocera puoi darti la mano con Terry!!! Penso che spesso le persone facciano scelte con tanta leggerezza come chi dice "Ci siamo sposati perchè eravamo in crisi" o anche "abbiamo fatto un figlio perchè eravamo in crisi e volevamo riavvicinarci" eppoi sappiamo bene come va a finire....

    RispondiElimina
  14. @mika: che tesoro che sei!!!! Io non lo so se sarò così splendida un giorno....staremo a vedere se avrò la fortuna di poterlo scoprire....

    RispondiElimina
  15. Da che ti leggo, senza dubbio è il post più bello che hai scritto. E ti do assolutamente ragione. Noi tutte ste cose non le sappiamo e chi lo sa, magari continueremo a non saperle. Magari tra due anni avrò i vicini che mi suonano il campanello perchè mio figlio urla come un pazzo e io non riesco a farlo star zitto, però hai ragione ragionissima. Noi non possiamo sapere cosa vuol dire, ma vorrei chiedere a quelle che dicono ste cose... tornerebbero indietro? Perchè è vero che loro sanno cosa significa essere libere e non essere mamme, ma vorrebbero tornare indietro all'essere single, al vivere sole e al non essere madri? Nessuna ti dirà di si.... ne sono sicurissima!!!

    RispondiElimina
  16. credo che le persone che dicano così siano invidiose di un qualcosa che tu hai; ad es prima di andare a convivere anche io ho sentito delle amiche dirmi "ma no, lascia stare goditi la vita" e altre idiozie analoghe. La verità è che mi sono goduta la vita da single, mi sono goduta la vita da fidanzati ognuno a casa propria e ora che convivo sono soddisfatta, nonostante i momenti di difficoltà non ho nostalgia della vita preconvivenza. Forse loro non erano altrettanto soddisfatte di ciascuna fase della loro vita?

    RispondiElimina
  17. @Libby: grazie tesoro!!! sono proprio contenta di questo complimento perchè sono sicura che è sincero non essendo tu prodiga di complimenti ^__^ grazie grazie grazie!!! Penso proprio anch'io che queste persone non farebbero a cambio, non tornerebbero indietro ed infatti dopo che si sono sfogate e ti hanno scaricato tutta la loro negatività tornano a casa leggere come farfalle tra le braccia del loro "caro" maritino!!!

    RispondiElimina
  18. @Vete: ma più che altro io faccio riferimento al comportamento contrario, ossia di chi ha quello che tu vorresti e se ne lamenta di continuo cercando di dissuaderti in tutti i modi dallo sposarto o dall'avere figli ecc. Anche di persone come dici tu ce ne sono a bizzeffe, che anzichè gioire di qualcosa che tu stai vivendo di bello ti presentano sempre il lato negativo della faccenda....ehhhh quella si chiama proprio invidia....gran brutta bestia!!!!

    RispondiElimina
  19. Io credo che chi si lamenta e presenta solo il lato negativo delle cose, se fosse onesta e sincera dovrebbe assolutamente ammettere che nell'avere figli o in un matrimonio c'è tanto di bello e di irrinunciabile.
    E' vero i figli ti fanno dannare, ma quanto amore ricevi, quanta gioia nel sentirti chiamare "mamma" ? Io ancora oggi, dopo tanti anni, quando sento quella parola rivolta a me provo un'immensa emozione.
    Il matrimonio, la convivenza possono implicare tanti problemi, discussioni, ma anche tanto amore, sapere che hai qualcuno che ti aspetta alla sera, che ti telefonata nella pausa pranzo....non è meraviglioso?
    E allora tutta la parte negativa è solo una piccola cosa.
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. @Luna: proprio come dico io infatti!!! Posso solo immaginare quanta emozione ci sia in quella parola...comìè bella.....

    RispondiElimina
  21. io credo tu sarai una mamma perfetta e dolcissima,questo post te lo appoggio in tutto quello che hai scritto.ti dico la mia..mia mamma è separata da quando io avevo 5 anni..quindi da 22 anni..ha conosciuto e sta cop un uomo che la adora e che ha cresciuto me emia sorella..noi lo vediamo come un padre e lui si sente cosi con noi..perche ci ha dato e ci da tantissimo.
    detto questo..penso anche io,come Vate,che le persone che dicono cosi siano invidiose.
    buon week stella

    RispondiElimina
  22. @viola: stellina tu sei troppo buona con me, perfetta non credo sarò mai perchè sono un essere umano e (fortunatamente) imperfetta!!! Sono contenta che mi hai raccontato un po' della tua storia, io penso che a volte chi ci cresce è molto più bravo come genitore di chi ci ha messo al mondo!!! Un abbraccio stritoloso!!!!

    RispondiElimina
  23. Ma cactus, mi ero persa questo post meraviglioso!!
    Sottoscrivo ogni singola sillaba, io non mi sono mai lamentata in vita mia di essere fidanzata, e se mai qualcuno ha le prove del contrario, che le mostri!!
    Io adoro il mio stato, e adorerò essere sposata.
    Per la maternità, al momento ho qualche dubbio, ma se mai dovessi diventare mamma mai e poi mai me ne lamenterò, perchè l'avrò scelto io, chè nessuno mi obbliga se non voglio.
    Post DELIZIOSO, e deliziosa sei tu.

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?