Bel pensiero sei....nei pensieri miei

Donna domani
Il mondo tuo sarà
Nelle tue mani
Il mondo cambierà

Questa splendida canzone di Eros la sentivo stamattina venendo al lavoro. E' dedicata a sua figlia, alla speranza nel futuro, a lei che avrà il mondo in mano e che crescendo potrà renderlo migliore. Mille pensieri mi sono passati nella mente, questa è la canzone che dedicherò a mia figlia se mai si avvererà il mio desiderio più grande ossia di essere mamma, perchè credo che i figli li mettiamo al mondo anche per cercare di creare un mondo migliore, perchè i figli sono la speranza, sono il futuro, sono quello che sarà. E cerchiamo di crescerli nel migliore dei modi, cerchiamo di insegnargli dei valori perchè siano uomini e donne di valore, speriamo che facciano cose grandi nella vita o quantomeno speriamo che facciano con amore e passione qualsiasi cosa che decideranno di fare.
Poi un altro pensiero mi è balenato nella mente però.....Ho pensato a tutti questi giovani che si vedono in giro, ho pensato a tutti i servizi su ragazzini di 15 anni che si vendono per un niente, che bruciano le tappe, ho pensato a tutti questi ragazzini svogliati, annoiati, senza un minimo di iniziativa, di fantasia, che giocano perennemente con quegli aggeggi infernali che si portano dappertutto.
E mi sono chiesta: è questo il futuro? Sono queste le nostre speranze? Sono queste le persone a cui diremmo "IL MONDO TUO SARA', NELLE TUE MANI IL MONDO CAMBIERA'". Mi sono risposta di no!!
Perchè non voglio immaginare se sono così ora cosa ne uscirà un giorno, non voglio pensare a come potrebbe cambiare il mondo nelle loro mani. A volte mi chiedo proprio dove andremo a finire di questo passo.....

17 commenti:

  1. Come sono i figli dipende TANTO da come li tirano su i genitori...

    RispondiElimina
  2. Anch'io la penso così, infatti questi pensieri non mi cambiano la voglia di avere un figlio e di avere la speranza di crescerlo meglio di quelli che si vedono in giro. Perchè credimi vedo tanto poco di buono purtroppo....

    RispondiElimina
  3. Forse pensavano questo anche i nostri nonni, vedendoci con i primi Computer o con le scarpe con la zeppa. Ma tutto sommato noi non siamo stati tanto male no? Io preferisco non pensare al futuro... non so nemmeno cosa farò questo pomeriggio....

    RispondiElimina
  4. questi ragazzini sono la conseguenza di quello che abbiamo insegnato loro, di quello che è la società oggi, di certi valori persi.
    Questo però nn ci deve fare perdere la speranza, io ne conosco alcuni di cui si può andare fieri...

    RispondiElimina
  5. Io la penso esattamente come te... Però poi penso che anche mio padre dice che alla sua 'epoca' i figli si comportavano diversamente e la società era differente, ma nonostante tutto io sono venuta su con dei principi così belli che forse forse non sarà tutto perduto... ;)

    RispondiElimina
  6. @Libby: è vero, anche mia nonna quando andavo in "biscoteca" mi diceva che eravamo tutti disgraziati ma poi alla fine siam venuti su bene. Certo che ora fanno cose a 15 anni che noi non ci sogniamo neanche...è questo che un po' mi spaventa....

    RispondiElimina
  7. @Luna: come succede sempre fa più notizia il caso shock, i cattivi ragazzi che non tutti gli esempi di bravi ragazzi che ci sono in giro....però vedo anche mia nipote di 11 anni che è una brava ragazza, è nella crescita quindi una fase difficile ma ha una noia dentro di sè che a me spaventa, io sapevo sempre cosa fare alla sua età. Lo stesso Piccola Peste che delle volte si annoia.....io mi divertivo ritagliando lette dai giornali per fare le parole....loro hanno questa noia latente figlia della poca fantasia secondo me.

    RispondiElimina
  8. @Pocorumore: certo che non si perde la speranza....spero di poter crescere anch'io un bimbo un giorno insegnandogli i miei principi ed avere la fortuna che li faccia suoi.

    RispondiElimina
  9. ho una sorella di quasi 16 anni..è una testa calda, un pò bulla anche, ma fortunamente non fa niente di quello che si sente in tv! non è una santa x carità, mi dice tutto quello che combina e ogni tanto parte il cazziatone! non sono d'accordo al 100% che dipende dai genitori: quanti assassini, pedofili, stupratori e merdaccia varia c'è in giro? dubito che i loro genitori li abbiano cresciuti con questo intento!! dipende anche molto dal carattere del ragazzo..ve lo assicuro, io e mia sorella abbiamo avuto gli stessi trattamenti (anzi lei è anche più viziata) ma io non ho MAI fatto alla sua età cose che lei fa..

    RispondiElimina
  10. @mika: neanch'io penso che dipenda al 100% dai genitori, ma credo che molto faccia comunque la famiglia, soprattutto nel seguire i figli. Siccome le cose le abbiamo fatte prima di loro dovremmo essere in grado di avere un po' di accortezza e di vederci un po' dentro le cose, sempre che non si sia distratti!!! Forse l'hai detto tu stessa che tua sorella è stata più viziata, forse lasciata più libera e per questo ne combina di più. Ma anch'io ne ho combiate tante, non sono mai stata una di quelle "brave ragazze" che al sabato sera andavano in pasticceria, festa ne ho fatta tanta ma certi limiti non li ho mai superati!!!

    RispondiElimina
  11. neanche lei ovvio supera certi limiti sennò le spezzo le gambine..ma se è più viziata è anche colpa mia lo ammetto. dove i miei dicono no (poche volte cmq) intervengo io..e si passa al si!!! poi cmq sebbene lei abbia il peperoncino, ha anche testa e non lo dico xkè è mia sorella..ma proprio xkè in certe circostanze è lei che frena me!

    RispondiElimina
  12. Infatti le baraccate chi è che nn le ha fatte!! Ci stanno, ci sta anche andare contro i no dei genitori, essere un po' ribelli, sbagliare con la propria testa a volte....ma ragazzini che vanno in discoteca a fare le orge secondo me è allucinante....

    RispondiElimina
  13. e secondo me è proprio qui che centrano sia il carattere che, soprattutto, l'intelligenza. che poi ti posso dire una cosa? conosco un sacco di ragazzi della mia età che quando erano più piccoli, facevano un sacco di cose di nasconto, raccontavano balle infinite ai genitori ecc ecc. e xkè? xkè i genitori dicevano no x qualsiasi cosa! quindi se ci sono troppi no non va bene, troppi si nemmeno..chemminchia bisogna fare???

    RispondiElimina
  14. Aver fortuna mi sa....mia mamma me l'ha sempre detto però che puoi insegnare quello che vuoi ad un figlio poi devi avere anche la fortuna che ti vada bene e che non imbocchi brutte strade...però è vero anche che mia mamma di nascosto ma veniva a controllare a 15/16 anni se il pomeriggio ero dove dicevo di essere....

    RispondiElimina
  15. L'importante è saper porre i giusti limiti, molti genitori pensano che ai figli vadano date tutte vinte per non farli soffrire e ne fanno dei deficienti!

    RispondiElimina
  16. Mia mamma mi ha sempre detto che è molto più facile dire di si ad un figlio che un no, litighi meno e soprattutto non ti senti in colpa, però il figlio ha bisogno anche dei no per crescere altrimenti fargli fare sempre tutto quello che vuole non è certo fare il suo bene!!!

    RispondiElimina
  17. credo sia difficile essere genitori..al giorno d'oggi forse di piu..credo anche che un genitore debba indicare la strada giusta ai figli..ma a volte non basta..chissà..

    RispondiElimina

E voi cosa ne dite?